laRegione
Bellinzona
12.07.17 - 06:500
Aggiornamento : 15.12.17 - 17:12

A Bellinzona mozione contro la violenza sulle donne. E i firmatari della lettera contro i post razzisti aumentano

Aprire al più presto uno sportello comunale contro la violenza domestica, studiare la possibilità di creare in città una struttura di accoglienza protetta per le donne vittime di violenza e sviluppare una campagna di prevenzione su tutto il territorio comunale. Sono queste le richieste contenute in una mozione inoltrata negli scorsi giorni dalle consigliere comunali Mps Angelica Lepori Sergi e Monica Soldini alla presidenza del legislativo di Bellinzona. Il documento prende spunto dal decesso, avvenuto settimana scorsa, di una 24enne eritrea a causa della caduta dal balcone situato al quinto piano; un gesto per il quale il marito è indagato per omicidio intenzionale. “Nella maggior parte dei casi, e così è stato anche nell’episodio di Bellinzona – scrivono le consigliere –, la situazione di degrado e di violenza era già nota alla polizia che era intervenuta per sedare alcune liti tra i coniugi senza però poi poter evitare il deteriorarsi della situazione. Questo, verosimilmente, dimostra la debolezza e l’inadeguatezza delle misure di prevenzione e di sostegno alle vittime messe in atto fino ad oggi”.

In generale, aggiungono, “la violenza domestica è spesso la reazione a un atto di libertà della donna, alla scelta della separazione o alla denuncia di maltrattamenti e minacce”. Vengono forniti anche alcuni dati di polizia: in Svizzera nel 2016 si sono registrati 17’685 casi di violenza domestica, pari a un aumento del 2% (+388 reati) rispetto all’anno precedente. Nello stesso anno, la violenza domestica ha causato 19 vittime, per lo più donne (95%) e persone adulte (95%) e nel 90 per cento dei casi gli autori erano di sesso maschile. La mozione dovrà essere avallata dal Cc.

I firmatari della segnalazione in Procura sono già 68

Intanto sono aumentati i firmatari della segnalazione che verrà inviata in Procura riguardo a due post considerati razzisti pubblicati su Facebook dopo la morte della 24enne. Da una quarantina, ieri i firmatari hanno raggiunto quota 68. Da noi contattato per sapere se il Ministero pubblico stia già indagando sulla questione – ricordiamo che il reato di discriminazione razziale è perseguibile d’ufficio – il portavoce Saverio Snider spiega che per ora nessun’inchiesta è in corso.

TOP NEWS Cantone
Ostetricia Obv
2 ore
‘Se si chiude lanciamo una petizione popolare’
Si annuncia battaglia per la difesa del reparto. Matteo Muschietti: 'Il Mendrisiotto non merita un ospedale zoppo'
Luganese
2 ore
Vezia: non passa (a sorpresa) la residenza per la terza età
Dopo un iter lungo e condiviso, ma segnato da un ricorso, il legislativo non ha approvato il progetto da 34 appartamenti per anziani autosufficienti di Aila
Bellinzonese
2 ore
Liceo di Bellinzona e lockdown, 'bilancio in chiaro-scuro'
Il Sisa conferma l'esistenza di docenti che non hanno seguito le disposizioni del Decs. Zeno Casella: 'Ma in generale la scuola ha reagito bene'
Locarnese
2 ore
Scuola-lavoro, un sondaggio per capire e aiutare
Un questionario alle famiglie di Terre di Pedemonte, Onsernone e Centovalli per riorientare i servizi e le risorse finanziarie
Ticino
12 ore
Covid-19, due terzi dei nuovi contagiati ha meno di 30 anni
Il medico cantonale Giorgio Merlani: 'I giovani capiscano che protezione significa non solo proteggere sé stessi, ma anche i propri cari e gli amici'
Ticino
13 ore
Il prete arrestato ha ammesso il fatto. Emergono episodi 'minori'
Il sacerdote sotto inchiesta per presunta coazione sessuale è in regime di espiazione anticipata della pena
Mendrisiotto
15 ore
Pronti a scendere in campo a difesa dell'ostetricia all'Obv
A Mendrisio l'AlternativA - Verdi e Sinistra insieme prende posizione dopo l'incontro con i vertici ospedalieri. 'Guardia altissima'
Mendrisiotto
15 ore
‘L'inferno in casa loro’, chiesti 11 anni di carcere
È questa la richiesta di pena della Pp Marisa Alfier nei confronti del siriano a processo per tentato omicidio intenzionale
Bellinzonese
15 ore
Novità a Lumino: iniziata la prima colonia estiva diurna
Otto settimane dedicate ai bambini promosse dal Municipio e affidate alla Fondazione Pro Infantia. Un'offerta di svago ancor più d'attualità a seguito del lockdown
Ticino
16 ore
'Gli Svizzeri all'estero a fare spesa. I ticinesi invece...'
Secondo il presidente della direzione generale di Migros, a sud delle Alpi si sta sentendo meno la riapertura delle frontiere post-lockdown
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile