laRegione
senza-diversita-si-soffoca-un-po
© Ti-Press
05.06.21 - 07:00
Aggiornamento: 07.06.21 - 08:06

Senza 'diversità' si soffoca un po’

Le città prive di polmoni ‘non convenzionali’ e di luoghi dove sognare mondi diversi sono tombe sociali

Pubblichiamo l'editoriale apparso su Ticino7, allegato a laRegione.

I tessuti urbani più stimolanti sono quelli dove tutti trovano uno spazio: i ricchi e chi sta peggio, chi ascolta Bach e chi invece preferisce il peggior rock’n’roll, i cinema con la pizza al taglio e piccoli circoli culturali. E poi dove sta scritto che la pulizia e la bellezza formale siano le sole cose che vanno difese e protette?
Prendete Keith Haring e la New York degli anni Ottanta: il ragazzo aveva molte idee, ma la sua Pennsylvania di provincia offriva solo muri ordinati e giardini ben falciati. A lui serviva altro. Lo troverà nella Grande Mela, che in quel periodo era tra le città più decadenti d’America (ma in molti oggi la ricordano con affetto). Sporca ma ricca di spazi non convenzionali, luoghi dove provare ‘a fare’, sperimentare e comunicare. Senza i cartelloni pubblicitari neri svuotati dalla crisi di quegli anni (lo yuppismo non era ancora arrivato), Haring non avrebbe potuto stimolare chi gli stava attorno coi suoi gessetti e i suoi omini ‘agitati’...
Se vuoi che i cervelli restino e le menti si aprano, la tua città deve poter respirare: altrimenti oltre ai giovani, fuggono anche le idee.

 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alternative arte cultura giovani il molino keith haring lugano occupazione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
3 gior
Live in Ticino. Voci da ‘strani’ concerti del secolo scorso
Una musica ‘fatta apposta per causare la sovreccitazione di cervelli ancora in formazione (...) meno resistenti a vibrazioni ritmate’? Ok, è solo r’n’roll
Ticino7
3 gior
Musica per adulti. Genitore avvisato, ragazzi salvati?
Sesso, droghe, alcool, occultismo, morte, violenze. Il mondo delle arti ne è pieno, e la musica pop e rock li cavalca da sempre. Poi 37 anni fa...
Ticino7
4 gior
Spartiti proibiti (alcuni sì, altri meno)
Sono peggio le droghe visionarie dei Greatful Dead o la sessualità cantata da Jane Birkin?
Ticino7
1 sett
Francesca Cavallo. Essere forti abbastanza
Imprenditrice, scrittrice, attivista, vive a Roma con Dopamina, una gatta. Ha appena pubblicato “Ho un fuoco nel cassetto”, un libro (anche) sulla libertà
Ticino7
1 sett
Locarno souvenir (cartoline dal Festival)
“Quando vai a cena con il diavolo, portati un cucchiaio molto lungo…”. Dal Presidentissimo a Ken Loach, ricordi e aneddoti da Piazza Grande (e dintorni)
Ticino7
1 sett
Bella sì, ma non vuota dentro
“La pelle è lo specchio della tua anima”, mi dicevano. Per questo mi sono rivolta a chi se ne intende (in attesa di fare poi due conti, anche economici)
Ticino7
1 sett
Come trovare una ‘gallina dalle uova d’oro’
Le storie migliori sono quelle di tutti i giorni. E il cinema lo sa bene
Ticino7
2 sett
Pallone e ‘coming out’. L’esempio di Jake Daniels
Certe cose sono dure a morire. Prendete il mondo del calcio professionistico e l’omosessualità, un binomio che a moltissimi fa storcere parecchio il naso
Ticino7
2 sett
Turismo alpino e sicurezza. Ma una volta eravamo ‘più bravi’?
E così, oggi, le montagne sarebbero frequentate da gente sprovveduta e incurante del pericolo... Ma il problema forse è un altro
Ticino7
2 sett
Disavventure Latine. Messico: Francesca fugge dalla muerte
Continua il viaggio e non mancano le sorprese. Come in quel bar dove, già pronto a rinfrescarmi con una birretta, mi dicono che “No, oggi non si beve”...
© Regiopress, All rights reserved