laRegione
udc
07.10.22 - 19:04
Aggiornamento: 20:58

Salzmann primo a candidarsi per il dopo-Maurer

Il senatore bernese si gioca le sue carte per diventare consigliere federale in mezzo a un mare di rinunce

Ats, a cura di Red.Svizzera
salzmann-primo-a-candidarsi-per-il-dopo-maurer
Salzmann con Maurer (Keystone)

Werner Salzmann vuole diventare consigliere federale. Il "senatore" bernese, di 59 anni, ha annunciato la sua candidatura sul portale Nau.ch.

Salzmann è il primo candidato democentrista ad ambire al seggio lasciato vacante da Ueli Maurer. Il consigliere agli Stati bernese ha detto di aver studiato il profilo dei requisiti stilati dall’Udc ed è giunto alla conclusione che li soddisfa. Tuttavia spetta alla commissione "cerca" decidere, ha aggiunto.

"Porto con me molta esperienza di leadership militare e privata", ha dichiarato. Salzmann ha aggiunto di voler impegnarsi per l’indipendenza, la sicurezza e la neutralità della Svizzera.

Esperto fiscale

Il "senatore" bernese ha inoltre affermato di essere in contatto con il consigliere nazionale bernese ed ex presidente dell’Udc nazionale, Albert Rösti, che possiede come lui tutti i requisiti per lanciarsi nella corsa alla successione di Ueli Maurer.

Salzmann, che è domiciliato a Mülchi nel Mittelland bernese, è "senatore" dal 2019. In precedenza, dal 2015 al 2019, è stato consigliere nazionale. In seno alla Camera dei cantoni, il colonnello di milizia presiede la Commissione della politica di sicurezza ed è vicepresidente della Commissione della gestione.

A livello professionale, dopo aver conseguito un diploma di ingegnere agronomo, Salzmann lavora quale capo esperto fiscale nell’amministrazione bernese. È sposato e padre di quattro figli. Dal 2012 al 2021 ha presieduto pure l’Udc del canton Berna.


Werner Salzmann (Keystone)

Zurigo fuori dal Consiglio Federale?

Con la candidatura odierna di Salzmann e quella eventuale di Rösti, in caso di elezione di uno dei due parlamentari bernesi, per la seconda volta dal 1848 il canton Zurigo potrebbe non avere alcun rappresentante in Consiglio federale.

Due possibili "candidati forti" zurighesi hanno già annunciato che non si presenteranno per la successione di Ueli Maurer in Governo: si tratta della consigliera di Stato Natalie Rickli e del consigliere nazionale Gregor Rutz. Ai "no" di questi ultimi va aggiunto anche quello di Magdalena Martullo-Blocher, che sebbene sia eletta in Consiglio nazionale per i Grigioni, sul suo sito internet afferma di essere domiciliata a Meilen (Zh) e Lenzerheide (Gr).

In compenso, il canton Berna con l’eventuale elezione di Salzmann o di Rösti avrebbe un secondo seggio in Consiglio federale accanto a quello di Simonetta Sommaruga (Ps). La clausola cantonale, secondo la quale non si possono avere due candidati dello stesso cantone, è stata abolita nel 1999. La Costituzione federale impone comunque al Parlamento di tener conto dell’equa rappresentanza delle varie regioni e delle comunità linguistiche del Paese in occasione di un’elezione. Quella per il successore di Maurer si terrà il 7 dicembre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
consiglio degli stati
14 min
Sicurezza stradale: ‘Aderire al registro europeo’
‘Entrare nell’Erru’, il sistema elettronico che consente lo scambio di informazioni sulle imprese di trasporto per il rispetto delle norme stradali
Svizzera
3 ore
Il Nazionale vuole introdurre il reato di cyberbullismo
Approvata un’iniziativa parlamentare che modifica il codice penale dato che le protezioni legali attuali non sono sufficienti a proteggere le vittime
Svizzera
6 ore
Verso il condono edilizio dopo 30 anni per i rustici fuori zona
La mozione approvata da entrambe le Camere riguarda, per il Ticino, circa 2’000 costruzioni illegali secondo i numeri forniti dal ‘senatore’ Marco Chiesa
Svizzera
6 ore
Imposta minima Ocse, 75% del gettito va ai Cantoni
Alla Confederazione il restante 25%. Lo ha deciso oggi il Nazionale allineandosi così agli Stati.
Svizzera
13 ore
‘Una dinamica che si esaurisce? Io non sono ancora stanca!’
Governo a maggioranza latina, Giura, agricoltura, socialità: a colloquio con la ‘senatrice’ Elisabeth Baume-Schneider, candidata al Consiglio federale
cyberpornografia
21 ore
Pedofilia: maxiretata nel Canton Vaud con 96 persone fermate
Centoventi casi analizzati. Due persone in carcere, tra coloro che hanno scaricato i file il 15% sono minorenni
Svizzera
22 ore
‘Solo Sì vuol dire sì’, al Nazionale passa la modifica di legge
Approvato l’inserimento nel Codice penale del principio che qualifica come aggressione sessuale il rapporto senza il consenso esplicito
Svizzera
22 ore
Preventivo 2023, gli Stati più generosi con l’Ucraina
Aumentati i mezzi per la ricostruzione. Più soldi anche per proteggere le greggi dai lupi e per la ricerca scientifica, meno per test Covid e vaccini
Svizzera
1 gior
Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni
La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
Svizzera
1 gior
‘Non ubbidisco ciecamente alla dottrina del partito’
Hans-Ueli Vogt è il candidato outsider alla poltrona di Ueli Maurer. Dice di avere ‘molteplici sfaccettature’ e di aderire appieno ai valori dell’Udc.
© Regiopress, All rights reserved