laRegione
laR
 
19.01.21 - 14:23
Aggiornamento: 19:13

Ronco ripensa la porta d'ingresso al nucleo del paese

Municipio intenzionato all'acquisto di due fondi all'entrata di via delle Scuole. Appartamenti a pigione moderata o spazi pubblici le possibili destinazioni

ronco-ripensa-la-porta-d-ingresso-al-nucleo-del-paese
(Foto Noa)

Se non è un investimento immobiliare, un giorno non tanto lontano potrebbe, fors'anche, diventarlo. Almeno è quanto lascia intendere il Municipio di Ronco s/Ascona nel messaggio all'indirizzo del Consiglio comunale nel quale chiede un credito di poco meno di 2 milioni (1,911 per la precisione) per l'acquisto di due fondi di proprietà di una ditta immobiliare. Si tratta di due terreni con edifici relativi, situati all'entrata di via delle Scuole, a pochi metri dallo stabile dell'amministrazione che oggi, dal punto di vista normativo, "rientrano nel novero di quelli in cui ogni intervento necessita di un ripristino e valorizzazione del loro carattere originale". Altrimenti detto, hanno perso quel valore storico e tradizionale tipico, pur giacendo in una posizione più che rilevante, osserva l'autorità municipale.
Non a caso, presentano un potenziale interessante per il loro inserimento nel tessuto edificato in cui sono collocati. Se oggi i due immobili versano in una condizione di degrado (da tempo la manutenzione lascia a desiderare) è anche perché la SA proprietaria ha presentato, senza esito, più richieste di ammodernamento degli stessi. Proposte che sono state respinte perché stridevano con quanto prescritto dal Piano regolatore di Ronco.
La proposta di acquisto, secondo l'Esecutivo del Comune rivierasco, si giustifica con la possibilità di riqualificare una zona del paese che costituisce, in un certo senso, la porta d'ingresso al nucleo vecchio di Ronco ed è al tempo stesso un elemento di snodo del comparto urbanistico locale.

Di interesse per la collettività


A detta del Municipio, per affrontare un progetto di riqualifica di questi fondi seguendo le direttive contenute nel Pr sarebbe opportuno riflettere in termini d'interesse pubblico e collettivo. La porta d'ingresso alla parte vecchia del paese potrebbe, ad esempio, accogliere delle residenze primarie pensate soprattutto per giovani famiglie desiderose d'insediarsi in Comune (un tema, questo, che sta particolarmente a cuore all'Amministrazione, intenzionata a frenare lo spopolamento di Ronco e la mancanza di bambini) o, in alternativa, degli spazi pubblici come una piccola piazza o area di svago.
Un discorso che si potrà ovviamente affrontare e approfondire una volta che le proprietà oggi dell'a società immobiliare saranno passate nelle mani del Comune. Per arrivare a stabilire un prezzo sostenibile per le casse dell'ente, il Municipio ronchese ha fatto, ovviamente, allestire una perizia. Tenuto conto di tutti i vari fattori è emerso un valore di mercato complessivo di 1,910 milioni di franchi. Ed è, appunto, questo (arrotondato) l'importo sul quale dovrà pronunciarsi il legislativo. In precedenza saranno comunque le commissioni (della gestione in particolare) a dover redigere un preavviso sulla richiesta di credito.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
4 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
4 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
5 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
5 ore
‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’
La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Ticino
6 ore
Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie
La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
6 ore
Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport
A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
Mendrisiotto
7 ore
Con ‘Gnammaggio e l’ApeRitivo’ alla scoperta della Val di Spinee
Pubblicato il quinto racconto per bambini scritto da Moreno Colombo. L’opera contiene anche dei disegni da colorare
Locarnese
7 ore
Locarnese: ‘Periferie e agglomerato, parti dello stesso albero’
Presentati i risultati di uno studio sulla demografia e il parco immobiliare di Onsernone, Verzasca, Vallemaggia e Centovalli. Con proposte di rilancio
Ticino
9 ore
I formaggi ticinesi premiati in Svizzera e nel mondo
Il ‘Merlottino’ della Lati ha ottenuto la medaglia di bronzo ai ‘World Cheese Awards’. Diversi premi anche a livello nazionale
© Regiopress, All rights reserved