laRegione
24.09.22 - 15:00
Aggiornamento: 25.09.22 - 16:02

Se il vaccino è ‘da buttare’

Sono oltre 10milioni le dosi di Moderna che la Confederazione ha acquistato per contrastare il Covid e che mercoledì... sono scadute

Ats, a cura di Red.Web
se-il-vaccino-e-da-buttare
TiPress

La Confederazione deve gettare 10,3 milioni di dosi di vaccino di Moderna acquistate nell’ambito della lotta al Covid perché hanno raggiunto la data di scadenza e la loro validità non viene più prorogata. Verranno distrutti circa 2,5 milioni di dosi immagazzinate nella Base della logistica dell’esercito (Lba) nonché 7,8 milioni di dosi di proprietà della Confederazione depositate in un magazzino esterno in Belgio, scrive oggi l’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) su richiesta dell’agenzia Keystone-Ats.

Le 10,3 milioni di dosi di Moderna sono scadute mercoledì, afferma l’Ufsp confermando una notizia del "Beobachter".

Il fatto di acquistare un gran numero di vaccini, col rischio di non utilizzarli tutti, era stato deciso consapevolmente: "dall’inizio della pandemia la Confederazione persegue una strategia di approvvigionamento basata su diverse tecnologie e aziende produttrici", si legge ancora nella presa di posizione. In tal modo, qualora una tecnica si rivelasse inefficace o un produttore non fornisse le dosi ordinate, vi sarebbe a disposizione in qualunque momento un preparato efficace in quantità sufficienti. Poiché si sono dimostrati validi soprattutto i due vaccini mRna, questa strategia ha comportato un certo eccesso di approvvigionamento. Ciò significa ora che tutte le dosi scadute che non è stato possibile somministrare o cedere ad altri paesi devono essere distrutte.

Al contempo arrivano anche i nuovi vaccini di Moderna adattati alle nuove varianti, aggiunge l’Ufficio federale della sanità pubblica: "questi richiedono a loro volta spazio e devono essere immagazzinati al freddo in modo da restare a disposizioni in buona qualità fino alla data di scadenza". Entro l’avvio della nuova campagna di vaccinazioni di richiamo il 10 ottobre, in Svizzera saranno disponibili 3,5 milioni di dosi adeguate del produttore americano.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
consiglio degli stati
40 min
Sicurezza stradale: ‘Aderire al registro europeo’
‘Entrare nell’Erru’, il sistema elettronico che consente lo scambio di informazioni sulle imprese di trasporto per il rispetto delle norme stradali
Svizzera
3 ore
Il Nazionale vuole introdurre il reato di cyberbullismo
Approvata un’iniziativa parlamentare che modifica il codice penale dato che le protezioni legali attuali non sono sufficienti a proteggere le vittime
Svizzera
7 ore
Verso il condono edilizio dopo 30 anni per i rustici fuori zona
La mozione approvata da entrambe le Camere riguarda, per il Ticino, circa 2’000 costruzioni illegali secondo i numeri forniti dal ‘senatore’ Marco Chiesa
Svizzera
7 ore
Imposta minima Ocse, 75% del gettito va ai Cantoni
Alla Confederazione il restante 25%. Lo ha deciso oggi il Nazionale allineandosi così agli Stati.
Svizzera
13 ore
‘Una dinamica che si esaurisce? Io non sono ancora stanca!’
Governo a maggioranza latina, Giura, agricoltura, socialità: a colloquio con la ‘senatrice’ Elisabeth Baume-Schneider, candidata al Consiglio federale
cyberpornografia
21 ore
Pedofilia: maxiretata nel Canton Vaud con 96 persone fermate
Centoventi casi analizzati. Due persone in carcere, tra coloro che hanno scaricato i file il 15% sono minorenni
Svizzera
23 ore
‘Solo Sì vuol dire sì’, al Nazionale passa la modifica di legge
Approvato l’inserimento nel Codice penale del principio che qualifica come aggressione sessuale il rapporto senza il consenso esplicito
Svizzera
23 ore
Preventivo 2023, gli Stati più generosi con l’Ucraina
Aumentati i mezzi per la ricostruzione. Più soldi anche per proteggere le greggi dai lupi e per la ricerca scientifica, meno per test Covid e vaccini
Svizzera
1 gior
Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni
La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
Svizzera
1 gior
‘Non ubbidisco ciecamente alla dottrina del partito’
Hans-Ueli Vogt è il candidato outsider alla poltrona di Ueli Maurer. Dice di avere ‘molteplici sfaccettature’ e di aderire appieno ai valori dell’Udc.
© Regiopress, All rights reserved