laRegione
14.09.21 - 14:11
Aggiornamento: 15:24

Parcheggio alla Morettina, ‘giusto ritirare il messaggio’

Locarno: la Sinistra Unita, soddisfatta per la decisione municipale, intravede ‘una nuova sensibilità ambientale’ e auspica che venga confermata

parcheggio-alla-morettina-giusto-ritirare-il-messaggio

Il ritiro della richiesta di credito di 300mila franchi per il nuovo posteggio in zona Morettina viene salutato positivamente dalla Sinistra Unita. L’annuncio è stato dato lunedì durante la seduta di Consiglio comunale a Locarno.

“A far propendere l’esecutivo per questa decisione è stato il parere contrario espresso unanimemente dalla Commissione della gestione, che per ragioni di priorità finanziarie e di ubicazione sfavorevole dell’opera, ha richiesto il ritiro del messaggio – rileva la Sinistra Unita –. La commissione della Gestione ha così sostenuto appieno le criticità sollevate dai commissari di Sinistra Unita, che sulla spinta tecnica del Gruppo territorio e ambiente della Sezione socialista di Locarno hanno denunciato l’elevato rischio di un inquinamento dei pozzi di captazione alla Morettina legato alla realizzazione di un posteggio in zona S3 di protezione delle acque sotterranee”.

Viene poi sottolineato “l’evidente contrasto del messaggio con quanto previsto dall’Ordinanza federale sulla protezione delle acque (OPAc). Si auspica che tale sensibilità ambientale, che parrebbe cambiata all’interno dell’esecutivo rispetto al recente passato, sia applicata anche nell’immediato futuro. In particolare per la variante di Pr Riva Lago, dove attualmente la Città sembrerebbe intenzionata a privatizzare e dunque sacrificare preziosi spazi verdi e ricreativi, tanto cari ai cittadini, per costruirvi un albergo con annesso un altro autosilo per 100 automobili, questa volta ‘inondabile’ (così definito dai progettisti incaricati dal Municipio, visto che si troverebbe spesso sommerso)”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
17 min
Ad Ascona si pensa a un moltiplicatore fiscale differenziato
Una mozione interpartitica presentata al Municipio da Marco Passalia, Paolo Duca, Glenn Brändli e Fabio Guerra chiede di approfondire il tema
Ticino
3 ore
Lascia il vescovo Lazzeri? Due nomi per la gestione pro tempore
Il capo della Curia di Lugano sarebbe prossimo a dimettersi. Farine e De Raemy in lizza per l’amministrazione in attesa della designazione del successore
Luganese
5 ore
‘Cambiare il sistema di nomina per i direttori delle scuole’
È quanto chiede, con un’interpellanza al Governo, l’Mps dopo l’arresto per atti sessuali con fanciulli del direttore di una scuola media del Luganese
Luganese
6 ore
Lugano, nell’amministrazione non ci sono differenze di salario
La Città ha pubblicato i risultati delle analisi effettuate sui collaboratori retribuiti secondo il Regolamento organico comunale
Mendrisiotto
6 ore
‘Ampliare le scuole? Un pilastro per attrarre famiglie’
Il Municipio di Breggia difende il progetto di ampliamento della sede di Lattecaldo. ‘Sostenibile per le finanze, necessario per la didattica’
Ticino
6 ore
I ghiacciai ticinesi rischiano di sparire entro 5-10 anni
Le scarse nevicate e l’estate caldissima hanno accelerato la fusione. Il ghiacciaio del Basòdino potrebbe sciogliersi del tutto in mezzo secolo
Luganese
8 ore
Nel mondo delle sale Snoezelen con Sofia Santori
Popolari nelle case per anziani e negli istituti per disabili, oggi si diffondono sempre più anche nell’ambito privato grazie al loro valore terapeutico
Ticino
8 ore
‘Ok al libero esercizio, ma solo in vista dell’esame federale’
È il controprogetto del governo a due iniziative per il riconoscimento di naturopati, terapisti complementari e arteterapeuti con certificato settoriale
Bellinzonese
11 ore
Bellinzona-Locarno, dacci il nostro cantiere quotidiano
La cantonale di sponda destra è diventata negli ultimi due anni una via crucis. La mappa dei lavori che terminano, che tornano e che sono previsti
Mendrisiotto
22 ore
Trompe l’oeil, ‘non c’è stato nessuno sfregio’
L’amministratrice dell’azienda di Besazio reagisce all’interpellanza dell’AlternativA. ‘La procedura? Tutto in regola’
© Regiopress, All rights reserved