laRegione
18.07.22 - 10:53
Aggiornamento: 15:59

Ronco, ‘La Piazza dala Castégna’ per fare cultura-paese

Nasce un semestrale, edito dall’Amministrazione e in sintonia con gli obiettivi del progetto Comune Sano, per rafforzare l’identità della comunità

ronco-la-piazza-dala-castegna-per-fare-cultura-paese

"Care Cittadine e cari Cittadini, siamo orgogliosi di presentarvi il primo numero della rivista che racconta di noi tutti e del nostro amato paese": è così che si apre l’editoriale, firmato dal Municipio di Ronco s/Ascona, del nuovo semestrale che verrà a giorni inviato agli abitanti del villaggio. Il Sindaco Paolo Senn spiega che esso è stato ideato per fare cultura-paese; uno strumento di comunicazione identitaria che, di per se, è già vivo motivo di interesse. Stiamo parlando de ‘La Piazza dala Castégna’, con riferimento (dialettale) a questa storica e simbolica piazza del villaggio che si affaccia come un balcone sul Lago Maggiore (uno dei luoghi più fotografati della Svizzera e testimone d’innumerevoli promesse d’amore). La rivista, edita dal Comune, aiuta a perseguire gli obiettivi del progetto ‘Comune Sano’, coordinato da Monica Pongelli; una misura immediata e al contempo con impatto a lungo termine, con l’ambizione di candidarsi con successo al premio nazionale "ComuneSano 2023" e sostenere l’attrattività del paese anche in futuro.

Nulla a che vedere con un bollettino o i classici fogli informativi comunali, tanto per fugare ogni dubbio. Si tratta piuttosto di una narrazione che si sussegue suddivisa in rubriche (etichettate rigorosamente in dialetto ronchese ‘arcaico’) e intreccia luoghi, flora, persone e idee. Ecco quindi che la narrazione prende forma tra "El paiís", "I idéi", "I piant", "I sgént", "I sid", "I maraví", raccontando di luoghi storici, angoli del paese noti e meno noti, nuovi progetti comunali (come gli Orti condivisi e la Scuola aperta), personaggi del paese, scoperte botaniche, artisti che hanno trovato ispirazione e rifugio nel luogo, novità e curiosità, talvolta nascoste nel correre quotidiano della nostra società, ma che offrono sguardi nuovi e opportunità di condivisione.

Niente di istituzionale, al suo interno, nessuna raccolta pubblicitaria; una grafica accattivante e curata (con tanto di belle immagini) che invita alla lettura della cinquantina di pagine racchiuse in un formato B5. Uno scatto del momento presente; una memoria da conservare. Per affezionare anche i lettori germanofoni alla rivista (che a Ronco s/Ascona rappresentano una importante parte della popolazione) e far conoscere loro il bel paese in tutte le sue ricchezze, anche sotto il profilo della lingua italiana (e facilitarne l’accesso ai contenuti), si sono adottati titoli evocativi e brevi testi, riferimenti bibliografici e siti web d’approfondimento, e qua e là traduzioni in tedesco. Pensata per valorizzare il luogo e l’ambiente sociale in cui si vive, che è risorsa di benessere per i suoi abitanti e visitatori, ne rilancia l’identità favorendo, al tempo stesso, una cucitura con i nuovi trend. Un certo senso di libertà editoriale e uno stile leggero un po’ poetico, fa sì che ogni pezzo contribuisca a costruire una voce unica ma anche frammentata, varia, capace d’includere approcci e toni molto diversi tra di loro.

Siccome Il patrimonio territoriale è una delle coniugazioni del patrimonio culturale, non poteva non trovar spazio, al suo interno, un riferimento allo studio "Una visione unitaria per 5 spazi pubblici", presentato in primavera alla cittadinanza, che attraverso un rinnovo dei suoi spazi pubblici, trasforma i luoghi di aggregazione sociale-culturale e si prende cura attivamente della qualità di vita dei suoi abitanti. Curiosi di vedere la reazione dei ronchesi, ‘La Piazza dala Castégna’; sarà spedito nei prossimi giorni a tutti i fuochi e alle residenze secondarie. Per gli altri visibile sul sito del Comune o acquistabile cartacea al prezzo di 5 franchi. L’immagine di copertina per questo primo numero è lo schizzo dell’artista Orlando Pompeu, nato in Portogallo nel 1956, eseguito a maggio 2022 mentre era in visita a Ronco s/Ascona invitato dalla famiglia Fontana.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
8 ore
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
8 ore
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
9 ore
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
10 ore
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
10 ore
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
Luganese
10 ore
‘Casinisti’ attenti, a Lugano arriva il ‘rumorometro’
Il nuovo dispositivo, già testato nei primi due mesi di quest’anno, ha lo scopo di ridurre preventivamente il rumore causato dagli automobilisti
Ticino
10 ore
Livelli, Sirica furioso: ‘Speziali inaffidabile e pavido’
Il copresidente Ps critica duramente la ‘sfiducia’ del presidente Plr al messaggio governativo per la sperimentazione del loro superamento alle Medie
Ticino
11 ore
BancaStato crede nelle start-up e investe (altri) 5 milioni
I fondi sono desinati a idee nel digitale, high-tech e biomedicina. Fabrizio Cieslakiewicz: ‘In un periodo di difficoltà crediamo nell’innovazione’
Ticino
11 ore
Diocesi in rosso: previsto deficit di 1,8 milioni
Chiusura del 2021 in negativo di oltre 31mila franchi, ma per il 2023 il deficit di gestione previsto è da capogiro
Bellinzonese
12 ore
Giubiasco, furgone urta un’auto e si rovescia sul fianco
L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di oggi attorno alle 13.30. Il bilancio, fornito da Rescue Media, parla di due feriti apparentemente non gravi
© Regiopress, All rights reserved