laRegione
avanti-un-altro
© Ti-Press
Ticino7
12.09.20 - 08:000

Avanti un altro

Fare movimento è importante. Ma se ‘la spinta’ viene dagli altri, gli effetti non sono sempre quelli sperati.

Pubblichiamo l'editoriale apparso in Ticino7, allegato del sabato a laRegione

La prima bicicletta da corsa se la comprò a quarant’anni suonati, prima l’unico cambio che aveva visto in vita sua era quello automatico del fuoristrada. Tempo un annetto e l’amico che lo aveva portato sulla via di Gimondi sparì con l’amante... Di pedalare la domenica mattina, da solo, non se la sentì più (e la bici in carbonio è ancora in cantina, gomme a terra). Ecco che un collega lo convinse a fare qualche partitella a calcetto, in palestra, “che si suda e si ride di brutto” (e poi c’erano sempre pizza & birra in compagnia, dopo lo sforzo). Si può fare, ma se il pallone non lo tocchi dai tempi delle medie i rischi son grossi: e infatti alla seconda partita un’entrata “da tergo” lo portò al Pronto Soccorso. Addio pallone, benvenuti stecca e gesso.
“Ma qualcosa di più tranquillo, tipo correre prima di cena”, gli consiglia ora la sorella, una che si fa 70 chilometri a settimana. Dai, lui compra le scarpe (“ma buone, non le All Star”), una scorta di pantaloncini professionali, un fighissimo cappellino con borraccia incorporata, lo smartwatch e via. Tempo tre settimane e le ginocchia iniziano lamentarsi: prima poco poco, poi le cose si sono fatte molto serie (e aggravate dai postumi del calcetto). “Adesso, caro mio, lei deve stare a riposo. Ma riposo as-so-lu-to”, lo ha redarguito il medico.
Oh, finalmente un’attività che conosce bene.

 

 

 

Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
4 gior
Rogita o non rogita?
Ah, casa dolce casa. La vedi, la vorresti, è tua e pensi a "due cuori e una capanna*. Ma i sogni sono (anche) illusioni e non sempre tutto fila come volevi.
Ticino7
4 gior
Sabrina parla ai cavalli
Ama le sfide. E infatti ha seguito la sua passione mollando un mestiere sicuro in ufficio per montare in sella ai suoi cavalli e lavorare – soprattutto – con i bambini.
Ticino7
4 gior
Paesi Baschi. O ruvida ʻpatria’...
Il posto che stavo cercando si chiama Larrabetzu. Ma non stavo cercando Larrabetzu. Anzi, appena tre giorni prima non sapevo nemmeno che esistesse...
Ticino7
4 gior
Tecnologia, spazzatura e sostenibilità
Nel mondo la quantità di rifiuti elettronici continua a crescere e oggi solo un quinto viene riciclato correttamente. E in Svizzera, come siamo messi?
Ticino7
4 gior
Modernità e cimiteri digitali
A casa cʼè un cassetto dove i vecchi cellulari vengono messi a riposo. Forse per evitare che tutto vada ‘perduto per sempre’? (roba da ‘Blade Runner’)
Ticino7
1 sett
Le scuse dei maschi
Di solito non si sbaglia: la verità, è che non gli piaci abbastanza. Tutto il resto sono parole, parole, parole... (come cantava Mina).
Ticino7
1 sett
Laura Pedevilla non balla da sola
Criminologia, passione per la danza e genitorialità. Una convivenza tutta da scoprire...
Ticino7
1 sett
Io, vado in bicicletta
Oggetto di culto, mezzo utilitaristico, leggerezza in movimento. Da tempo la sua presenza è tornata costante in molte città svizzere. E nella Grande Lugano?
Ticino7
1 sett
A proposito di belve & animali
Dagli AC/DC a Fantozzi? Come no, passando da un album memorabile e un venditore di merendine molto "bestiale* (a modo suo).
Ticino7
1 sett
Lʼultima chiamata
‘Sai che ti dico, il primo che mi rompe gliela faccio in faccia’. Ma alla fine quello che ci ha rimesso è stato lui.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile