laRegione
31.01.22 - 14:21
Aggiornamento: 14:54

Mascherine alle Elementari, ‘bambini a casa anche a Bellinzona’

Stando a Luca Madonna (Lega) in alcuni casi le direzioni collaborano con i genitori fornendo loro il materiale didattico, mentre in altre sedi no

mascherine-alle-elementari-bambini-a-casa-anche-a-bellinzona
Ti-Press
Obbligatorio da gennaio

Anche nel comune di Bellinzona, oltre che nel Locarnese, ci sarebbero genitori che hanno deciso di tenere a casa i loro figli a causa dell’obbligo, introdotto a gennaio, di indossare la mascherina pure alle scuole elementari. Lo segnala il consigliere comunale della Lega Luca Madonna in un’interpellanza, precisando che in alcuni quartieri sembrerebbe “ci sia una buona disponibilità da parte delle direzioni di consegnare agli allievi momentaneamente assenti il materiale didattico, mentre in altri, a detta di alcuni genitori, la direzione ha categoricamente rifiutato di collaborare”.

Proprio su questa questione si è espresso Rezio Sisini, caposezione Scuole comunali, che al nostro giornale ha spiegato che non è compito dei docenti fornire materiale didattico ai bambini tenuti volutamente a casa dai genitori senza giustificazione valida, in contravvenzione con quanto prevede la Legge della scuola. In ogni caso, stando a Madonna, in alcuni quartieri di Bellinzona i genitori si sono “organizzati privatamente nel trovare delle sedi, docenti in pensione e materiale didattico per poter far seguire ugualmente il programma scolastico ai propri figli a loro spese”.

L’esponente della Lega ritiene poi che “in un periodo così delicato e incerto, si debbano tutelare tutti i cittadini e in special modo i più piccoli”, aggiungendo che “iniziative che possano permettere ai nostri figli di poter seguire le lezioni anche da casa non dovrebbero essere ostacolate, così come il modo di pensare o il credo dei loro genitori”.

Madonna chiede quindi al Municipio “quanti sono attualmente gli allievi tenuti a casa dai genitori”; se “esiste una prassi per cui il materiale didattico non possa essere consegnato agli assenti”; se “le direzioni scolastiche seguono una linea comune in tutti i quartieri, o sono liberi di agire a loro piacimento”; se gli allievi tenuti a casa dai genitori avranno delle conseguenze sul passaggio al livello superiore” e, infine, “come vengono gestite e conteggiate le assenze degli allievi”.

Leggi anche:

La mamma ‘no mask’: ‘Rispediti a casa senza materiale didattico’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Orti familiari comunali a Lugano, ‘tutti devono concorrere’
Il bando scade il 14 ottobre. La municipale Cristina Zanini Barzaghi: ‘Gli anziani i più interessati, già passati attraverso altre crisi economiche’
GALLERY
Mendrisiotto
3 ore
Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’
Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
5 ore
Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia
Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Ticino
5 ore
Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà
Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
Luganese
6 ore
Parco Morosini di Vezia, inaugurazione col sole
Il polmone verde, restaurato e valorizzato, riaperto al pubblico. Gli edifici storici sono tornati all’antico splendore
Ticino
6 ore
Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps
A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità
Ticino
7 ore
Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’
Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Luganese
8 ore
Circolo di Lugano Est, Fabrizio Demarchi eletto giudice di pace
Con oltre mille preferenze in più rispetto allo sfidante, Giuseppe Aostalli-Adamini, ha ottenuto complessivamente 2’647 voti
Luganese
8 ore
Luce verde all’Istituto scolastico di Vernate e Neggio
I Consigli comunali hanno approvato il credito di costruzione per l’edificazione delle nuove scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
10 ore
Tilo e arredo stradale, Minusio evita (almeno) il pasticcio
Con l’82,3% di “sì” la popolazione non cade nel tranello di bocciare l’unico credito referendabile, che non riguarda direttamente la fermata Ffs
© Regiopress, All rights reserved