laRegione
e-arrivata-yamira-e-la-sua-valigia-rossa
© Ti-Press / Samuel Golay
22.06.21 - 14:19

È arrivata Yamira (e la sua Valigia Rossa)

Questa è la storia di una casalinga e mamma sulla quarantina. Tra le mille sfumature della sua vita sceglie il rosso, col quale tinge tutto di "piacere"...

di Lorena Scettrini

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, allegato a laRegione.

Apriamo gli orizzonti al piacere. “La vita in rosso è una filosofia. Una maniera di vivere con consapevolezza, salute, benessere fisico e psicologico. Curando ogni parte del corpo e ogni dettaglio delle fantasie. Pi.O.Ge., piacere oltre i genitali”. Un incontro con un’amica, il racconto di una riunione de La Valigia Rossa, un progetto nato da donne per le donne attraverso il quale – oltre alla presentazione, tra i vari prodotti, di sex toys, al funzionamento e ai vantaggi del loro utilizzo – si parla in generale di benessere e salute sessuale al femminile. Ecco gli ingredienti che fanno comparire un nuovo colore nella vita di Yamira. Non solo decide di provare sulla sua pelle quell’esperienza organizzando una riunione a casa sua, ma se ne innamora a tal punto da diventare a sua volta consulente.


© Ti-Press / Samuel Golay

Rosso come…

Nel 2010 il bisogno di dare una svolta alla cultura della sessualità fa sollevare per la prima volta in Italia il coperchio de La Valigia Rossa (LaVR). Nome che Oltreconfine subisce una piccola mutazione diventando “La Vita in Rosso”. Alla base del concetto troviamo la Dichiarazione dei Diritti Sessuali dell’Organizzazione Mondiale della Salute, vademecum per tutte le consulenti che gravitano attorno al progetto. Curare la sessualità femminile, per viverla con maggior consapevolezza e migliorare il rapporto con sé stessi e il partner. In Ticino questa azienda ha preso piede soltanto da due anni e Yamira è per ora l’unica consulente attiva sul nostro territorio. Come si diventa consulenti? Alle candidate viene fatto un colloquio iniziale e, dopo il corso di formazione che ne segue, ci si aggiorna attraverso una formazione continua. LaVR ha creato anche una rete di specialisti che intervengono in situazioni particolari oppure fornendo sostegno e aiuto alle persone che lo richiedono. 
Un’azienda nata da donne per le donne. A chi sono rivolti dunque questi incontri? Ne esistono di quattro tipi. La prima è una riunione tutta al femminile. Uno spazio privilegiato per parlare senza inibizione di consapevolezza, benessere, argomenti intimi. La seconda è invece rivolta alle coppie “ufficiali”, mentre la terza per gruppi misti non necessariamente in relazione tra di loro. L’ultima nata è la consulenza online e, visto i tempi che corrono, non ci sorprende affatto che La Vita in Rosso abbia deciso di allargare gli orizzonti in tal senso. E riunioni per soli uomini? Yamira sorride e risponde in modo molto onesto: no, questo progetto è nato per le donne. Si parla dei cambiamenti dopo il parto, di cancro al seno, della salute intima e personale. Ma, indirettamente, LaVR è anche per gli uomini. Perché una donna che sta bene con sé stessa, che ha una giusta consapevolezza del suo corpo, fa un regalo anche all’uomo vivendone meglio l’intimità. 


