laRegione
09.12.22 - 10:19
Aggiornamento: 18:23

La casetta in campagna sì... ma vicino a una città

Metà degli intervistati da Comparis dichiara di voler vivere in campagna, mentre solo un quarto preferisce le città. I ticinesi i più restii a spostarsi

la-casetta-in-campagna-si-ma-vicino-a-una-citta
Ti-Press

Gli svizzeri preferiscono vivere in campagna, ma vicino a una città, raggiungibile in meno di 20 minuti. I ticinesi sono i più restii agli spostamenti, soprattutto in auto, secondo uno studio Comparis.

Quasi la metà degli intervistati dichiara di voler vivere in campagna, mentre solo un quarto preferisce le città, precisa un comunicato. Per quanto riguarda gli spostamenti, i ticinesi (62%) e i romandi (57%) sono meno disposti a viaggiare più di 20 minuti per raggiungere un centro urbano, con i mezzi pubblici o privati, rispetto agli svizzeri tedeschi (50%). E se si tiene conto solo dell’uso di un veicolo privato, ben il 75% degli intervistati a sud delle Alpi non intende guidare oltre questo limite (Svizzera romanda 60%, Svizzera tedesca 58%).

Anche la situazione finanziaria ha un’influenza: sono infatti soprattutto le persone con un reddito basso (fino a 4’000 franchi) a voler impiegare poco tempo per raggiungere il centro più vicino (66% con i trasporti pubblici e 70% con il proprio veicolo) per risparmiare sui viaggi.

"Inoltre, la definizione di ‘centro’ varia notevolmente: per alcuni una località con 10’000 abitanti è un centro, per altri invece una città con una popolazione di 50’000 abitanti è un piccolo comune", spiega Michael Kuhn, esperto Comparis in finanze. L’indagine, condotta a marzo dall’istituto di ricerche di mercato Innofact, si è basata su un campione di 1’025 persone provenienti da tutte le regioni della Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
52 min
Corona-Leaks, in esame la consegna dei dati a Marti
La consigliera federale Keller-Sutter chiede di verificare se il procuratore straordinario può legalmente accedere all’intera casella e-mail di Lauener
Svizzera
1 ora
Altra giornata di sciopero per i funzionari pubblici vodesi
È la terza nelle ultime sei settimane per rivendicare l’indicizzazione completa dei salari. Previsto un corteo fino alle porte del Gran Consiglio
Svizzera
1 ora
Stranieri di terza generazione, no a naturalizzazione agevolata
Prematura una revisione della procedura: la Commissione delle istituzioni politiche degli Stati raccomanda di respingere l’iniziativa parlamentare
Svizzera
2 ore
Catena della solidarietà, 154 milioni di ‘anelli’ nel 2022
L’anno appena concluso è stato il secondo in assoluto per la somma complessiva raccolta: solo nel 2004 le donazioni erano state superiori
Svizzera
2 ore
WhatsApp, Migros e Google sono i marchi più popolari in Svizzera
Il sondaggio in base all’indicatore Brand Indicator Switzerland è fondato su criteri come la rilevanza e l’emozionalità
Svizzera
3 ore
L’estate dei record fa segnare anche l’anno record per infortuni
L’assenza di limitazioni legate al coronavirus e le condizioni climatiche favorevoli fanno lievitare gli incidenti durante il tempo libero: +14%
Svizzera
3 ore
Escursionista con racchette cade e muore
Dopo un giorno di ricerche, il corpo senza vita dell’uomo, un 38enne, è stato rinvenuto in una buca carsica di Selun, nel Canton San Gallo
Svizzera
4 ore
Si schianta contro un sottopassaggio: morto
L’uomo, di mezza età, è deceduto sul posto dopo aver centrato un muro a Sirnach, nel Canton Turgovia
Svizzera
4 ore
Ignoti appiccano fuoco in una scuola elementare
Seri danni allo stabile di Brunnmatt, nella parte su della città di Basilea. Nessuno è rimasto ferito
Svizzera
4 ore
Trovati due corpi travolti da una valanga sopra Fully
Verosimilmente potrebbero essere il francese (residente nel Canton Vaud) e il belga (residente in Vallese) dispersi da qualche giorno
© Regiopress, All rights reserved