laRegione
lumino-porta-la-spesa-a-casa-a-chi-e-isolato-o-in-quarantena
Per i cittadini che non hanno alternative (Ti-Press)
12.01.22 - 12:29
Aggiornamento : 15:35

Lumino porta la spesa a casa a chi è isolato o in quarantena

Visto l’aumento dei contagi da Covid dovuti alla variante Omicron, il Municipio ha deciso di ripristinare questo servizio settimanale gratuito

Il Municipio di Lumino, considerata la particolare situazione legata all’aumento dei contagi da coronavirus (in particolare a causa della variante Omicron), ha deciso di ripristinare il servizio settimanale gratuito di spesa a domicilio per i cittadini che si trovano in quarantena o in isolamento. “L’iniziativa a sostegno della popolazione di Lumino è resa possibile grazie alla preziosa disponibilità del Consiglio parrocchiale e della Sezione samaritani di Lumino”, si legge in una nota. Le persone interessate sono pregate di rivolgersi alla Cancelleria comunale telefonando allo 091 829 12 64 o scrivendo una email all’indirizzo info@lumino.ch.

A questo servizio possono quindi accedere coloro che sono risultati positivi e che non hanno alternative (parenti, amici, vicini di casa) per farsi aiutare. Possono essere richiesti generi alimentari, prodotti per l’igiene personale, per la casa e medicamenti (solo con ricetta medica). Il Municipio nella nota sottolinea poi che, “per non esporre i volontari a ulteriori rischi, la spesa verrà svolta in un solo negozio”. Chi farà ricorso a questo servizio dovrà pagare solo la fattura della spesa effettuata (che sarà trasmessa dalla Cancelleria comunale), visto che la consegna a domicilio è gratuita.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus lumino spesa a domicilio
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
15 ore
Lostallo, tamponamento sull’A13: due feriti
L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Un 79enne e un 30enne sono stati trasportati in ospedale.
Bellinzonese
17 ore
Monte Carasso, auto colpisce un motociclista e si dà alla fuga
L’incidente è avvenuto poco prima delle 00.30 su via El Stradun. La Polizia cantonale cerca testimoni
Luganese
21 ore
Guerra in Ucraina, a Lugano storie di donne e del loro riscatto
Testimonianze di ucraine sopravvissute al conflitto e della loro forza in una conferenza tenutasi giovedì sera al Palazzo dei congressi
Locarnese
1 gior
Botte in stazione: commozione cerebrale per un 18enne
Il fatto di violenza è avvenuto a Muralto nel tardo pomeriggio di venerdì: un gruppetto di quattro giovani ha aggredito tre ragazzi senza motivo
Bellinzonese
1 gior
‘No a Avs 21 e nel 2023 un nuovo sciopero femminista’
La presidente Vania Alleva è intervenuta alla Conferenza nazionale delle donne Unia che ha riunito a Bellinzona 150 delegate
Mendrisiotto
1 gior
‘Mettete il fotovoltaico sui tetti delle vostre imprese’
Il Cantone chiama a raccolta il mondo economico del Distretto per dare un’accelerata alla svolta energetica
Locarnese
1 gior
Gli allevatori: ‘Scegliete, o noi o il lupo’
A Cevio s’incendia l’incontro con il Cantone. Criticata l’assenza del ministro Claudio Zali
Bellinzonese
1 gior
E a Bellinzona già si pensa a un Bar Blues
Il comitato EsercEventi accolto dal municipale Bison. Il coordinatore Morici: ‘Soddisfatti’. In programma non solo Notte bianca e Notte live
Ticino
1 gior
Offerta straordinaria di corsi per bambini non italofoni
L’iniziativa del Decs per i giovani in età di scuola elementare e scuola media per i ragazzi provenienti dall’Ucraina (ma non solo)
Ticino
1 gior
Nel caldo maggio ticinese, occhio a non ‘scottarsi’ con un radar
La Polizia cantonale comunica le località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli elettronici della velocità
© Regiopress, All rights reserved