laRegione
turismo-che-va-turismo-che-resta
© Ti-Press / Samuel Golay
Ticino7
27.06.20 - 08:000

Turismo che va, turismo che resta

In inverno, a contarle una per una, non arrivi a quaranta anime. Ma da giugno a ottobre le cose cambiano (non in meglio).

Pubblichiamo l'editoriale apparso in Ticino7, allegato del sabato a laRegione.

Il turismo è una grande risorsa, economica e occupazionale. Vabbè, in paese lo sanno tutti, sia quelli che in passato hanno venduto (e svenduto) case e stalle per scendere in città, sia i proprietari di ristoranti e grotti che a turisti e confederati oggi non possono rinunciare. Ma non crediate siano tutti d’accordo: prendete la Pia, che figli al seguito si è trasferita in Verzasca anni fa alla ricerca di radici e ideali. Con fatica ha sistemato casa e ritmi familiari (mica è stato semplice), e promosso una piccola attività economica pensata per chi lungo il fiume vive tutto l’anno (anche quando il bagno non si fa).
Ma la serenità è durata poco, il tempo della conversione in “casa di vacanza settimanale” e “bed & breakfast” di due immobili adiacenti. La scorsa settimana da mattina a tarda notte l’unica cosa che si sentiva in paese era uno strano rap sparato da ragazzi che passavano le giornate in giardino. La settimana prima erano invece i tre cani arrivati al seguito di una coppia di pensionati a scaldare l’aria. “Non va mai bene niente!”, si sono sentiti rispondere dal proprietario dell’immobile alla richiesta di maggiore rispetto da parte dei suoi clienti. Sì, quel tizio corpulento che si vede in paese giusto per la consegna delle chiavi e i consigli spassionati sui posti migliori (e meno battuti) dove tuffarsi e trovare spazio per posteggiare. Tanto lui vive altrove.

 

 

Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Ticino7
Ticino7
6 ore
L'oggetto della settimana è l'anfibio (inteso come calzatura)
La società che oggi è proprietaria del marchio vuole sbarcare in Borsa. In pratica l'unico luogo in cui ancora non si erano visti i Dr. Martens...
Ticino7
3 gior
I taccuini di Gabriele Genini, creatore dʼimmagini e di sogni
Classe 1981, vive tra la Toscana e la Svizzera. Originario di Osogna, utilizza le immagini per raccontare il fascino dei suoi viaggi tra Europa e Asia
Ticino7
3 gior
Aimo Cerati e i segreti dei cappelli
Lo potete incontrare (a distanza) sul lungolago di Lugano: "Quando inizia a nevicare sul Brè mi preparo a vendere di tutto", non solo copricapi...
Ticino7
3 gior
Dai, parliamo di 'Grease'...
... anche se, in verità, quello che vorrei è uscire a mangiarmi una pizza in santa pace, alla faccia del delivery e del cibo da asporto
Ticino7
3 gior
Un faro nel buio (in sella senza fretta)
La strada di notte è muta e pone confini ottici, ma a chi la pedala sa parlare e aprire nuove dimensioni. Provare per credere
Ticino7
3 gior
C'era un uomo al bar
Se stai benone e hai meno di 40 anni, la tua dose di vaccino quando arriverà? Risposta non cʼè, nemmeno nel vento
Ticino7
6 gior
WhatsApp. Cosa cambia e mi devo preoccupare?
Dall'8 febbraio molti dei nostri dati potranno essere scambiati con Facebook, Instagram e altre società che fanno riferimento a Zuckerberg. E la privacy...
Ticino7
1 sett
La volpe, l’uva e il racconto di noi
Nella vita i tranelli sono sempre dietro l'angolo (che ve lo dico a fare). Alcuni sono comuni a tutte noi, altri invece capitano solo a poche elette
Ticino7
1 sett
Cristina Di Pietro e la materia
È nata a Locarno e vive a Nivo (Leventina) coi suoi quattro gatti. Ha una folta chioma e una manciata di rasta. Ama lavorare la pietra, ma non è tutto...
Ticino7
1 sett
United Roads of America. Patria, grilletto e milizie
‘We the People’ (noi il popolo) è lʼincipit della Costituzione americana, a cui si rifanno gruppi armati di nazionalisti. Il risultato lo abbiamo visto
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile