laRegione
01.12.22 - 14:34

In dogana con un ghepardo imbalsamato

Benché debitamente dichiarato, l’animale è stato sequestrato in quanto mancava l’autorizzazione basata sulla convenzione di Washington

Ats, a cura di Red.Web
in-dogana-con-un-ghepardo-imbalsamato
Keystone
Sequestrato

Un ghepardo imbalsamato è stato sequestrato alla fine di ottobre al valico doganale di St. Margrethen (Sg). Un cittadino tedesco voleva importarlo dall’Austria alla Svizzera per conto di un privato.

Gli animali minacciati o in pericolo di estinzione non possono essere importati in Svizzera o solo con un permesso speciale. Lo stesso vale anche per i prodotti ottenuti da questi animali, sottolinea oggi in una nota l’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini.

Il ghepardo impagliato si trovava nel veicolo privato del tedesco, che lo ha ‘debitamente dichiarato’ alla dogana di St. Margrethen. È stato tuttavia confiscato perché l’uomo non era in possesso di un’autorizzazione ai sensi della Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna selvatiche minacciate di estinzione (Cites), conosciuta anche come convenzione di Washington.

Sono in totale 184 i Paesi che collaborano alla Cites. In Svizzera, l’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria è responsabile dell’attuazione della Convenzione. L’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini, effettua controlli alle frontiere e sulle spedizioni di merci per conto dell’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’
Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
Svizzera
1 ora
Maggioranza favorevole a riesportazione armi in Ucraina
Secondo un sondaggio il 55% della popolazione ritiene che Paesi terzi dovrebbero essere in grado di fornire all’Ucraina armi di produzione elvetica
Svizzera
1 ora
Tamedia fa ammenda su accuse di mobbing e sessismo
Un’ex redattrice del settimanale ‘Das Magazin’ accusa l’ex responsabile della pubblicazione rimproverando al gruppo un atteggiamento attendista
Svizzera
5 ore
Il Vallese sui casinò si ritiene svantaggiato rispetto al Ticino
Il Consiglio federale intende accordare la concessione per una sola casa da gioco: protesta il consigliere di Stato Darbellay
Svizzera
6 ore
Raccolte le firme per l’iniziativa sul mantenimento del contante
Già certificate oltre 111‘000 firme a favore del ‘Sì a una valuta svizzera libera e indipendente sotto forma di monete o banconote’
Svizzera
23 ore
Due morti a Disentis per una valanga
La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
23 ore
La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna
Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
Svizzera
1 gior
La Brévine festeggia il freddo, pronta una brioche da record
Nella ‘Siberia della Svizzera’ inizia il festival locale: fornai pronti a sfornare una brioche da 4,18 metri, in onore dei -41,8°C toccati nel 1987
Svizzera
1 gior
Il parto anonimo è sempre più possibile in Svizzera
Sempre più ospedali danno alle donne la possibilità di partorire in modo confidenziale, come alternativa alle “baby finestre”
Svizzera
1 gior
Secondo il Ceo, i prezzi dei prodotti Nestlé saliranno ancora
Secondo Mark Schneider, però, la multinazionale non è responsabile del rincaro essendo essa stessa vittima dell’aumento dei prezzi
© Regiopress, All rights reserved