laRegione
22.09.22 - 11:49
Aggiornamento: 14:08

Asini, muli e bardotti non vanno trattati come cavalli

Una mozione al Nazionale chiede di adeguare le norme sulla detenzione e l’alimentazione in base alle specifiche caratteristiche di questi equini

Ats, a cura di Red.Web
asini-muli-e-bardotti-non-vanno-trattati-come-cavalli
Keystone

La consigliera nazionale Anna Giacometti (Plr) chiede al Consiglio federale di adeguare la base giuridica sulla protezione degli animali. Asini, muli e bardotti sono stati dimenticati nell’apposita ordinanza e non possono essere considerati dei cavalli. Secondo una nota odierna della Protezione svizzera degli animali, le esigenze specifiche e le condizioni di detenzione adeguate alle specie di asini, muli e bardotti devono essere considerate nell’ordinanza sulla protezione degli animali.

Con una mozione, la consigliera nazionale Anna Giacometti intende chiedere al Consiglio federale di procedere all’adeguamento dell’ordinanza sulla protezione degli animali. In tal modo la modifica permetterà di tener conto delle caratteristiche specifiche di asini, muli e bardotti. "In Bregaglia ho avuto modo di tenere due asini per molto tempo e conosco le loro esigenze particolari. Gli asini non sono cavalli e questo deve riflettersi anche nella legislazione", afferma Anna Giacometti.

Secondo le statistiche, in Svizzera vivono attualmente 11’000 esemplari fra asini, muli e bardotti. Come spiega la Protezione svizzera degli animali, molto spesso conducono una vita che non corrisponde alle esigenze specifiche della loro specie. Bisogna infatti considerare che l’asino (Equus asinus) appartiene a una specie diversa dal cavallo (Equus caballus). Il mulo è un incrocio tra una cavalla e un asino, mentre il bardotto nasce dall’accoppiamento di un cavallo con un’asina. Per questo motivo la Protezione svizzera degli animali, tramite la parlamentare grigionese, chiede la modifica dell’ordinanza, all’articolo 59, allo scopo di poter adeguare i requisiti di detenzione e alimentazione di questi tre animali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
16 min
Inabilità al lavoro, impennata delle malattie mentali
Sensibile aumento dei casi di incapacità lavorativa. E non è solo colpa del burnout: altri tipi di diagnosi psicologiche si fanno largo
Svizzera
21 min
Penuria di sostanze chimiche, laghi a rischio inquinamento
La scarsa reperibilità di sostanze anti-fosforo mette in difficoltà gli impianti di depurazione svizzeri
Svizzera
1 ora
‘Il no allo Spazio economico è stata una decisione sbagliata’
Per il presidente dei Verdi liberali Jürg Grossen, con i bilaterali ‘le relazioni con l’Unione europea sono come una caldaia piena di buchi’
Svizzera
2 ore
Ecco la proposta: un arrocco Cassis-Berset
È l’idea avanzata dal Partito socialista: uno scambio nella conduzione dei dipartimenti degli Esteri e dell’Interno
Svizzera
4 ore
Successione di Sommaruga e Maurer, mercoledì il giorno ‘x’
La lunga giornata che sfocerà nell’elezione dei due nuovi consiglieri federali inizierà alle 8 con la seduta a camere riunite
Svizzera
5 ore
Fuga di dati, la perdita di fiducia è enorme
Un avvocato specializzato in questo ambito torna sulla vicenda che vede protagonista il Dipartimento cantonale di giustizia zurighese
Svizzera
5 ore
I ticket a due sono la regola, a tre l’eccezione
Elezione in Consiglio federale: istruzioni per l’uso in vista dell’elezione dei nuovi consiglieri federali
Svizzera
6 ore
Tre persone travolte da una slavina: morto un 24enne
Incidente in montagna con esito letale nei Grigioni, lungo la via che dal passo della Flüela porta al Piz Radönt
Svizzera
7 ore
Caduta fatale su un crinale nella regione di Grandvillard
A perdere la vita è stato un escursionista 21enne, precipitato per circa 400 metri in prossimità del Vanil Noir, nel canton Friborgo
Svizzera
8 ore
I conti in tasca ai Consiglieri federali
Per ciascuno dei ‘sette saggi’ uno stipendio annuo di 456mila franchi, auto di rappresentanza, auto di servizio e abbonamento generale in 1a classe
© Regiopress, All rights reserved