laRegione
10.12.21 - 11:40
Aggiornamento: 17:33

Fart Locarnese e valli, cosa cambia da domenica

Annunciate modifiche d’orario su alcune linee. Intanto si registra una crescita dei passeggeri sui bus e sulla Centovallina

fart-locarnese-e-valli-cosa-cambia-da-domenica
Ti-Press

Dopo i grandi cambiamenti introdotti a fine 2020, le Fart – come avviene di consueto la seconda domenica di dicembre – annunciano modifiche su alcune linee. Il sito fartiamo.ch, che si presenta con un nuovo look e tante novità, permette di scoprire le principali.
«È ormai passato un anno dal grande potenziamento del trasporto pubblico nel Locarnese e nelle valli. Un anno in cui le Ferrovie autolinee regionali ticinesi (Fart) hanno lavorato costantemente per garantire un servizio di qualità che ha potuto contare sull’impiego di oltre 150 conducenti e 60 bus – commenta Paolo Caroni, presidente del Consiglio di amministrazione dell’azienda di trasporti –. Un servizio che è stato molto apprezzato dalla nostra utenza pendolare e dai numerosi turisti che hanno scelto di viaggiare con noi e che, a fine ottobre, ci hanno permesso di rilevare una crescita del 20 per cento per le linee su gomma e del 13 per cento per la ferrovia in ambito di servizio regionale, rispetto al medesimo periodo del 2019».

I cambiamenti introdotti con il prossimo cambio d’orario sono i seguenti: coincidenze da e per Locarno Stazione ogni 30 minuti nelle corse serali per la Linea 3; i bus che servono la Linea 4 transiteranno lungo tutta la Via Giovanni Varesi (in direzione Residenza Lido) servendo le nuove fermate Locarno Scuola Media (in sostituzione di Panorama) e Locarno Saleggi; per la Linea 311, le partenze di alcune corse saranno anticipate di un minuto da Locarno Stazione e da Bellinzona Stazione e gli arrivi a Bellinzona Stazione saranno posticipati di un minuto (fanno eccezione le corse della mattina presto e della tarda serata); sulla Linea 314, le corse a destinazione di Losone Agricola saranno prolungate sino a Ponte Maggia e saranno introdotte restrizioni di “solo discesa” e “solo salita” tra Losone Posta e Locarno Stazione. A causa di lavori di rinnovo della linea di contatto tra Cavigliano e Intragna, la linea ferroviaria sarà parzialmente chiusa dal 12 al 22 dicembre (inclusi). Sono previsti bus sostitutivi per il traffico regionale e internazionale. Per esigenze di esercizio, inoltre, nel periodo tra il 23 dicembre e il 9 aprile 2022 saranno soppresse alcune corse da e per Domodossola. L’entrata in servizio dell’orario completo è prevista dal 10 aprile 2022.

«Rispetto al 2020, i cambiamenti sono limitati ma è comunque importante conoscerli per non essere colti di sorpresa – afferma Claudio Blotti, direttore Fart –. Abbiamo voluto rendere ancor più precisa e dettagliata l’informazione con l’ampliamento del sito fartiamo.ch, che permette di consultare, per ogni singola linea, orari dettagliati, piano sinottico, perturbazioni e lavori in corso. Il sito ha inoltre una nuova sezione dedicata all’invio dei riscontri dei passeggeri, per permettere agli utenti di segnalarci problemi o inviarci apprezzamenti per il servizio che svolgiamo. Il nuovo sito include anche un’area dedicata alla presentazione istituzionale della nostra azienda e un’area dedicata alla ricerca del personale».
Il cambio orario del prossimo 12 dicembre 2021 porterà con sé anche un’altra importante novità: gli orari delle linee non saranno infatti più disponibili in formato cartaceo. «È una decisione che abbiamo valutato con grande attenzione e che segue la tendenza, in atto già da tempo, di utilizzare sempre più i canali informativi digitali. Riteniamo che i vantaggi di questa scelta siano superiori al disagio iniziale che alcuni utenti potrebbero avvertire».
Il consiglio per la clientela è quindi di scaricare l’App Arcobaleno per poter beneficiare di un orario in tempo reale, che tiene conto anche di eventuali ritardi e perturbazioni. Uno strumento utile pure per identificare le coincidenze ottimali o per trovare percorsi alternativi, in caso di necessità. Senza dimenticare la possibilità di acquistare i biglietti sempre avvalendosi dell’App Arcobaleno. Per maggiori informazioni e per consultare e scaricare gli orari delle singole linee si rimanda al sito www.fartiamo.ch.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
6 ore
‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’
Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Ticino
8 ore
Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’
I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
8 ore
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
9 ore
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
Ticino
9 ore
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
10 ore
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
11 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
12 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
15 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
15 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
© Regiopress, All rights reserved