laRegione
luci-rosse-a-castione-via-libera-alla-soluzione-comunale
Ti-Press
Bellinzonese
18.10.19 - 19:270
Aggiornamento : 21:06

Luci rosse a Castione, via libera alla soluzione comunale

Nessun ricorso al governo contro la variante di Pr che consente la prostituzione nella sola zona Galletto togliendola da altri tre comparti

Piace ad Arbedo-Castione la variante di Piano regolatore relativa alla ‘Zona per attività produttive J2’, nome dietro il quale si cela attualmente la possibilità di accogliere in quattro comparti di Castione, situati in prossimità di aree abitate, attività di servizio nelle quali rientra anche l’esercizio della prostituzione. Piace la variante perché – come appreso dalla 'Regione' – entro il termine di ieri nessuno ha interposto ricorso al Consiglio di Stato contro la sua applicazione voluta dal Municipio, avallata dal Consiglio comunale nel 2017 e volta a escludere le luci rosse in tre comparti su quattro (Campagna Semunz, Prati di San Cristoforo e Prati dei Mulini) consentendola solo in quello denominato Galletto (lungo la cantonale per Claro) dov’è attivo da diversi anni l’ex Motel Castione che dista in linea d’aria quasi 500 metri dalle ultime abitazioni confinanti col centro artigianale Cast.

Iter avviato 6 anni fa

Contro la decisione del Cc di due anni fa, ricordiamo, avevano interposto ricorso al governo un privato e l’Associazione per il miglioramento ambientale di Castione (Amica), i quali desiderosi di impedire anche nel comparto Galletto l’attività di meretricio si erano visti dare torto dal Consiglio di Stato. Decisione quindi cresciuta in giudicato, quella del Cc, e ora trasformata in variante di Pr che ha infine superato indenne la fase di pubblicazione conclusasi il 2 ottobre. Da notare che nell’aprile di sei anni fa la popolazione aveva bocciato alle urne la creazione di un’area di 15'000 metri per locali notturni proprio in zona Galletto. Questo non ha impedito all’Esecutivo, quattro anni dopo, di lasciare le luci rosse in quel comparto quando ha avviato l’iter di modifica della Zona J2. Una decisione politica che nell’ottobre 2017 ha retto davanti al Cc e successivamente anche davanti al CdS e che ora dovrebbe venire presto applicata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
3 ore
Campione d'Italia, venduto il primo gioiello di famiglia
È la villa di Bordighera la cui vendita fu bocciata nel dicembre 2019. Nulla da fare per il secondo, ricco immobile (la crisi del settore non aiuta)
Ticino
3 ore
Covid-19, cinque nuovi contagiati in Ticino
Il totale dei positivi al coronavirus registrati dall'inizio della pandemia sale così a 3'381. Nessuna nuova ospedalizzazione, nessun nuovo decesso.
Mendrisiotto
8 ore
'Le donne esistono e hanno un peso'
Françoise Gehring è la seconda donna che siede in Municipio a Mendrisio nello spazio di una legislatura. 'Un viatico per il 2021? Lo spero'
Ticino
8 ore
Quando la politica ticinese fa nomi e cognomi
Uno studio dell'Ustat sulla partecipazione elettorale racconta tante cose di come siamo e com'eravamo. Con un occhio all'anagrafe, ma non solo
Luganese
20 ore
Viganello, nessuna scemata responsabilità per l'omicida
L'esito della perizia parla chiaro: il 34enne che causò la morte di Matteo Cantoreggi era in grado di valutare il carattere illecito dei propri atti
Locarnese
20 ore
Locarno, il grande schermo per curare anche l'anima
Al via giovedì al Palacinema di Locarno la rassegna 'Torniamo al cinema!', organizzata in collaborazione con il Film Festival Diritti Umani e con l'Otello di Ascona
GALLERY
Mendrisiotto
20 ore
Restaurata la chiesetta in vetta al Monte Generoso
La Ferrovia Monte Generoso ha finanziato i lavori con la vendita virtuale dei 441 pali del vecchio binario del 1890
Gallery e video
Mendrisiotto
21 ore
Françoise Gehring entra in Municipio a Mendrisio
Nella compagine le donne raddoppiano nello spazio di una legislatura e un po'. Prende il testimone da Giorgio Comi
Luganese
21 ore
Lugano sale in vetta a difesa dei ghiacciai
In cima al San Salvatore è stata presentata l'iniziativa Recogn.ice che vuole sensibilizzare sui cambiamenti climatici in corso
Ticino
22 ore
Italia, il limite al cash vale anche per gli svizzeri
Dallo scorso primo luglio è stata abbassata a 2mila euro la soglia dei pagamenti in contanti. Un tetto che vale per tutte le transazioni
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile