laRegione
05.12.22 - 10:00
Aggiornamento: 20:06

Trasfusioni e omosessuali: possibile modificare l’esclusione

In Svizzera, dal 2017, gli uomini che hanno avuto rapporti sessuali con uomini negli ultimi 12 mesi non possono donare sangue

trasfusioni-e-omosessuali-possibile-modificare-l-esclusione
Ti-Press
Sangue e rischi

Il servizio Trasfusione della Croce Rossa Svizzera ha concluso la valutazione dei criteri di donazione per gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini. I risultati indicano che è possibile modificare l’attuale criterio di esclusione che prevede una sospensione di 12 mesi a partire dall’ultimo rapporto sessuale. Questa valutazione si è svolta nell’ambito della verifica regolare dei criteri di donazione da parte di un gruppo di esperti che ha valutato il potenziale rischio residuo in caso di allentamento degli attuali criteri di donazione per gli «uomini che hanno rapporti sessuali con uomini».

In Svizzera, secondo il regolamento in vigore dal 2017, gli uomini che hanno avuto rapporti sessuali con uomini negli ultimi 12 mesi non possono donare sangue. Il gruppo di esperti ha condotto una valutazione del rischio su due scenari di modifica dei criteri applicati ai donatori che sono stati introdotti in vari Paesi occidentali negli ultimi anni. Lo scenario 1 prevede una sospensione di 4 mesi dall’ultimo rapporto sessuale tra uomini, ovvero una riduzione dell’attuale periodo di 12 mesi a 4 mesi. Lo scenario 2 prevede l’autorizzazione a donare per i donatori in una relazione monogama. Rimarrebbe comunque in vigore l’attuale periodo di sospensione di 4 mesi per tutti i donatori e le donatrici, sia omosessuali che eterosessuali, in caso di nuovi partner sessuali, e di 12 mesi se i rapporti sessuali sono avvenuti con più di due partner negli ultimi 4 mesi.

In Svizzera, secondo la valutazione, il rischio residuo è simile o inferiore a quello dei Paesi che hanno già introdotto in nuovi criteri. L’esame finale dei risultati e la valutazione della loro ammissibilità ai sensi della legge sugli agenti terapeutici sono di competenza di Swissmedic. Per standardizzare l’idoneità alla donazione e alla luce delle probabili modifiche, Trasfusione Crs Svizzera predilige lo scenario 2, che comporterebbe l’autorizzazione a donare in una relazione monogama senza fare distinzioni di genere od orientamento sessuale. «Siamo favorevoli a uniformare i criteri di donazione per donatrici e donatori, a prescindere dal genere e dall’orientamento sessuale, se anche l’esame di Swissmedic conferma la sicurezza dei pazienti», afferma Bernhard Wegmüller, direttore di Trasfusione Crs Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Iniziativa sui ghiacciai, al popolo l’ultima parola
Le firme raccolte sono oltre il doppio di quelle necessarie: riuscito il referendum dell’Udc contro la legge per la neutralità carbonica entro il 2050
Svizzera
1 ora
Berna intende aumentare lo stoccaggio di farmaci
Nell’inventario delle scorte obbligatorie saranno inseriti anche i preparati contro il morbo di Parkinson e gli antiepilettici
Svizzera
1 ora
Questione giurassiana, Baume-Schneider può fare da mediatrice
Come i suoi predecessori in seno al Dipartimento federale di giustizia e polizia, la consigliera federale farà da giudice sul ‘caso’ Moutier
Svizzera
2 ore
Altri due casi di influenza aviaria nel Canton Zurigo
Per gli esperti federali la situazione in Europa è ‘preoccupante’. Misure estese in Svizzera fino a metà marzo
Svizzera
3 ore
Sostegno pubblico degli ospedali nel mirino
Per la presidente dell’associazione H+ Regine Sauter, i nosocomi devono essere indipendenti dallo Stato. E propone correttivi
Svizzera
4 ore
Fuoriuscita di idrocarburi nel Rodano da un impianto Syngenta
Subito messe in atto le misure di contenimento. L’azienda rassicura: nessun pericolo per la popolazione o per l’ambiente
Svizzera
6 ore
Swisscom, ecco i bilanci 2022. Anzi no: settimana prossima
Complice un errore, per alcune ore l’azienda pubblica in internet i risultati d’esercizio, non ancora approvati dal Consiglio d’amministrazione
Svizzera
6 ore
Anno record per Tavolino magico: salvate 6’000 t di derrate
Ma l’associazione avverte: ‘C’è ancora molto da fare nella lotta allo spreco alimentare’. Beneficiari in aumento in Ticino
Svizzera
20 ore
Suisse Secret, il Ministero pubblico della Confederazione indaga
Credit Suisse sporge denuncia per la fuga di notizie. I reati prospettati sono spionaggio economico, violazione dei segreti commerciale e bancario
Svizzera
1 gior
Moutier, no di Plr e Udc alla mediazione di Baume-Schneider
Per le sezioni del Giura bernese, la passata militanza della consigliera federale non le permetterebbe un responso imparziale sul contenzioso
© Regiopress, All rights reserved