laRegione
01.10.22 - 07:00
Aggiornamento: 04.10.22 - 11:30

Stefanino Meraviglia e altre meravigliose storie

In caso di dolori di cuore, turbe esistenziali e altri scompensi di natura umana, il brano giusto è quello che ci vuole. Nel dubbio, puntate sui classici

stefanino-meraviglia-e-altre-meravigliose-storie
Eric Clpaton negli anni Settanta (© Robert Knight Archive / Redferns)

Pubblichiamo l’editoriale apparso su Ticino7, allegato a laRegione

"Posso dire con assoluta certezza, forse l’unica della mia esistenza, che la musica mi ha salvato la vita. Certi dolori non se ne andranno mai del tutto e le cicatrici restano, ma esistono cose che possono lenire la disperazione". Parole di Eric Clapton al giornalista Massimo Cotto, che in Rock is the Answer ha raccolto piccole lezioni di vita dei grandi della musica. Tra le pagine di quel libro c’è anche una delle migliori definizioni date alla musica di Stevie Wonder: "I dischi della Motown, i singoli di Marvin Gaye e Stevie Wonder erano pop, ma avevano molto da dire. Non era musica per lavatrici". Parole di Lanny Kravitz, uno che aveva la casa in Piazza Grande (nel senso che in Piazza Grande veniva a suonarci un anno sì e un anno no, prima che il rap svizzero-tedesco se la comperasse, la piazza). Dice ancora Kravitz: "La musica degli anni Cinquanta e Sessanta la chiamano ‘oldies’. Ma ‘vecchio’ è un aggettivo che non ha significato nell’arte, perché l’arte è senza tempo. La musica è senza tempo". Dal numero in edicola e online oggi, partendo proprio da Stevie Wonder, all’interno di un paginone mensile dai molti contributi, il divulgatore musical-letterario-radiofonico Sergio Mancinelli ci spiegherà perché (e comunque, alzi la mano chi, per una volta almeno, la musica non lo ha reso migliore. Fosse stato anche "Il ballo del qua qua").

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
4 gior
La pigna: simboli, significati, leggende e atmosfere natalizie
Con un po’ di fantasia e un pizzico di manualità questi elementi vegetali, raccolti per tempo nel sottobosco, possono dare vita a suggestive decorazioni
Ticino7
4 gior
Natale in giallo. E per le feste un bel caso da risolvere...
‘Ero andato a trovare il mio vecchio amico Sherlock Holmes due giorni dopo Natale, con l’intenzione di fargli gli auguri per le festività...’
Ticino7
5 gior
Il Natale visto da Milco Margaroli
"In una Svizzera sempre più secolarizzata" è importante riscoprire le radici cristiane. Che sono alla base di molti momenti di festa nei quali riflettere
Ticino7
5 gior
Quelli mai contenti (nemmeno sotto le feste)
"È Natale da fine ottobre. Le lucette si accendono sempre prima, mentre le persone sono sempre più intermittenti..." (Charles Bukowski, 1920-1994)
Ticino7
1 sett
I “fiati" e i respiri di Giulia Genini
Un amore nato alle Elementari e che deve aver fatto felici i suoi, visto che a casa non faceva che soffiare e soffiare. Poi le cose si sono fatte serie...
Ticino7
1 sett
Pensiero magico. La vita e la potenza dei simboli
"Ci sono buoni motivi per pensare che, nell’evoluzione del pensiero, la religione sia successiva alla magia" (J.G. Frazer)
Ticino7
1 sett
Il vocabolario di Putin è al passato
Con l’Occidente satanista e la Russia storica si spiega la guerra. Partendo da un saggio di Bengt Jangfeldt, alcune riflessioni sulla tragedia ucraina
Ticino7
1 sett
Qatar 2022: due o tre cose sui Mondiali
Nel grande dilemma etico che grava sulla manifestazione sportiva, c’è davvero da sentirsi come il figlio di un dentista dentro un negozio di dolciumi
Ticino7
1 sett
La scaramanzia e altri gesti per sopravvivere (al peggio)
Ha scritto Alejandro Jodorowsky: ‘Essere razionali è bene, ma essere soltanto razionali è una lebbra, una peste, una malattia’. Uomo avvisato...
Ticino7
2 sett
I Modern Lovers nel tunnel del tempo
Un disco apparso nel 1976 ma scritto almeno mezzo secolo fa. Tanto elementare quanto “moderno”, diventato un classico da ascoltare (almeno una volta)
© Regiopress, All rights reserved