laRegione
29.11.21 - 10:45
Aggiornamento: 14:56

Museo di Verzasca e Parco del Piano, sboccia la collaborazione

Una lettera d’intenti per sviluppare nuove sinergie in diversi ambiti, permettendo a entrambi di potenziare e arricchire le rispettive attività

museo-di-verzasca-e-parco-del-piano-sboccia-la-collaborazione
Lorenzo Sonognini del Museo di Val Verzasca e Giacomo Zanini della Fondazione Parco del Piano

Una lettera d’intenti è stata firmata dalla Fondazione del Parco del Piano di Magadino e dall’Associazione Museo di Val Verzasca. L’obiettivo della sinergia è “agire e sviluppare punti di contatto in diversi ambiti, allo scopo di potenziare e arricchire sia l’attività del Museo sia quella del Parco del Piano”.

Un primo asse strategico sul quale Museo e Fondazione hanno trovato un terreno fertile per incrementare la collaborazione è quello legato alla raccolta di oggetti e documenti storici ed etnografici. Le testimonianze storiche del Piano di Magadino saranno valorizzate grazie a un deposito situato nel Piano, dove sarà possibile raggruppare oggetti di grandi dimensioni, quale premessa indispensabile per la conservazione, la catalogazione e se necessario anche il restauro attraverso criteri museografici.

Un secondo asse sul quale si vuole agire è quello relativo alla ricerca. In particolare, si intende sviluppare una collaborazione per approfondire la storia del Parco del Piano di Magadino, evidenziando temi come la correzione del fiume Ticino, le bonifiche, i cambiamenti avvenuti a livello socio-territoriale e la transumanza verzaschese. Oltre a ciò, si vuole offrire una consulenza al pubblico in ambito etnografico. Con il terzo importante asse di collaborazione s’intende creare un’esposizione permanente sulla storia del Piano di Magadino, in collaborazione con i vari istituti attivi sul Piano. Così come, sempre insieme agli enti della regione, si vuole incrementare l’organizzazione di conferenze su tematiche che toccano sia la valle sia il piano.

Infine, la sinergia sarà importante anche per una serie di attività a sfondo gestionale: dall’ampliamento delle varie collaborazioni, alla ricerca fondi, passando per la mediazione culturale e la promozione. Per l’Associazione Museo di Val Verzasca, questa collaborazione è un passo importante per l’allargamento del perimetro di attività al Piano di Magadino, storicamente legato alla Valle Verzasca e ai verzaschesi. Per la Fondazione del Parco del Piano di Magadino questa lettera d’intenti è la prima di altre che verranno firmate con enti e organizzazioni presenti all’interno e nelle vicinanze del Parco.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
31 min
Tilo e arredo stradale, Minusio evita (almeno) il pasticcio
Con l’82,3% di “sì” la popolazione non cade nel tranello di bocciare l’unico credito referendabile, che non riguarda direttamente la fermata Ffs
Grigioni
2 ore
San Vittore, 2 votanti su 3 approvano il credito per la scuola
Passa alle urne l’investimento di 7,1 milioni, ma sempre pendente al Tram il ricorso dell’ex sindaco. A Mesocco ratificata la pianificazione di Pian Doss
Luganese
20 ore
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
20 ore
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
1 gior
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
1 gior
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
© Regiopress, All rights reserved