laRegione
le-parole-dell-anno-sono-importanti
@gianlucavacchi
Ticino7
05.01.21 - 13:220

Le parole (dell’anno) sono importanti

"Resilienza: capacità di fare fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita...". Ok, e la famosa crisi?

Pubblichiamo un articolo apparso sabato su Ticino7, allegato a laRegione.

Change, connection, strenght, allignment. Sono le prime quattro parole che il mio occhio ha scelto di vedere in un giochino online destinato a predire il futuro. Dice, il giochino, che saranno proprio quelle parole a guidare il mio nuovo anno. Sono molto orgogliosa di ciò che il mio inconscio ha scelto per me: parole razionali, importanti, solide. Come si addice a una persona della mia età e situazione affettiva. 
Anche l’oroscopo annuale prevede un anno di incredibile solidità. Noi Ariete saremo finalmente liberi di pianificare il presente e il futuro come lo desideriamo. Spazzate via, dicono le stelle, le preoccupazioni che negli anni (non nei giorni, non nei mesi, signore e signori: negli ANNI) hanno “annuvolato i vostri cuoricini”. Neanche il tempo di riflettere se sia sintatticamente e grammaticalmente accettabile parlare di “annuvolamenti del cuore” e l’oroscopo cala l’asso: “Saturno vi fornirà una base razionale, concreta, stabile, ideale per ogni ambito di vita, dall’amore al lavoro passando per la famiglia. E Giove, quando sarà in Acquario, contribuirà a regalarvi quel pizzico di fortuna che non guasta mai”.
Le parole sono importanti e quelle che le stelle e la sorte sembrano aver scelto per me nel 2021 sono anche assolutamente rispettabili. Tra solidità e fortuna non ho nulla da temere. Per chi non si affida all’oroscopo né al destino, scegliere parole è piuttosto difficile.
“ ‘Poltrona’ e ‘non so’ sono le uniche parole che vorrei portarmi dietro”, confida la persona più pigra che conosca. C’è molta più soddisfazione, obiettano altri non senza ragione, a mettere in fila le parole che NON vorremmo più portarci dietro. Al netto di virus e dintorni, in cima alla classifica delle parole più odiate, mettiamo resilienza. Sì, proprio adesso che abbiamo capito cosa significa e l’abbiamo usata in qualunque tipo di presentazione aziendale (del resto ce l’ha tatuata addosso anche Gianluca Vacchi). Sì, proprio adesso che perfino gli stagisti la mettono nel curriculum per candidarsi a manovali dei social media. Sì, proprio adesso. Adesso ce la vorremmo togliere dalle scatole con ancora più decisione di quell’altra, quella frase che ci ha ammorbato per diversi anni: “La crisi è un’opportunità”. Ci è voluta una pandemia, ma siamo riusciti a togliercela dalle scatole.

 

Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
4 gior
Naomi Brunschwig: dal Messico ai gioielli
È cresciuta in un rustico nei boschi della Val Colla. Nei suoi geni è rimasto tutto l’amore per l’oggetto decorativo e per la creazione artigianale
Ticino7
5 gior
La Ficcanaso e quello che non possiamo permetterci
“Oh che belle, ma lei che lavoro fa?”. La cortese signora del negozio parlava delle mie scarpe: eh, certe cose fanno ancora la "differenza"...
GALLERY
Ticino7
5 gior
Clarence, Martin e il capitolo della “Black History”
Ogni anno, il mese dedicato alla storia e al ruolo degli Afroamericani è febbraio. Ma il mio fu a giugno. Era il 2016, a Louisville, in Kentucky.
Ticino7
5 gior
Cosa significa davvero avere una malattia rara
Tra casse malati che non rimborsano i farmaci, sofferenza fisica e mentale, gente che non capisce. Alcune testimonianze
Ticino7
5 gior
Non pensare al Carnevale, non pensare all’elefante
A Bellinzona le fotografie dei vecchi carnevali cercano di lenire il nostro senso di vuoto. Ma che fatica
Ticino7
1 sett
Parchi per bambini: a che gioco giochiamo?
ʻIl gioco sa innalzarsi a vette di bellezza e di santità che la serietà non raggiungeʼ. Per questo progettare spazi stimolanti e originali è fondamentale
Ticino7
1 sett
Jole Agostinetti. Una signora da "palco"
Per decenni è stata nella sala del Gran Consiglio. Ora saluta l’amministrazione cantonale, che non perde solo una segretaria ma un punto di riferimento
Ticino7
1 sett
Le lettere di Clooney e le stanze di ‘Clubhouse’
Chi vive in una relazione di copia lo sa: ogni tanto è meglio laciar perdere. E se hai qualcosa da dire, scrivilo (per il bene di tutti e a futura memoria)
Ticino7
1 sett
L’effetto farfalla (al dente)
Quando si scambia il massacro di un popolo per un villaggio vacanze, tutto è possibile. E per lavarsi la coscienza basta una spolverata di parmigiano
Ticino7
1 sett
Un tipaccio con le frecce spuntate
Girano voci che causa pandemia questʼanno Cupido colpirà molto meno. E forse è meglio così, visti i tempi.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile