laRegione
29.09.22 - 10:39
Aggiornamento: 15:09

Ue: oggi soltanto il 6,5% dei giovani svizzeri è favorevole

Solo nel 2007 questa fascia di età (18-34 anni) risultava essere la più propensa all’ingresso della Confederazione elvetica

Ats, a cura di Red.Web
ue-oggi-soltanto-il-6-5-dei-giovani-svizzeri-e-favorevole
Euro o non euro?

Soltanto il 6,5% dei giovani adulti svizzeri (18-34 anni) è favorevole a un’adesione all’Unione europea, a fronte di una media generale del 15%. Questa fascia d’età, che prima del 2007 risultava la più propensa, dà ora il sostegno più basso a un ingresso nell’Ue.

I dati, rivelati dalla radio svizzero-tedesca Srf, emergono da un’indagine post-elettorale del 2019 condotta da Smartvote su un campione di 5’891 persone in provenienza da tutte le regioni del Paese. Complessivamente appena il 15% degli intervistati aveva dichiarato di essere favorevole a un’adesione della Confederazione all’Ue. Con il 20,5%, il tasso di approvazione più alto si registrava tra gli over 65.

Per molto tempo era stato il contrario: nel 1995, stando a un’altra analisi di Smartvote, circa il 60% dei giovani adulti era favorevole a un ingresso nell’Unione europea. Allora, però, l’approvazione degli ultra 65enni si situava al 43%. Una svolta si è avuta nel 2007: per la prima volta, i giovani adulti erano la fascia d’età con le maggiori riserve. Soltanto il 31% era favorevole.

Secondo il politologo Fabio Wasserfallen, il crescente scetticismo dei giovani nei confronti di Bruxelles è da ricondurre agli accordi bilaterali. Per questa categoria di persone, la libertà di viaggiare, lavorare e studiare all’interno dell’area Schengen è un’ovvietà, ha dichiarato il professore dell’Università di Berna alla SRF. "Tale fascia d’età non ha mai sperimentato limiti rigidi".

Uomini più favorevoli a Ue delle donne

Sempre stando al sondaggio post-elettorale del 2019, per la prima volta gli uomini intervistati erano più favorevoli (15,6%) rispetto alle donne (13,4%) a un ingresso.

A livello di partiti politici, le elettrici e gli elettori delle formazioni di sinistra continuano ad essere i maggiori sostenitori dell’idea di entrare direttamente nell’Ue. Tra i simpatizzanti del Ps, nel 2019, il 43% era favorevole a un’adesione. Seguivano quelli dei Verdi con il 33%. Nel 2015, gli ecologisti sostenevano un ingresso nell’Unione europea con il 37% e i socialisti con il 38%.

L’indagine di Smartvote non dice se e come, dopo l’interruzione dei negoziati sull’accordo quadro istituzionale, l’opinione degli elettori nei confronti dei rapporti con Bruxelles sia cambiata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Il Nazionale vuole introdurre il reato di cyberbullismo
Approvata un’iniziativa parlamentare che modifica il codice penale dato che le protezioni legali attuali non sono sufficienti a proteggere le vittime
Svizzera
6 ore
Verso il condono edilizio dopo 30 anni per i rustici fuori zona
La mozione approvata da entrambe le Camere riguarda, per il Ticino, circa 2’000 costruzioni illegali secondo i numeri forniti dal ‘senatore’ Marco Chiesa
Svizzera
6 ore
Imposta minima Ocse, 75% del gettito va ai Cantoni
Alla Confederazione il restante 25%. Lo ha deciso oggi il Nazionale allineandosi così agli Stati.
Svizzera
12 ore
‘Una dinamica che si esaurisce? Io non sono ancora stanca!’
Governo a maggioranza latina, Giura, agricoltura, socialità: a colloquio con la ‘senatrice’ Elisabeth Baume-Schneider, candidata al Consiglio federale
cyberpornografia
21 ore
Pedofilia: maxiretata nel Canton Vaud con 96 persone fermate
Centoventi casi analizzati. Due persone in carcere, tra coloro che hanno scaricato i file il 15% sono minorenni
Svizzera
22 ore
‘Solo Sì vuol dire sì’, al Nazionale passa la modifica di legge
Approvato l’inserimento nel Codice penale del principio che qualifica come aggressione sessuale il rapporto senza il consenso esplicito
Svizzera
22 ore
Preventivo 2023, gli Stati più generosi con l’Ucraina
Aumentati i mezzi per la ricostruzione. Più soldi anche per proteggere le greggi dai lupi e per la ricerca scientifica, meno per test Covid e vaccini
Svizzera
1 gior
Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni
La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
Svizzera
1 gior
‘Non ubbidisco ciecamente alla dottrina del partito’
Hans-Ueli Vogt è il candidato outsider alla poltrona di Ueli Maurer. Dice di avere ‘molteplici sfaccettature’ e di aderire appieno ai valori dell’Udc.
Svizzera
1 gior
Sedici scodinzolanti neonati per la Fondazione Barry
Doppio lieto evento a fine novembre a Martigny. E a gennaio è prevista un’altra cucciolata di cani San Bernardo
© Regiopress, All rights reserved