laRegione
18.06.21 - 18:29

Caso La Rotonda, ‘morte per cause naturali’

Una super-perizia commissionata dalla Corte di appello tende ad escludere che il 44enne ticinese fu ucciso da un pugno

caso-la-rotonda-morte-per-cause-naturali
Ti-Press
L'entrata al locale notturno di Gordola

Non fu un pugno, a causa la morte del 44enne avvenuta nella notte sul 22 aprile 2017 sull'atrio della discoteca La Rotonda di Gordola. Pertanto, su queste basi, il 25enne che quel pugno lo avrebbe sferrato (da tergo) non sarebbe responsabile del decesso. Lo ha stabilito una super-perizia commissionata dalla presidente della Corte di appello, giudice Giovanna Roggero-Will, ad un esperto. Lo ha riferito la Rsi, mentre si attende l'aggiornamento del processo d'appello.

Il perito fa infatti ricondurre la morte a cause naturali, visto che la lacerazione dell'arteria vertebrale sinistra che determinò il decesso non fu, verosimilmente, di origine traumatica. Secondo i difensori dell'imputato – condannato a 5 anni per omicidio colposo in prima istanza, ma a piede libero dal settembre del 2017 – sarebbe oltretutto da dimostrare che un pugno ci fu. Semmai, la morte del 44enne andrebbe ricondotta ad una alterazione patologica del vaso sanguigno. Gli accusatori privati hanno sempre sostenuto il contrario, chiedendo una condanna per omicidio intenzionale.

Leggi anche:

Omicidio alla Rotonda, rinvio-bis del processo

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
2 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
5 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
6 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
6 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
6 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
8 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
11 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
13 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved