laRegione
quello-sei-tu-davvero
© T7
Per la serie una targa, un soprannome: “Amaro”? Amaro come... (Sopraceneri; dal vetro laterale di un’auto).
14.05.22 - 07:00

Quello sei tu, davvero

Hai voglia a costruirti un profilo pubblico rispettabile, se poi quelli che ti conoscono veramente...

Pubblichiamo l’editoriale apparso su Ticino7, allegato a laRegione.

Per tutti era il "Pagina". Non proprio per tutti tutti, va detto. Lo chiamavano così solo quelli che lo conoscevano bene e avevano avuto a che fare con lui. O dovevano per forza di cose sorbirselo dalla mattina alla sera. Detto "Pagina" perché, pare, ne sapesse sempre una più degli altri; era insomma quella pagina del libro che a tutti mancava. Parlavi di calcio? Lui era informatissimo. Parlavi di politica? Uguale. Ponti e treni? Sapeva tutto (o era convincente quando argomentava). Ma guai a salutarlo con quel soprannome, si arrabbiava parecchio. Chi si occupa di media e comunicazione di solito scrive, e qualche disattenzione, imprecisione o immagine poco azzeccata scappa sempre. Ben vengano dunque coloro che ti danno una mano. Come "Tac", il soprannome di un giornalista che anni fa si passava i contributi degli altri. Tra colleghi ci si dovrebbe aiutare e "Tac", col suo occhio clinico, scovava (quasi sempre) quella cosina che era scappata a tutti. Insomma, una vera Tomografia assiale computerizzata fatta persona. Il giorno che ha scoperto il suo soprannome c’è restato male. Poi, dormendoci sopra, ha capito che (a volte) certe inezie è meglio lasciarle dove sono. Tanto non muore nessuno, dai.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
dialetto ticinese nomignoli soprannomi ticino7
Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
4 gior
L’occhio sociale di Alessandro Ligato
‘L’arte mi ha insegnato ad avere un pensiero divergente che non si ferma mai all’apparenza ma che tenta, piuttosto, di scoprire cosa c’è sotto il tavolo’
Ticino7
5 gior
Se volevo essere un riempimento di vuoti nascevo stucco
Perché è così difficile per le persone percepire la differenza tra essere disponibili ed essere a disposizione?
Ticino7
5 gior
Dimmi come ti chiamano (e ti dirò chi sei)
Ti si attacca addosso in un attimo e ti accompagna per tutta la vita, spesso finendo per diventare anche un nome di famiglia alternativo: è il soprannome
Ticino7
1 sett
Gabriel Stöckli e l’età dell’incertezza
La durezza e la semplicità delle forme coinvolte nelle sue creazioni sono anche la metafora della precarietà della sua generazione
Ticino7
1 sett
Storie e curiosità col ‘ghiro d’Italia’ (ma senza sudare)
Anche se non siete amanti della bici, qui potrete trovare pane per i vostri denti. Perché in su e in giù seguendo la Maglia Rosa non si pedala e basta...
Ticino7
1 sett
Il castoro cerca casa, uomo permettendo
Cacciato, estinto e reintrodotto. Anche quella di questo ingegnoso roditore è la storia di una convivenza fragile e complessa con l’homo sapiens
Ticino7
1 sett
Essere ‘Supergiovani’ dentro
“Nel boschetto della mia fantasia c’è un fottio di animaletti un po’ matti inventati da me, che mi fanno ridere quando sono triste”
Ticino7
2 sett
La scelta ‘silenziosa’ di Claudio Zanini
Guida un’auto elettrica e con 120mila chilometri alle spalle l’esperienza è molto positiva. A parte quei costi legati alla ricarica ‘da migliorare’...
Ticino7
2 sett
Guidare elettrico: lo stile fa la differenza
Come si guida un veicolo con motore elettrico, con un occhio ad autonomia e resa, e rientrare nei margini di percorrenza promessi dai costruttori?
Ticino7
2 sett
Elettrificazione. Ok, la parola è giusta
Piccola guida per capirci qualcosa in un universo fatto di sigle, corrente, cavi, potenza, batterie, prese e molto inglese
© Regiopress, All rights reserved