laRegione
29.05.21 - 07:00

Un giorno da nulla

Una buona azione fa bene agli altri, ma soprattutto fa bene a noi. Non avete ancora deciso cosa fare?

un-giorno-da-nulla
© Ti-Press

Pubblichiamo l'editoriale apparso su Ticino7, allegato a laRegione.

Non so dirvi se abbiano già creato la giornata del “non fare un emerito nulla”, ma fra tutte le ricorrenze offerte dai moderni calendari – affetti da un preoccupante horror vacui – qualcuno dovrebbe piazzarla. Almeno finché c’è ancora un posticino libero. Pensate, una sorta di giornata dell’apatia globale, di tutti, non solo di questo o quel paese.
Oggi, sabato 29 maggio, per dire, in Svizzera pare sia il giorno giusto per compiere una buona azione... A pensarci bene potrebbe cadere a fagiolo: con la scusa di non immettere inutile CO2 nell’ambiente, non fare nulla per non lasciare impronte nocive sarebbe un’ideona e ampiamente giustificata. Per il bene della società e della salute di tutti, nonché del vostro riposo. Per chi può, ottimo sarebbe non alzarsi proprio dal letto, al massimo andare in cucina o in bagno. Per il resto, zero. Nemmeno postare foto e commentare quelle degli altri. Nulla.
E se ve la sentite di alzare un dito, fatelo domani o dopodomani: che, statene certi, tutti si saranno dimenticati delle ‘buone azioni’ e penseranno solo ai fattacci loro. Voi invece boom, spiazzate tutti. Non gliel’ho chiesto, ma a naso anche Homer Simpson potrebbe essere d’accordo. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
22 ore
Le corde (distorte) dei The Heads
Nel ventennale di un disco tutto da riscoprire, ancora oggi il quartetto di Bristol rappresenta un illuminante esempio di neopsichedelia “evoluta”
Ticino7
1 gior
James Taylor che fermò il tempo in ‘Hourglass’
Venticinque anni fa, un american standard prima di ‘American standard’, un libro aperto premiato con due Grammy, uno dei quali al Miglior album pop.
Ticino7
1 gior
Chi li ascolta? I giovani, l’attivismo e certi ‘fastidi’
Per alcuni sono degli ‘sdraiati’ (titolo di un fortunato romanzo di Michela Serra). Per altri delle menti manipolate. Ma loro, i ragazzi, che ne pensano?
Ticino7
2 gior
Fabiano Bevilacqua e le strade dell’arte
"Ne demande pas ton parcour a quelqu’un qui le connaît: tu risquerais de ne pas te perdre" (Nachman di Breslov; 1772-1810)
Ticino7
2 gior
Michael Jackson. ‘Thriller’: 40 anni di un album killer
Impossibile in questo fine 2022 non celebrare l’album più venduto della storia. L’occasione per ricordare come nacque e in quale contesto musicale maturò
Ticino7
2 gior
Extraterrestre portami via (quarant’anni di E.T.)
Dal genio di Spielberg, figlio di separati, e dalle mani di Carlo Rambaldi, fabbricante di mostri. Storia dell’alieno buono amato da tutti (o quasi)
Ticino7
3 gior
Scisma. Rock italiano senza il rimmel (o altri trucchi)
Quanto tempo deve passare per poter emettere un giudizio minimamente obiettivo sulla qualità di un disco? Nel caso di ‘Rosemary Plexiglas’ 25 anni bastano
Ticino7
3 gior
Er Thrilleraro e l’artri ‘Immortacci’
Perché, se non vedete l’ora di rivedere gente famosa di cui (in qualche modo) si sono perse tracce e corpi, dovete solo andare a Roma, eh
Ticino7
1 sett
La pigna: simboli, significati, leggende e atmosfere natalizie
Con un po’ di fantasia e un pizzico di manualità questi elementi vegetali, raccolti per tempo nel sottobosco, possono dare vita a suggestive decorazioni
Ticino7
1 sett
Natale in giallo. E per le feste un bel caso da risolvere...
‘Ero andato a trovare il mio vecchio amico Sherlock Holmes due giorni dopo Natale, con l’intenzione di fargli gli auguri per le festività...’
© Regiopress, All rights reserved