laRegione
26.11.22 - 07:00

Quelli mai contenti (nemmeno sotto le feste)

"È Natale da fine ottobre. Le lucette si accendono sempre prima, mentre le persone sono sempre più intermittenti..." (Charles Bukowski, 1920-1994)

a cura di Red.Ticino7
quelli-mai-contenti-nemmeno-sotto-le-feste
© Freepik
Metti un Natale a tasche vuote...

Pubblichiamo l’editoriale apparso su Ticino7, allegato a laRegione

Con la trasmissione delle partite (in mezzo al deserto) dei Mondiali di calcio, interrotte in televisione dalle pubblicità del Pandoro ricoperto di neve, non solo "non esistono più le mezze stagioni" ma nemmeno il senso di "certe tradizioni". Parrebbe avere ragione quel distratto avventore che, davanti al (probabile) primo caffè della giornata, flirta con la barista e intanto spulcia nel suo smartphone messaggi e fenomenali video di gente "da rispettare" su TikTok. In verità la colpa è solo sua: pare non sapere che certo sport non è più praticato da gente che vuole tenersi in forma e divertirsi. E che la maglietta della squadra di calcio non è più il solito "regalo" elargito dall’impresa di costruzioni locale, pronta a dare un aiutino alla società sportiva del paese. Nemmeno ai tempi del Manzoni si muoveva un dito se non c’era un minimo tornaconto (almeno economico); e tu vuoi che 150 anni dopo le cose possano essere cambiate? Con un paio di vigilie e capodanni a forza di Covid alle spalle, la vera novità del Natale 2022 parrebbe essere l’utilizzo parsimonioso di riscaldamenti e luminarie, un contributo nemmeno troppo volontario viste le stangate già anticipate per il prossimo anno. Che poi (pure quelle) paiono a senso unico, considerato che certi fatturoni non distinguono l’operaio dal magnate... Vabbè, rimandiamo le "sterili polemiche" al post-Epifania e iniziamo ad aprire le finestrelle dell’Avvento...

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
2 gior
Sportivamente parlando
L’avvento dello sport in Ticino, dalle riserve iniziali ai successivi eccessi (risse incluse)
Ticino7
2 gior
Generazione ‘Aftersun’
Presentato lo scorso maggio a Cannes, è diventato un caso. Paul Mescal (Calum nel film) è candidato all’Oscar come Miglior attore protagonista
Ticino7
2 gior
Il poliziotto Mattia
Mattia Da Dalt si occupa di formazione, interna ed esterna al Corpo di Polizia, dalla scuola dell’infanzia fino agli adulti. Anche con l’amico Peo.
Ticino7
3 gior
Ho visto Jerry Seinfeld
Trattato come uno scarto da chi maneggiava palinsesti, dopo di lui nulla è stato più come prima: buio in sala, sul palco di Tucson la leggenda.
Ticino7
3 gior
Gioco, partita, incontro e citazione
Per inaugurare l’edizione n. 4 dedicata allo sport ticinese, parole di tennis (non ticinese)
Newsletter
1 sett
C’era una volta il primo skilift
È quello di Airolo-Lüina, nato nel 1950. C’erano una volta pure gli Ittiti e Hattusa, città sacra. Attualissimi, invece, gli insulti e gli insetti
Ticino7
1 sett
Da più di settant’anni, a Lüina si scia
‘Per i ragazzi la giornaliera costava 3 franchi, 5 per gli adulti. La salita singola, rispettivamente 30 e 50 centesimi’: storia del primo ski-lift
Ticino7
1 sett
Bärbel Koch e i piccoli abitanti del pianeta
Di Besazio, biologa di formazione con una passione per gli insetti nata durante gli studi, dirige la Società entomologica della Svizzera italiana
Ticino7
1 sett
Hattusa, nell’antica terra degli Ittiti
Scoperta in Turchia, fondata dal bellicoso popolo indoeuropeo venuto dal Caucaso, potrebbe esserne stata la città sacra
Ticino7
1 sett
Scrittore sarà lei!
Jane Austen vs Mark Twain, Virginia Woolf vs James Joyce, Truman Capote vs Jack Kerouac: le vie dell’insulto sono infinite
© Regiopress, All rights reserved