laRegione
26.03.22 - 07:00

Il buon esempio porta lontano

Promuovere l’utilizzo della bici è lodevole. Poi però servono i fatti e strade molto più sicure

a cura di Redazione/T7
il-buon-esempio-porta-lontano
© Ti-Press

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, allegato a laRegione

In Ticino vi sono istituti di scuola elementare che proibiscono agli allievi di utilizzare la bicicletta per recarsi a lezione. Uno di questi è bello grosso e si trova nel Sopraceneri; conta circa 15 classi e centinaia di ragazze e ragazzi ai quali pedalare farebbe benissimo (leggasi salute e abilità motorie). È un’apparente assurdità, soprattutto se si considera che siamo su un fondovalle praticamente piano per decine di chilometri, ma spiegabile vista la lacunosa sicurezza stradale. In pratica, la scuola si trova a ridosso di strade d’importanza cantonale, dove introdurre limitazioni di velocità (tipo "zone 30 km/h") pare sia improponibile, e dove camion da cantiere e traffico parassitario sono una costante, tutto il giorno. Creare piste ciclabili, percorsi protetti e dedicati alla mobilità lenta è dunque impossibile? Forse, anche se l’impressione è che sia la solita questione di priorità pianificatorie e di volontà, popolare e politica. E soprattutto di investimenti mirati, denaro pubblico che varrebbe la pena spendere non solo in lussuoso asfalto fonoassorbente. Intanto, un esercito di genitori-tassisti fa la spola e scorrazza studenti che saprebbero benissimo fare tutto da soli. Basterebbe impegnarsi a costruire loro vie virtuose da seguire, di quelle che guardano lontano.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
8 ore
Michael Jackson. ‘Thriller’: 40 anni di un album killer
Impossibile in questo fine 2022 non celebrare l’album più venduto della storia. L’occasione per ricordare come nacque e in quale contesto musicale maturò
Ticino7
11 ore
Extraterrestre portami via (quarant’anni di E.T.)
Dal genio di Spielberg, figlio di separati, e dalle mani di Carlo Rambaldi, fabbricante di mostri. Storia dell’alieno buono amato da tutti (o quasi)
Ticino7
17 ore
Scisma. Rock italiano senza il rimmel (o altri trucchi)
Quanto tempo deve passare per poter emettere un giudizio minimamente obiettivo sulla qualità di un disco? Nel caso di ‘Rosemary Plexiglas’ 25 anni bastano
Ticino7
20 ore
Er Thrilleraro e l’artri ‘Immortacci’
Perché, se non vedete l’ora di rivedere gente famosa di cui (in qualche modo) si sono perse tracce e corpi, dovete solo andare a Roma, eh
Ticino7
6 gior
La pigna: simboli, significati, leggende e atmosfere natalizie
Con un po’ di fantasia e un pizzico di manualità questi elementi vegetali, raccolti per tempo nel sottobosco, possono dare vita a suggestive decorazioni
Ticino7
6 gior
Natale in giallo. E per le feste un bel caso da risolvere...
‘Ero andato a trovare il mio vecchio amico Sherlock Holmes due giorni dopo Natale, con l’intenzione di fargli gli auguri per le festività...’
Ticino7
1 sett
Il Natale visto da Milco Margaroli
"In una Svizzera sempre più secolarizzata" è importante riscoprire le radici cristiane. Che sono alla base di molti momenti di festa nei quali riflettere
Ticino7
1 sett
Quelli mai contenti (nemmeno sotto le feste)
"È Natale da fine ottobre. Le lucette si accendono sempre prima, mentre le persone sono sempre più intermittenti..." (Charles Bukowski, 1920-1994)
Ticino7
2 sett
I “fiati" e i respiri di Giulia Genini
Un amore nato alle Elementari e che deve aver fatto felici i suoi, visto che a casa non faceva che soffiare e soffiare. Poi le cose si sono fatte serie...
Ticino7
2 sett
Pensiero magico. La vita e la potenza dei simboli
"Ci sono buoni motivi per pensare che, nell’evoluzione del pensiero, la religione sia successiva alla magia" (J.G. Frazer)
© Regiopress, All rights reserved