laRegione
28.11.22 - 08:12
Aggiornamento: 15:27

Oggi a Berna il tradizionale mercato delle cipolle

Nella capitale un centinaio di pullman turistici da tutta la Svizzera e dall’estero

Ats, a cura di Red.Web
oggi-a-berna-il-tradizionale-mercato-delle-cipolle
Keystone

Diverse decine di migliaia di persone sono affluite stamane nella città vecchia di Berna per il tradizionale "Zibelemärit", il mercato delle cipolle che si svolge il quarto lunedì di novembre. Le strade hanno cominciato ad affollarsi già all’alba, con temperature vicine allo zero: la festa folcloristica inizia ufficialmente alle 6 di mattina, anche se i primi visitatori e venditori si ritrovano già diverse ore prima, e si protrae per tutto il giorno.

A Berna sono giunti un centinaio di pullman turistici, provenienti da tutta la Svizzera e anche dall’estero. Trecce e corone di cipolle adornate con fiori accolgono i partecipanti esposte su centinaia di bancarelle. Nelle numerose postazioni di ristoro i visitatori possono gustare le tradizionali torte e minestre di cipolle, nonché scaldarsi bevendo vin brûlé. Centinaia di altri stand propongono infine oggetti d’artigianato, souvenir, così come alimenti vari.

Secondo la leggenda, lo "Zibelemärit" è nato dopo che Berna accordò ai coltivatori friburghesi il diritto di vendere gli ortaggi in città in novembre, per ringraziarli dell’aiuto fornito nello spegnimento di un incendio che nel 1405 distrusse il centro urbano, uccidendo un centinaio di persone e mandando in fumo 650 abitazioni. Gli storici credono invece che all’origine del mercato delle cipolle vi sia una consuetudine introdotta nel XIX secolo dai contadini di Vully (FR), che iniziarono a vendere i loro prodotti nella città federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’
Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
Svizzera
1 ora
Maggioranza favorevole a riesportazione armi in Ucraina
Secondo un sondaggio il 55% della popolazione ritiene che Paesi terzi dovrebbero essere in grado di fornire all’Ucraina armi di produzione elvetica
Svizzera
2 ore
Tamedia fa ammenda su accuse di mobbing e sessismo
Un’ex redattrice del settimanale ‘Das Magazin’ accusa l’ex responsabile della pubblicazione rimproverando al gruppo un atteggiamento attendista
Svizzera
6 ore
Il Vallese sui casinò si ritiene svantaggiato rispetto al Ticino
Il Consiglio federale intende accordare la concessione per una sola casa da gioco: protesta il consigliere di Stato Darbellay
Svizzera
7 ore
Raccolte le firme per l’iniziativa sul mantenimento del contante
Già certificate oltre 111‘000 firme a favore del ‘Sì a una valuta svizzera libera e indipendente sotto forma di monete o banconote’
Svizzera
1 gior
Due morti a Disentis per una valanga
La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
1 gior
La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna
Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
Svizzera
1 gior
La Brévine festeggia il freddo, pronta una brioche da record
Nella ‘Siberia della Svizzera’ inizia il festival locale: fornai pronti a sfornare una brioche da 4,18 metri, in onore dei -41,8°C toccati nel 1987
Svizzera
1 gior
Il parto anonimo è sempre più possibile in Svizzera
Sempre più ospedali danno alle donne la possibilità di partorire in modo confidenziale, come alternativa alle “baby finestre”
Svizzera
1 gior
Secondo il Ceo, i prezzi dei prodotti Nestlé saliranno ancora
Secondo Mark Schneider, però, la multinazionale non è responsabile del rincaro essendo essa stessa vittima dell’aumento dei prezzi
© Regiopress, All rights reserved