laRegione
09.10.22 - 13:07
Aggiornamento: 18:00

È allarme personale ospedaliero in Svizzera

Da qui al 2040 all’appello mancheranno circa 40’000 infermieri e 5’500 medici. Ma non è il solo settore in cui mancheranno lavoratori

Ats, a cura di Red.Web
e-allarme-personale-ospedaliero-in-svizzera
Keystone
Ne serviranno di più

Un nuovo studio avverte che il settore sanitario svizzero è minacciato da un "peggioramento brutale" della carenza di personale entro il 2040. Secondo i calcoli della società di consulenza PwC, a quel momento mancheranno circa 40’000 infermieri e 5’500 medici.

Mentre le tracce della pandemia di Covid-19 sono ancora visibili nel funzionamento operativo degli enti sanitari, gli effetti della carenza si sono amplificati da allora, con reparti chiusi, letti inutilizzati e sfide operative, afferma lo studio di PwC, divulgato oggi dalla Nzz am Sonntag e che l’agenzia di stampa Keystone-Ats ha potuto consultare.

Oltre ai 40’000 infermieri e ai 5’500 medici mancanti, entro il 2040 la Svizzera soffrirà anche di una carenza di personale ben formato in funzioni di supporto quali finanza, informatica e risorse umane.

Il sondaggio indica diverse ragioni per queste carenze: il cambiamento demografico, il numero crescente di pazienti con numerose comorbidità, le condizioni di lavoro precarie e la stagnazione del numero di stranieri che arrivano in Svizzera tra gli operatori sanitari.

Impatto negativo sugli ospedali

Gli ospedali si trovano in un bel pasticcio, prosegue lo studio, poiché l’inflazione fa aumentare il costo delle attrezzature e del personale, mentre al contempo devono garantire la loro attrattiva aumentando gli stipendi. Tuttavia, osserva il documento, le tariffe "nel breve-medio termine non seguono o non completamente l’inflazione".

Questa combinazione sfavorevole dovrebbe avere un impatto negativo sui margini operativi degli ospedali nei prossimi anni, concludono gli autori dello studio. "Senza un adeguamento delle tariffe, l’inflazione colpirà duramente gli ospedali svizzeri e continuerà a mettere sotto pressione i margini operativi", afferma Patrick Schwendener, Managing Director e responsabile delle trattative in ambito sanitario di PwC Svizzera in un comunicato.

Sebbene l’anno scorso gli ospedali abbiano registrato un chiaro aumento del fatturato del 7,1% nel settore delle cure acute, i margini sono troppo bassi per finanziare nuovi edifici e sostituzioni a lungo termine, aggiunge lo studio.

"La trasformazione delle strutture assistenziali, i programmi di miglioramento dei risultati operativi, la pianificazione attiva del personale e nuovi modelli di lavoro coraggiosi sono necessari e saranno la sfida principale per il settore ospedaliero nei prossimi anni", afferma Philip Sommer, responsabile della consulenza sanitaria di PwC Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Ottanta soccorritori svizzeri partiti verso Turchia e Siria
In serata sono decollati da Zurigo anche otto cani da ricerca e 18 tonnellate di materiale con destinazione le aree disastrate dal potentissimo sisma
Svizzera
11 ore
L’uomo è ancora visto come responsabile del reddito familiare
Secondo un sondaggio, uomini e donne concordano sul fatto che un padre dovrebbe lavorare a una percentuale maggiore rispetto a una madre
Svizzera
13 ore
In Svizzera un sisma come quello in Turchia sarebbe catastrofico
Le norme antisismiche elvetiche sono basate su terremoti di magnitudo massima inferiore alle scosse in Turchia: ma la probabilità è estremamente bassa
Svizzera
14 ore
Jelmoli si ristruttura, centinaia di dipendenti interessati
Nessun operatore interessato a gestire la struttura, e Swiss Prime Site, l’attuale proprietario, ne annuncia una profonda ristrutturazione
Svizzera
15 ore
Terremoto in Turchia, echi anche nel nostro Paese
Le prime onde sismiche sono state registrate anche dalla stazione di misurazione di Zurigo, circa 6 minuti dopo la scossa principale
Svizzera
16 ore
Berna accoglie l’appello lanciato dalle autorità turche
La Catena svizzera di salvataggio (composta da un’ottantina di persone) è pronta a partire alla volta delle zone colpite dal violento terremoto
Svizzera
16 ore
La migrazione degli anfibi minacciata dal cambiamento climatico
Non bastava il pericolo di essere investiti durante gli spostamenti verso il luogo di deposizione: il riscaldamento globale ne sconvolge la riproduzione
Svizzera
17 ore
Sostegno e aiuti dalla Svizzera alle vittime del terremoto
Mano tesa del nostro Paese verso Turchia e Siria. Lo indica il presidente della Confederazione Alain Berset con un ‘cinguettio’
Svizzera
18 ore
Dopo il passaporto, è la carta d’identità a rifarsi il look
Il nuovo documento sarà disponibile a partire dal 3 marzo. Quelli emessi prima avranno comunque validità fino alla loro scadenza
Svizzera
1 gior
‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’
Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
© Regiopress, All rights reserved