laRegione
02.12.21 - 15:05
Aggiornamento: 16:05

La gioia dei ragazzi per il nuovo abete rosso

Grande successo per l’iniziativa di Fratello Albero, che ha donato alla Città la tradizionale pianta natalizia, poi messa a dimora

la-gioia-dei-ragazzi-per-il-nuovo-abete-rosso
Un momento significativo

«Non ci aspettavamo una così grande rispondenza di ragazzi e di famiglie con bambini. Ieri è stata una gioia la messa a dimora dell’abete rosso». Parole di Nicola Pedrazzini, presidente della neocostituita associazione Fratello Albero. Fratello Albero ha voluto donare alla Città di Locarno un abete rosso, l’albero di Natale tradizionale, che si è radicato nelle nostre valli da millenni. Oltre a essere un albero longevo che riesce ad arrivare anche a sei secoli di vita o più (come quello scoperto in Svezia nel 2004 chiamato Old Tjikko, che avrebbe ben 9’550 anni) cresce velocemente e dà protezione e alloggio a una varietà di insetti e animali, favorendo la biodiversità.

Grazie alla collaborazione con il Dicastero del territorio di Locarno – con il municipale Bruno Buzzini e Roberto Tulipani – la squadra di giardinieri si è subito messa all’opera e alla presenza di un folto pubblico di giovanissimi si è potuto assistere al lavoro di messa a dimora dell’albero. Ragazzi e ragazze hanno poi contribuito a coprire di terra le radici, a innaffiare l’abete e ad addobbarlo con ghirlande e decorazioni fatte da loro. Una festa di benvenuto all’albero allietata anche dalla lettura della storia scritta apposta dal municipale Pierluigi Zanchi. Locarno ha scoperto così in modo gioioso ed educativo il suo desiderio di essere vicina ai bambini e al verde.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
58 min
Nuovo svincolo autostradale di Sigirino, via ai lavori nel 2025
Presentati i dettagli del progetto. L’investimento complessivo è di 32,8 milioni, di cui l’80% a carico del Cantone.
Ticino
2 ore
Tre arresti per spaccio di anfetamine
I fermi di tre giovani sono scattati nel corso delle ultime settimane nel Locarnese e Luganese
Ticino
2 ore
Terremoto in Turchia e Siria, il Governo dona 50mila franchi
Il Consiglio di Stato ticinese ha devoluto la somma alla Catena della Solidarietà
Bellinzonese
4 ore
Aeroporto di Ambrì, ‘gestione equilibrata da non sconvolgere’
Pur evidenziando margini di sviluppo, l’ente comunale non ritiene necessario spingere per favorire grossi insediamenti oltre alla Gottardo Arena
Mendrisiotto
4 ore
Palazzine al posto dell’ex grotto Valera, ci si riprova
I promotori immobiliari presentano una variante al progetto, in prima battuta contestato dalle associazioni e bocciato dai servizi cantonali
Luganese
7 ore
‘In ansia per i miei figli’: Mezhde rischia ancora l’espulsione
Verso il preavviso negativo da parte del Cantone. L’avvocata della famiglia curda: ‘Non tengono in considerazione che lei ha vissuto più qui che in Iraq’
Bellinzonese
7 ore
L’Eoc: caso chiuso. ‘Ma noi vogliamo vederci chiaro, aiutateci’
San Giovanni di Bellinzona, senza esito le verifiche avviate sulla segnalazione di ex infermiere malate che preparavano antitumorali a mani nude
Ticino
7 ore
Albertoni: ‘La frammentazione politica ci preoccupa non poco’
Il direttore della Camera di commercio: ‘Gli imprenditori hanno bisogno di certezze. Meno ideologia e più discussioni fondate su fatti concreti’
Ticino
7 ore
‘La nostra forza? La biodiversità investigativa’
Polizia giudiziaria. Ferrari e Gnosca: ‘Profili diversi, indagini performanti’. Sta per chiudersi il concorso per aspiranti ispettori e ispettrici
Centovalli
15 ore
Golino-Zandone, trasporto pubblico da potenziare
La richiesta di più corse bus da parte del Comune delle Centovalli e della Agie Charmilles (tramite Cit) recapitata alla Sezione della mobilità
© Regiopress, All rights reserved