laRegione
21.10.21 - 14:48
Aggiornamento: 16:11

A Lumino strade buie dopo la mezzanotte ‘anche in futuro’

Consegnate oggi alla Cancelleria oltre 200 firme per mantenere spenta l’illuminazione pubblica al termine della fase pilota

a-lumino-strade-buie-dopo-la-mezzanotte-anche-in-futuro
A sinistra Giulio De Gottardi primo firmatario e a destra il vicesegretario comunale Claudio Guarise

In futuro le strade di Lumino potrebbero continuare a non venire illuminate nottetempo fra mezzanotte e un quarto e le 5.15 del mattino. Questo l’auspicio del Gruppo Socialisti, Verdi e Indipendenti che questa mattina ha consegnato alla Cancelleria comunale una petizione corredata da oltre duecento firme raccolte fra la popolazione. Si chiede insomma di proseguire, anche dopo il 31 ottobre, lo spegnimento notturno dell’illuminazione pubblica testato durante gli ultimi mesi. A suo tempo i cittadini erano stati informati sul progetto sperimentale iniziato ad aprile e che si concluderà, come detto, alla fine di questo mese. Al termine della fase pilota il Municipio svolgerà una valutazione dell’esperienza fatta e con i dati raccolti deciderà se proseguire. Sul piatto della bilancia, fra pro e contro, l’impatto per l’ambiente, l’aspetto finanziario, la percezione e la reazione della popolazione. Lo spegnimento dell’illuminazione – sostengono i promotori della petizione – non è stato un salto nel buio ma si è basata su una decisione attentamente ponderata ed eseguita in collaborazione con l’Azienda multiservizi di Bellinzona che ha approvato il progetto: “In ogni caso dobbiamo abituarci dall’idea di risparmiare sul consumo energetico, in funzione dei possibili problemi di approvvigionamento che dovremmo affrontare a partire dal 2025”. Spegnere l’illuminazione dove e quando non serve “aiuta la qualità di vita, sia per noi che per la fauna, così da avere condizioni ecologiche più naturali”. Peraltro – aggiunge il Gruppo Socialisti, Verdi e Indipendenti – dopo l’introduzione di questa misura, per esempio in Francia, risulta che i delinquenti sono diminuiti perché essi stessi approfittano dell’illuminazione pubblica per svolgere le loro malefatte. Per tutti questi motivi la popolazione di Lumino che ha sottoscritto la petizione chiede di mantenere spenta l’illuminazione pubblica di notte, attivandola soltanto durante la serata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
7 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
7 ore
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
9 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
Grigioni
10 ore
A Mesocco non si ripresenta il sindaco Christian De Tann
In corsa per la carica di capo dell’esecutivo alle elezioni comunali del 30 ottobre vi sono John Seghezzi, Fausto a Marca e Mattia Ciocco
Locarnese
10 ore
Il giudice sul pedofilo: ‘È solo la punta dell’iceberg’
Un 77enne del Sopraceneri condannato a 8 anni di carcere per ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
12 ore
Dai ruderi è nato un auditorium: inaugurazione a Biasca
Ultimati i lavori della struttura concertistica e per eventi culturali che potenzia l’offerta dell’attigua Casa Cavalier Pellanda
Ticino
12 ore
Ticino capitale del turismo sostenibile, ‘è la sfida del futuro’
Questa settimana si tiene l’Adventure travel world summit, l’evento più importante a livello internazionale per la promozione di una ‘nuova visione’
Locarnese
12 ore
Bracconieri in Vallemaggia, la Federazione prende le distanze
La Fcti condanna senza mezzi termini i deplorevoli atti compiuti da un gruppo di persone nemmeno in possesso di una licenza venatoria
Bellinzonese
13 ore
Municipio di Bodio favorevole alla fusione con Giornico
Una decisione unanime che permette di avviare l’iter per un’aggregazione ridotta rispetto al progetto che comprendeva anche Pollegio e Personico
Ticino
17 ore
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
© Regiopress, All rights reserved