laRegione
sanremo-e-un-festival-di-ricordi-e-noi-siamo-sempre-seduti
Divano, patatine e tv - Brad Pitt dal film 'Una vita al massimo'
06.03.21 - 11:18
di Laura (la Ficcanaso)

Sanremo è un festival di ricordi (e noi siamo sempre seduti)

È passato un anno dall’ultima kermesse spensierata e inconsapevole. E questa edizione 2021 ci ha trovato di nuovo sul divano. Ancora più stabilmente.

Pubblichiamo un articolo apparso sabato su Ticino7, allegato a laRegione.

Mi sembra ieri e mi sembra passato un secolo. Mi sembra ieri che i bambini smettevano di andare a scuola per chiudersi in casa, mi sembra passato un secolo da quando bagnarsi le dita con la saliva per aprire un sacchetto al supermercato non era considerato un atto di terrorismo.
Sull’11 Settembre non abbiamo dubbi: una ferita enorme in un giorno e in un’ora precisi, fermarsi è doveroso e soprattutto possibile. Nel disastro in cui siamo sprofondati da un anno a questa parte, invece, tutto è sfilacciato, rimandato alle esperienze e alla coscienza personale. Da giorni ci tocca sorbirci i ricordi di tutti. Li leggiamo annoiati eppure curiosi: in ogni pezzo di storia degli altri c’è un pezzetto anche nostro.
L’anno scorso, di questi tempi, sorprendevo le bambine a parlare tra loro. Erano già a scuola da un pezzo, noi chiusi in casa, il cortile come unico spazio di libertà. “Anna, ci pensi se il virus fosse arrivato prima?”. “Sì, per fortuna è arrivato dopo Sanremo!”. Ho sorriso del loro senso delle priorità, ho postato una frase simpatica che ha fatto ridere molti dei miei amici.
Oggi, mentre siamo ai titoli di coda di un Sanremo che aspettavamo con ansia, guardiamo il nostro TV sorrisi e canzoni, nel tradizionale numero speciale dedicato al festival. In copertina la solita foto con tutti i cantanti insieme e il conduttore al centro. Due pagine della rivista sono dedicate a spiegare che lo scatto è stato realizzato a prova di Covid. Il segreto si chiama fotomontaggio e le bambine si sono appassionate alla tecnica.
Il settimanale in questo momento dell’anno è costellato di riferimenti al protocollo Covid. I cantanti non possono girare per Sanremo, devono restare in hotel prima e dopo le esibizioni, sul palco possono restare vicini solo i gruppi – Måneskin e Stato Sociale i più famosi di questa edizione –, gli altri a rigorosa distanza di sicurezza. Orietta Berti arriva a Sanremo senza suo marito Osvaldo, ha il terrore, non potendo cambiarsi in teatro, che il vestito di GCDS (uno dei brand più giovani del momento) arrivi spiegazzato, evita
i carboidrati da settimane per contenere la pancia.
È passato un anno dall’ultimo Sanremo spensierato e inconsapevole e questa edizione, a lungo in forse, ci trova di nuovo sul divano. Ancora più stabilmente.

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus festival ricordi sanremo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
5 gior
Francesco Aiello. Lo spirito, oltre il corpo
‘Il nostro corpo recepisce le vibrazioni meglio di qualsiasi altra cosa. Siamo degli esseri vibranti e ogni vibrazione ha un influsso sul nostro corpo’
Ticino7
5 gior
Vai col campeggio! (con alcune regole e tanto buon senso)
Dall’invenzione di questa modalità turistica al successo delle strutture ticinesi: cosa c’è dietro al boom della “tenda”?
Ticino7
6 gior
Viaggia che ti passa
Muoversi, anche a zonzo, aiuta ad allargare i propri orizzonti. Ma sempre con coscienza e rispetto
Ticino7
1 sett
Sara Bonora: una donna e molti ruoli
"Quando ho saputo che aspettavamo un bebè (...) ho provato una gioia infinita, anzi, assurda”. Una genitorialità ‘diversa’ la sua, tutta da raccontare
Ticino7
1 sett
Tragedia in 5’000 battute (a vostro uso e consumo)
Come parlano i giornalisti? Con gli stessi stereotipi con cui scrivono, come dimostra l’illuminante dialogo tra due note penne della stampa locale
Ticino7
1 sett
Genitori elicottero. Troppe parole, poche virtù?
“Stai attento! È pericoloso! Non ti sporcare! Ti fai male!”. Mamme e papà troppo protettivi e apprensivi coi figli causerebbero più danni che benefici
Ticino7
1 sett
Essere genitori e i facili maestri
A educare i figli degli altri sono tutti buoni. È coi propri che le cose si complicano (provare per credere)
Ticino7
2 sett
Nei ritmi e nello spirito di Diego Calasso
‘La capoeira è uno sport, una danza, una musica da suonare e cantare. È l’arte di esprimersi in assenza di pensiero’ (che a volte annebbia la mente)
Ticino7
2 sett
Disavventure latine. Messico: tequila & fonduta
Dopo qualche mese di pausa, Roberto si è rimesso in viaggio. Siamo sempre in America Centrale, ma questa volta più a nord di Panama e la Colombia...
Ticino7
2 sett
España 82: l’anno della rivalsa
Viste le ultime vicende, non parlate di Mondiali agli italiani. È solo un vivere di ricordi. E infatti il 13 giugno del 1982 iniziavano quelli di Spagna
© Regiopress, All rights reserved