laRegione
Gian Maria Volonté
Ticino7
15.11.19 - 17:550

Note per un western

Non sappiamo se da lassù Sergio Leone abbia mai ascoltato i Quickspace. Eppure "Precious Mountain" non avrebbe sfigurato nella sua grandiosa "Trilogia".

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, disponibile anche nelle cassette di 20 Minuti per tutto il fine settimana.

Quickspace - The Precious Mountain EP (12“, Kitty Kitty Corporation, 1997)

All’inizio degli anni Novanta gli anarcoidi Th’ Faith Healers, da Londra, irrompono sulla scena indipendente con assalti sonori e canzoni dalla «struttura aperta e il cui centro sfugge all’osservazione», come bene sintetizzò il critico Piero Scaruffi. Il primo notevole album – Lido, apparso nel 1992 per la Too Pure, la stessa etichetta dei primi Stereolab e di PJ Harvey – recupera la ritmica degli immortali Can e Neu!, il migliore suono americano (Pixies e Slint) e la neopsichedelia chitarristica inglese devota al rumore (Spacemen 3).
L’amalgama vulcanico bolle per un paio di dischi, quando nel 1995 il chitarrista Tom Cullinan smonta il giocattolo e fonda i Quickspace: minimalismo, krautrock e low-fi segnano il passo, con inevitabili alti e bassi qualitativi. Escono alcuni singoli, comunque originali, e i primi due album: Quickspace (1996) e Precious Falling (1998). Supportati da un’indole «progressive» e una predilezione per suoni e suite dilatati, nel 1997 il gruppo realizza un 12 pollici con tre brani: The Precious Mountain, You Used My Death As A Pretext To Go Running ed Ennios Blues.
L’Ennio in questione è proprio quel genio di Morricone, a cui i Quickspace tributano una cavalcata di 12 minuti (il brano The Precious Mountain). Ritmica serrata, tappeti di fuzz e overdrive, cori per voci femminili in tempeste di sabbia, armoniche distorte: immaginate Gian Maria Volonté perduto in un Far West alieno (più simile al deserto australiano di Mad Max) che ascolta i Mogwai presi da massicce dosi di anfetamine. Mai ufficialmente scioltisi, l’ultima traccia del gruppo è un singolo del 2005: Pissed Off Boy. Chi ha orecchie per intendere...

Tags
quickspace
precious mountain
precious
mountain
west
the precious
sergio
the precious mountain
sergio leone
leone
TOP NEWS Ticino7
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile