laRegione
07.12.22 - 15:37

La centrale elettrica di riserva è una priorità

La Confederazione firma i contratti con i principali gruppi che la costituiranno. A disposizione 280 MW di potenza

Ats, a cura di Red.Web
la-centrale-elettrica-di-riserva-e-una-priorita
Keystone
L’elettricità, un pene da preservare

Per rafforzare l’approvvigionamento energetico della Svizzera la Confederazione ha firmato contratti con i gruppi Axpo, Ckw e Bkw, che costituiranno una centrale elettrica di riserva nazionale virtuale composta da gruppi elettrogeni di emergenza.

Questi contratti firmati con i tre gruppi elettrici, del valore complessivo di 1 milione di franchi e di una durata di quattro anni, fanno da corollario ad altre varie misure, tra cui la riserva di energia idroelettrica, le centrali di riserva e la campagna di sensibilizzazione al risparmio energetico, spiega un comunicato odierno del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni.

Per creare una ‘centrale elettrica di riserva’ nazionale Axpo, Ckw e Bkw, aziende certificate dal gestore della rete di distribuzione Swissgrid, aggregano in cosiddette centrali virtuali i gruppi elettrogeni di emergenza di un potenza di almeno a 750 kW, messi a disposizione volontariamente dai loro proprietari dietro pagamento di un indennizzo. I proprietari possono ora annunciarsi presso una delle tre aziende del pooling, che si occuperà di tutte le fasi successive, compresi i dettagli del contratto, precisa il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni.

Se necessario, questa riserva virtuale di energia può essere attivata da Swissgrid mediante controllo a distanza. L’Ufficio federale dell’energia stima che, per questo inverno 2022/2023, il pooling per la ‘centrale elettrica di riserva’ può mettere a disposizione circa 280 MW di potenza.

I contratti hanno una durata di quattro anni, ma se le parti lo desiderano possono essere rescissi dopo il primo inverno. Quale indennità per la messa a disposizione dei gruppi elettrogeni, i proprietari ricevono un premio fisso di 10’000 franchi per MW e per inverno. Nel caso in cui l’energia venga effettivamente prelevata, viene inoltre corrisposto un premio per la fornitura che copre tutti i costi del combustibile incluso un supplemento adeguato. Inoltre, al di fuori del periodo invernale, è possibile offrire la riserva di elettricità di emergenza sul mercato regolare dell’energia, aggiunge il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’
Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
Svizzera
1 ora
Maggioranza favorevole a riesportazione armi in Ucraina
Secondo un sondaggio il 55% della popolazione ritiene che Paesi terzi dovrebbero essere in grado di fornire all’Ucraina armi di produzione elvetica
Svizzera
2 ore
Tamedia fa ammenda su accuse di mobbing e sessismo
Un’ex redattrice del settimanale ‘Das Magazin’ accusa l’ex responsabile della pubblicazione rimproverando al gruppo un atteggiamento attendista
Svizzera
6 ore
Il Vallese sui casinò si ritiene svantaggiato rispetto al Ticino
Il Consiglio federale intende accordare la concessione per una sola casa da gioco: protesta il consigliere di Stato Darbellay
Svizzera
7 ore
Raccolte le firme per l’iniziativa sul mantenimento del contante
Già certificate oltre 111‘000 firme a favore del ‘Sì a una valuta svizzera libera e indipendente sotto forma di monete o banconote’
Svizzera
1 gior
Due morti a Disentis per una valanga
La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
1 gior
La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna
Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
Svizzera
1 gior
La Brévine festeggia il freddo, pronta una brioche da record
Nella ‘Siberia della Svizzera’ inizia il festival locale: fornai pronti a sfornare una brioche da 4,18 metri, in onore dei -41,8°C toccati nel 1987
Svizzera
1 gior
Il parto anonimo è sempre più possibile in Svizzera
Sempre più ospedali danno alle donne la possibilità di partorire in modo confidenziale, come alternativa alle “baby finestre”
Svizzera
1 gior
Secondo il Ceo, i prezzi dei prodotti Nestlé saliranno ancora
Secondo Mark Schneider, però, la multinazionale non è responsabile del rincaro essendo essa stessa vittima dell’aumento dei prezzi
© Regiopress, All rights reserved