© Ti-Press / Samuel Golay

Ritrovare sé stesse

Yamira è anche mamma di due ragazzi di 13 e 17 anni, ma tra le mura domestiche la Valigia non è tabù. Un lavoro particolare che può far storcere il naso a una società che lentamente si sta aprendo ma che a volte inciampa ancora nel pregiudizio. Le consulenze non si fermano alla semplice vendita del sex toy utilizzato unicamente come gioco erotico. Alcuni oggetti servono anche per migliorare la condizione fisica della donna, per esempio rinforzando il pavimento pelvico, oppure vengono vendute anche le coppette mestruali adoperate ormai da moltissime donne perché, oltre alla comodità nel loro utilizzo, proteggono ambiente e… portafoglio. Il mese d’ottobre sarà dedicato alla prevenzione del cancro al seno e verranno regalati dei flyer impermeabili da appendere in doccia per imparare a individuare eventuali noduli. Capiamo dunque che durante gli incontri si toccano tematiche di diverso genere e quindi Yamira ha deciso di camminare a testa alta, ben consapevole di aiutare tante donne a viversi meglio e a stare bene con sé stesse. Una motivazione molto forte le viene regalata da chi la contatta, persone di tutte le fasce d’età (dai 18enni agli over 90) che hanno voglia di stare meglio curando la propria salute e ritagliandosi un momento per loro. Magari passando anche un gradevole incontro tra amiche, per un addio al nubilato o… al matrimonio. Eh sì, perché dopo un periodo fatto di grandi cambiamenti forse si ha voglia di ritrovare sé stesse. LaVR fa anche questo. Sul sito (lavr.ch) troviamo la sezione dedicata allo shop per chi vuole ordinare e basta. Ma a fine incontro capiamo che La Valigia contiene molte altre sorprese e, a differenza di un’ordinazione online, permette di assaggiare i prodotti, annusarli, capire come sono composti, come si usano. Fattori molto importanti, specialmente per quando si vogliono acquistare creme, ciprie o altri cosmetici. 
È giunto il momento di chiudere la valigia. In attesa della prossima sua apertura.


© Ti-Press / Samuel Golay

 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consapevolezza donne erotismo piacere sessuale rosso salute valigia rossa yamira
© Ti-Press / Samuel Golay
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
2 ore
Karin Motta non abbocca, anzi...
“La caccia e la pesca (...) mi avvicinano alla natura, perché si ha l’opportunità di conoscerla da vicino". E se non conosci, come puoi giudicare?
Ticino7
13 ore
Mele. Dalla Capriasca un nettare rigorosamente ‘doc’
Avete delle piante di mele nel vostro giardino e volete produrre un succo “tutto vostro”? In Ticino si può, seguendo la filosofia della filiera corta
Ticino7
1 gior
Ambiente & azione
Oltre alla ‘Giornata della buona azione’, questo fine settimana in Svizzera si celebrano anche la natura e gli ecosistemi
Ticino7
1 sett
L’occhio sociale di Alessandro Ligato
‘L’arte mi ha insegnato ad avere un pensiero divergente che non si ferma mai all’apparenza ma che tenta, piuttosto, di scoprire cosa c’è sotto il tavolo’
Ticino7
1 sett
Se volevo essere un riempimento di vuoti nascevo stucco
Perché è così difficile per le persone percepire la differenza tra essere disponibili ed essere a disposizione?
Ticino7
1 sett
Dimmi come ti chiamano (e ti dirò chi sei)
Ti si attacca addosso in un attimo e ti accompagna per tutta la vita, spesso finendo per diventare anche un nome di famiglia alternativo: è il soprannome
Ticino7
1 sett
Quello sei tu, davvero
Hai voglia a costruirti un profilo pubblico rispettabile, se poi quelli che ti conoscono veramente...
Ticino7
2 sett
Gabriel Stöckli e l’età dell’incertezza
La durezza e la semplicità delle forme coinvolte nelle sue creazioni sono anche la metafora della precarietà della sua generazione
Ticino7
2 sett
Storie e curiosità col ‘ghiro d’Italia’ (ma senza sudare)
Anche se non siete amanti della bici, qui potrete trovare pane per i vostri denti. Perché in su e in giù seguendo la Maglia Rosa non si pedala e basta...
Ticino7
2 sett
Il castoro cerca casa, uomo permettendo
Cacciato, estinto e reintrodotto. Anche quella di questo ingegnoso roditore è la storia di una convivenza fragile e complessa con l’homo sapiens
© Regiopress, All rights reserved