laRegione
29.08.22 - 16:26
Aggiornamento: 13.09.22 - 18:36

Alla scoperta della storia ed energia elettrica in Leventina

Il Museo etnografico di Giornico organizza una gita guidata il 18 settembre a bordo di un autopostale d’epoca

alla-scoperta-della-storia-ed-energia-elettrica-in-leventina
Ti-Press
La nuova centrale del Ritom in fase di costruzione a Piotta

Domenica 18 settembre il Museo etnografico di Leventina con sede a Giornico organizza una gita con un autopostale d’epoca dal titolo ‘Storia ed energia elettrica in Leventina’. Gita che sarà accompagnata dall’italianista Guido Pedrojetta, dallo storico Fabrizio Viscontini e dallo storico e responsabile della comunicazione di Aet Pietro Jolli. Partendo da Biasca si farà tappa alla Centrale della Biaschina: inaugurata nel 1911, diede vita al polo industriale di Bodio. Si proseguirà alla volta di Faido e del comparto della Piumogna dove, alla fine dell’800, fu installata la prima centrale idroelettrica del Ticino. Tappa poi sul cantiere della nuova centrale del Ritom a Piotta e infine al Parco eolico del Gottardo. La mediazione delle guide permetterà di scoprire aspetti storici legati allo sviluppo energetico del Ticino ma anche di riscoprire luoghi suggestivi attraverso testimonianze letterarie e originali leggende. Dopo il pranzo si potrà visitare anche il Museo nazionale del San Gottardo recentemente rinnovato. Costo 100 franchi (90 per i soci) comprendente viaggio in autopostale d’epoca, visite guidate e pranzo. L’entrata al Museo nazionale del San Gottardo è a carico dei partecipanti. Posti limitati. Iscrizioni annunciandosi al museo: 091 864 25 22 o info@museodileventina.ch.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
2 ore
Losone, una ‘rivoluzione’ da (non) buttare nel cestino
Tra novità già attuate e altre in arrivo, il Comune locarnese può considerarsi un precursore nella strategia di gestione dei rifiuti
Bellinzonese
2 ore
Area di servizio a Giornico, progetto ridotto ma ancora vivo
Ridimensionato l’investimento di 12 milioni inizialmente previsto. Per realizzare la ‘Green Station’ la Sa chiede all’Aet di collaborare
Ticino
2 ore
Livelli, Speziali chiude la porta: ‘Il Decs ritiri il messaggio’
Il presidente del Plr sull‘ultima proposta di superamento dei corsi A e B alla scuola media: ’Deludente e inconsistente, da noi troppo ottimismo iniziale’
Ticino
10 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
10 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
11 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
11 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
11 ore
‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’
La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Ticino
12 ore
Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie
La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
12 ore
Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport
A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
© Regiopress, All rights reserved