laRegione
come-consulenti-presentiamo-i-vantaggi-dei-diversi-sistemi
19.05.22 - 08:15
Aggiornamento: 17:01

Come consulenti presentiamo i vantaggi dei diversi sistemi

Un primo passo verso un sistema di riscaldamento ad energia rinnovabile ancora più semplice

Dal 1° aprile 2022, il programma "Calore rinnovabile" ha deciso di rendere il primo passo verso un sistema di riscaldamento ad energia rinnovabile ancora più semplice. Infatti, da questa data in poi, la prima consulenza, che offre ai proprietari di una casa unifamiliare, plurifamiliare oppure una proprietà per piani un’assistenza individuale nella scelta del sistema di riscaldamento ottimale, sarà gratuita.
Nella pagina precedente ci siamo occupati di un consulente specializzato in palazzine ad appartamenti con più di sei unità residenziali o proprietà condominiali. In questa sezione invece parleremo con Claudio Caccia, esperto riconosciuto in "prima consulenza", specializzato in case unifamiliari e condomini fino a sei unità, ed ingegnere che da anni con StudioEnergia si occupa di consulenza energetica per enti pubblici, aziende e privati. Attraverso molteplici attività, si occupa in particolare di promuovere in modo neutrale l’uso razionale delle risorse, l’efficienza energetica e l’impiego delle energie rinnovabili.


Con quali intenti è stata creata la figura dell’esperto in "prima consulenza"?

Claudio Caccia - L’iniziativa nasce dall’idea di sostenere i committenti, in questo caso i proprietari di immobili di edifici residenziali, che vogliono valutare la possibilità di passare a sistemi di riscaldamento basati su fonti rinnovabili. Come? Offrendo assistenza, informazioni non di parte e anche cercando di sensibilizzare il cliente riguardo alla tematica.


Come si svolge il servizio di prima consulenza?

Sul sito "Calore rinnovabile" vi è una lista (e mappa) di tutti i consulenti, suddivisi fra le due categorie: casa unifamiliare e plurifamiliare con più di sei nuclei abitativi. Solitamente, anche per evitare grandi spostamenti, si sceglie il consulente più vicino. Quando mi contattano, prima di fissare un appuntamento raccolgo le prime informazioni (i consumi, le caratteristiche degli edifici, la tipologia di riscaldamento in uso ecc…) al telefono o per e-mail. In seguito eseguo un sopralluogo, e rielaboro i dati raccolti in ufficio avvalendomi degli strumenti che il programma sopracitato mette a disposizione.

Di quali elementi tiene conto quando fornisce una consulenza?

Ascolto le esigenze del committente e valuto se poi queste sono fattibili con le caratteristiche dell’edificio e delle tecniche del sistema di riscaldamento. Ma non solo: vedo poi se queste vanno bene anche con le peculiarità del territorio, in modo da poter consigliare la soluzione più idonea al caso specifico.


I vantaggi di una prima consulenza quali sono?

Si ha il vantaggio di ricevere informazioni neutrali ed indipendenti. Una consulenza che tiene conto e valuta tutte le possibilità per cambiare il proprio sistema di riscaldamento. C’è poi il fatto che ci si affidi a una persona competente che non solo ti mostra il possibile ordine di grandezza dell’investimento, ma ti spiega in modo completo i pro e i contro di una determinata soluzione piuttosto che un’altra.


Cosa preoccupa di più i clienti? Su che cosa hanno più remore?

Due sono i dubbi che più di altri esprimono i proprietari: il primo interessa di più le persone anziane che si chiedono se sia ancora conveniente fare questo tipo di investimento alla loro età. L’altro invece è dovuto all’investimento iniziale. È vero: la sostituzione di un impianto di riscaldamento richiede un investimento che non è alla portata di tutti in ogni situazione. Tuttavia, grazie ai vari incentivi interessanti offerti dal governo federale e dai Cantoni, nonché ai bassi costi di gestione, tali investimenti possono essere ammortizzati in tempi relativamente brevi.


Gli aspetti invece che più li convincono?

Appunto gli incentivi, il fatto che si lavori maggiormente con risorse locali (l’energia che proviene dal territorio ma anche aziende della regione), nonché il fatto che si tratta di un investimento vincente ed interessante sul lungo periodo.


Per concludere, perché secondo lei è importante passare a un riscaldamento ad energia rinnovabile?

Un approvvigionamento energetico basato su fonti rinnovabili e indigene – e in Ticino ne abbiamo veramente molte – è una scelta etica ma anche logica, in fondo. Oggi le tecnologie che si fondano sul rinnovabile sono considerate "normali", non più una novità e sono proposte da tutte le ditte. Sono affidabili, con delle spese di esercizio convenienti, che offrono indipendenza e generano un beneficio economico anche per il territorio oltre, ovviamente, al fatto che così si fa un grande favore all’ambiente. ■

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
calore rinnovabile svizzera energia
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved