laRegione
05.10.22 - 12:04
Aggiornamento: 14:14

I funzionari pubblici ginevrini incrociano le braccia

Dal malcontento per il budget 2023 allo sciopero: mercoledì prossimo una giornata di astensione dal lavoro. Baud: ‘È la prima tappa’

Ats, a cura di Red.Web
i-funzionari-pubblici-ginevrini-incrociano-le-braccia
Keystone
Olivier Baud

Mercoledì prossimo, 12 ottobre, nel canton Ginevra i funzionari pubblici incroceranno le braccia. Oltre 120 partecipanti all’assemblea del personale hanno confermato ieri sera all’unanimità il giorno di sciopero per opporsi al progetto di budget 2023 dello Stato. "Si tratta di una prima tappa", ha affermato all’agenzia Keystone-Ats il presidente del Cartello intersindacale del personale statale e della funzione pubblica, Olivier Baud. Quest’ultimo si è detto soddisfatto per il fatto che l’assemblea abbia confermato "con convinzione" il preavviso di sciopero inoltrato due settimane fa.

Riferendosi alla riunione di ieri sera, Baud ha rilevato il paradosso di dover fare uno sciopero quando gli effettivi sono già carenti. Ma, dopo il rifiuto del Consiglio di Stato di ascoltare le rivendicazioni del Cartello intersindacale, non v’era alcun’altra soluzione, ha aggiunto, affermando che diverse giornate di sciopero potrebbero essere organizzate nei prossimi tre mesi.

Il progetto di preventivo non è "niente di meno che una diminuzione dei salari", ha insistito Baud. I sindacati dei funzionari pubblici reclamano invece l’indicizzazione dei salari quale conguaglio per l’inflazione e l’ottenimento delle annualità arretrate.

In settembre, l’assemblea dei delegati aveva approvato un preavviso di sciopero. Dei picchetti saranno organizzati, mentre il personale dei Trasporti pubblici ginevrini (Tpg) promette pure di mobilitarsi per chiedere un’indicizzazione dei salari e una gratifica.

Il Consiglio di Stato non ha reagito all’inoltro del preavviso di sciopero, secondo Baud, ma un incontro è previsto lunedì prossimo, due giorni prima della giornata di protesta.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
‘Brilla’ un bancomat a Füllinsdorf, malviventi in fuga
Altro botto nella notte in Svizzera. Stavolta è toccato a un impianto di erogazione di contante di Basilea Campagna
Svizzera
5 ore
Sì del Nazionale all’imposta minima delle grandi multinazionali
Restano solo da appianare alcune divergenze relative alla ripartizione tra Confederazione e Cantoni del gettito supplementare
Svizzera
5 ore
‘L’affitto pesa in modo sproporzionato sul reddito’
Grido d’allarme dell’Associazione Svizzera Inquilini. Sommaruga: ‘Per le famiglie a basso reddito raggiunti i limiti della sopportazione’
Svizzera
5 ore
In dogana con un ghepardo imbalsamato
Benché debitamente dichiarato, l’animale è stato sequestrato in quanto mancava l’autorizzazione basata sulla convenzione di Washington
Svizzera
5 ore
Duecentomila voci per la responsabilità delle multinazionali
A due anni dalla bocciatura alle urne dell’iniziativa, depositata alla Cancelleria federale una petizione che chiede una legge efficace
Svizzera
6 ore
Dodici milioni di... anelli per la Catena della solidarietà
È l’importo delle donazioni raccolte a favore delle vittime della carestia nell’Africa orientale
Svizzera
7 ore
Operaio travolto dal treno nella notte a Rickenbach
Nonostante i tentativi di rianimazione, l’uomo, un 34enne serbo, è deceduto sul posto. Ancora da chiarire le cause esatte dell’incidente
Svizzera
7 ore
Cure ambulatoriali e ospedaliere finanziate su base unitaria
Il Consiglio degli Stati approva la riforma di legge sull’assicurazione malattie. Sulla quale ora dovrà esprimersi il Nazionale
Svizzera
8 ore
I rapporti con l’Unione europea vanno rilanciati
È l’appello sottoscritto da duecento personalità svizzere. Che chiedono al Consiglio federale di chiarire quanto prima le sue intenzioni
Svizzera
9 ore
Si schianta contro un albero: morto un 21enne
Grave incidente della circolazione ieri sera a Uster. A seguito della violenza dell’impatto, il giovane è deceduto sul posto
© Regiopress, All rights reserved