laRegione
seminare-civilta-per-raccogliere-rispetto
© tiraccontounafiaba.it
29.01.22 - 07:00

Seminare civiltà per raccogliere rispetto

Le buone idee sono come le piante: se non le coltivi non danno frutti. Ma serve tempo e un buon terreno

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, allegato settimanale de laRegione

Un valligiano balzano di altri tempi, in vena di scommesse, ammucchiò la terra in mezzo al paese. Nel mucchio sotterrò una castagna. Contro i paesani beffardi, con la Torre Pedrini a far da testimone severo, dichiarò che sarebbe germogliata in primavera. Eccolo oggi, pluricentenario complice dei miei sogni, buttar fuori pianticelle attorno al piede sul mucchio per invecchiarlo e mimetizzarlo poco a poco. Sicché un giorno crederete a questa mia storia...” (da Alberi, di Ely Riva e Lauro Tognola, STAN, 1990).
Chironico, Valle Leventina. In una foto in bianco e nero, di quelle che non sai né datare né smettere di guardare, un maestoso castagno sborda dalla pagina e copre quasi tutto quello che gli sta attorno. La scommessa del montanaro è vinta, perché (a volte) se uno ci crede certe cose succedono pure. In barba a chi pontifica, deride e giudica, convinto di avere i dogmi e la verità in tasca. Parafrasando Tiziano Terzani, mentre si racconta nel suo giardino di Orsigna: se manca il rispetto per le piante, che non ci hanno fatto nulla di male, come pensiamo di poter avere rispetto della gente che incontreremo lungo la strada? Forse è per questo che oggi gli alberi si tagliano e raramente si piantano: è solo il segno dei tempi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
chironico disobbedienza ely riva lauro tognola rispetto ticino7 tiziano terzani
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
6 gior
Sara Bonora: una donna e molti ruoli
"Quando ho saputo che aspettavamo un bebè (...) ho provato una gioia infinita, anzi, assurda”. Una genitorialità ‘diversa’ la sua, tutta da raccontare
Ticino7
6 gior
Tragedia in 5’000 battute (a vostro uso e consumo)
Come parlano i giornalisti? Con gli stessi stereotipi con cui scrivono, come dimostra l’illuminante dialogo tra due note penne della stampa locale
Ticino7
6 gior
Genitori elicottero. Troppe parole, poche virtù?
“Stai attento! È pericoloso! Non ti sporcare! Ti fai male!”. Mamme e papà troppo protettivi e apprensivi coi figli causerebbero più danni che benefici
Ticino7
6 gior
Essere genitori e i facili maestri
A educare i figli degli altri sono tutti buoni. È coi propri che le cose si complicano (provare per credere)
Ticino7
1 sett
Nei ritmi e nello spirito di Diego Calasso
‘La capoeira è uno sport, una danza, una musica da suonare e cantare. È l’arte di esprimersi in assenza di pensiero’ (che a volte annebbia la mente)
Ticino7
1 sett
Disavventure latine. Messico: tequila & fonduta
Dopo qualche mese di pausa, Roberto si è rimesso in viaggio. Siamo sempre in America Centrale, ma questa volta più a nord di Panama e la Colombia...
Ticino7
1 sett
España 82: l’anno della rivalsa
Viste le ultime vicende, non parlate di Mondiali agli italiani. È solo un vivere di ricordi. E infatti il 13 giugno del 1982 iniziavano quelli di Spagna
Ticino7
2 sett
‘Placherò il mio cuore’. Un racconto di Giorgio Genetelli
“Sono vigliacchi, hanno riempito l’universo di frastuoni ma si sgomentano al ramingo ululato, il mio solo, naturale e condannato verbo”
Ticino7
2 sett
Un risotto ‘milanese’... o forse no
Il classico piatto di riso giallo è un marchio di fabbrica della cucina meneghina e ticinese. Presente nei menù di molti grotti, ma chi l’ha “inventato”?
Ticino7
2 sett
Michela Rodesino e il piacere dell’ospitalità
Metti una sera, spalla a spalla, in compagnia di perfetti sconosciuti a banchettare in cima a un albero. Il telefonino? Meglio lasciarlo a casa...
© Regiopress, All rights reserved