laRegione
28.07.19 - 17:54
Aggiornamento: 20:17

Bellinzona, prende forma la nuova passerella alla stazione Ffs

Nelle scorse settimana sono state posate le due campate e le torrette per gli ascensori. La struttura, che sarà pronta a dicembre, favorirà un accesso pratico alla stazione

a cura de laRegione
bellinzona-prende-forma-la-nuova-passerella-alla-stazione-ffs
Il volto della nuova struttura pedonale
+3

Continuano i lavori per la realizzazione della nuova passerella della stazione Ffs di Bellinzona: in giugno sono state posate le torrette degli ascensori, mentre nei fine settimana del 14-15 e del 21-22 luglio si è proceduto all’installazione delle due campate. Nelle prossime settimane – comunicano le Ffs – seguiranno le scale. I lavori, cominciati lo scorso mese di marzo, termineranno a dicembre quando la struttura sarà resa agibile. Lunga circa 35 metri e larga 6 metri, la passerella è composta a telaio in acciaio, con colonne e vetri di sicurezza ai lati alti due metri. Collega i tre marciapiedi ed è anche l’accesso più pratico verso i binari per chi arriva in stazione con l’automobile, poiché si trova all’altezza del nuovo P+Rail. “Grazie ai tre lift (uno per ogni marciapiede) e alle tre rampe di scale – indicano le Ffs –, migliora l’accessibilità alla stazione e ne aumenta l’attrattività, in particolare per le persone con mobilità ridotta, le famiglie con bambini o per chi viaggia con le valige. Il nuovo manufatto è conforme alla Legge federale sull'eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili”. L’investimento, integralmente a carico delle Ffs, ammonta a circa 4,2 milioni di franchi.  

Clicca per vedere il video timelapse del cantiere

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Orti familiari comunali a Lugano, ‘tutti devono concorrere’
Il bando scade il 14 ottobre. La municipale Cristina Zanini Barzaghi: ‘Gli anziani i più interessati, già passati attraverso altre crisi economiche’
GALLERY
Mendrisiotto
3 ore
Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’
Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
5 ore
Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia
Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Ticino
5 ore
Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà
Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
Luganese
6 ore
Parco Morosini di Vezia, inaugurazione col sole
Il polmone verde, restaurato e valorizzato, riaperto al pubblico. Gli edifici storici sono tornati all’antico splendore
Ticino
7 ore
Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps
A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità
Ticino
8 ore
Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’
Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Luganese
8 ore
Circolo di Lugano Est, Fabrizio Demarchi eletto giudice di pace
Con oltre mille preferenze in più rispetto allo sfidante, Giuseppe Aostalli-Adamini, ha ottenuto complessivamente 2’647 voti
Luganese
9 ore
Luce verde all’Istituto scolastico di Vernate e Neggio
I Consigli comunali hanno approvato il credito di costruzione per l’edificazione delle nuove scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
10 ore
Tilo e arredo stradale, Minusio evita (almeno) il pasticcio
Con l’82,3% di “sì” la popolazione non cade nel tranello di bocciare l’unico credito referendabile, che non riguarda direttamente la fermata Ffs
© Regiopress, All rights reserved