laRegione
28.05.21 - 16:25
Aggiornamento: 18:44

In arrivo le Giornate della biodiversità in Valle Bavona

Allestite dal Centro natura Vallemaggia e dalla Fondazione Valle Bavona, in programma numerose proposte per scoprire le specie del territorio

in-arrivo-le-giornate-della-biodiversita-in-valle-bavona
(Foto Ti-Press)

Far conoscere l'enorme varietà di forme viventi presenti nel territorio e il legame che esse hanno con l'attività dell'uomo. È quanto propongono le Giornate della biodiversità in Valle Bavona, previste dal 4 al 6 giugno. L'evento è promosso dal Centro natura Vallemaggia e dalla Fondazione Valle Bavona, che nell’anno della pandemia hanno spento le prime 15, rispettivamente 30 candeline, e vuole essere un momento di festa e di incontro in occasione dei recenti anniversari.

Il programma

Venerdì 3, a partire dalle 14, presso la Sala multiuso di Cavergno sarà allestita un’esposizione sui serpenti del Ticino – aperta fino alle 12 di domenica – in cui si potranno ammirare gli animali vivi nei terrari. Alle 20.15 gli iscritti seguiranno la conferenza dell’erpetologo Grégoire Meier.

Durante la giornata di sabato, attorno al nucleo di Sonlerto, saranno proposte una ventina di escursioni, guidate da naturalisti, alla scoperta di varie specie di animali, piante, funghi e licheni, nonché delle tecniche usate dagli specialisti per investigare ciascuno di questi gruppi.

Domenica mattina vi sarà la possibilità di scoprire i dintorni di Cavergno. Nel nucleo di Sabbione, durante tutto l’arco della giornata, è previsto un ricco programma di animazioni per le famiglie, con la partecipazione di numerosi enti attivi sul territorio ticinese, nonché di alcuni racconta-storie. I festeggiamenti si concluderanno con “Una valle sulle spalle”: nuovo spettacolo teatrale frutto di un’interpretazione artistica inerente al valore del paesaggio rurale tradizionale della Valle Bavona.

Il programma dettagliato si trova sul sito bavona.ch. Tutte le attività sono gratuite. In caso di pioggia alcune escursioni potrebbero subire modifiche o essere annullate. Nel rispetto delle norme anti-Covid, l’iscrizione è obbligatoria scrivendo a fondazione@bavona.ch oppure chiamando lo 091 754 25 50, entro il 4 giugno.

Leggi anche:

Val Bavona, un ponte tra passato e futuro sostenibile

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Le sirene d’allarme suoneranno l’1 febbraio per il test annuale
La consueta prova dei dispositivi di allarme avverrà a partire dalle 13:30. La comunicazione ufficiale anche in lingua ucraina per non suscitare paure
Bellinzonese
1 ora
Fatturato record nel 2022 per Interroll: crescita del 4%
Buon risultato per l’azienda di Sant’Antonino. Malgrado un sensibile calo di nuove commesse, c’è ottimismo per l’anno in corso
Mendrisiotto
6 ore
Nasce a Chiasso l’associazione che promuove lo Street food
Professionisti del settore uniscono le forze per organizzare eventi in tutto il Cantone a partire dalla primavera
Locarno
6 ore
La città cresce. Il Municipio vuole un ‘Programma di azione’
Palazzine in costruzione e progetti per decine di appartamenti, tra rischi e opportunità. L’analisi del capo dicastero sviluppo economico e territoriale
Luganese
14 ore
A Tresa nasce un progetto di reinserimento sociale
Municipio e servizio sociale coinvolgono le aziende per creare opportunità di stage, lavori temporanei o di lunga durata per i giovani in assistenza
Ticino
18 ore
Formazione bilingue, studenti friburghesi nei licei ticinesi
Dopo i cantoni di Berna e Vaud, un nuovo progetto per rafforzare il plurilinguismo
Ticino
19 ore
Si torna a fare il pieno in Ticino
Prezzi benzina: dopo il taglio delle accise in Italia, i frontalieri, e non solo loro, riappaiono nei distributori al di qua del confine
Luganese
19 ore
Bioggio, scontro tra due auto alla rotonda
Un ferito leggero e ingenti danni materiali ai due veicoli coinvolti il bilancio del sinistro tra via Strada Regina e via Longa
Luganese
19 ore
Ricerca di persona sopra Caslano, operazione conclusa
Nelle ricognizioni era stata impegnata la Rega, intervenuta anche con un elicottero con termocamera e visore notturno
Grigioni
20 ore
Il Parco Val Calanca è realtà
Le assemblee comunali di Rossa, Calanca, Buseno e Santa Maria hanno detto di sì con rispettivamente il 100%, il 76%, il 90% e il 100% dei voti
© Regiopress, All rights reserved