laRegione
21.09.22 - 07:24
Aggiornamento: 18:06

Potere d’acquisto e approvvigionamento sui banchi del Nazionale

Due le sessioni straordinarie che impegneranno oggi la Camera del popolo. Che si chinerà (nuovamente) anche sui dazi sulla benzina

Ats, a cura di Red.Web
potere-d-acquisto-e-approvvigionamento-sui-banchi-del-nazionale
Keystone
Il carovita approda a Berna

Giornata impegnativa oggi al Consiglio nazionale: oltre alla conclusione dei dibattiti sull’iniziativa popolare sulla biodiversità, e sul relativo controprogetto indiretto, sono previste ben due sessioni straordinarie.

La prima si terrà in mattinata ed è denominata ‘Potere d’acquisto’. La sessione straordinaria è stata chiesta dal Ps e dal Centro per discutere delle conseguenze economiche dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. I ‘centristi’ vogliono in particolare adeguare le rendite Avs al rincaro; i socialisti chiedono di aumentare i sussidi per pagare i premi delle casse malattia. Durante le discussioni ci sarà anche spazio per esaminare altri interventi parlamentari, come quello di Benjamin Giezendanner (Udc/Ag), che chiede di diminuire temporaneamente le tasse sulla benzina.

La seconda sessione straordinaria, sulla ‘Sicurezza dell’approvvigionamento’ e chiesta dall’Udc, si terrà nel pomeriggio. Tra le mozioni da esaminare figurano quella che vuole ridurre la dipendenza dall’estero per quanto concerne l’approvvigionamento alimentare, e quella che mira ad aumentare la produzione indigena liberando le superfici attualmente destinate ai maggesi e ai contributi ecologici. Pure in agenda l’esame di atti parlamentari che chiedono di rivedere la validità geografica dello statuto S all’interno dell’Ucraina e di accordare lo statuto S soltanto ai cittadini ucraini.

I dibattiti al Nazionale non si ridurranno però unicamente alle due sessioni straordinarie. La Camera del popolo dovrà infatti anche esaminare, a livello di divergenze, la modifica della legge federale sulle finanze della Confederazione concernente la riduzione del debito causato dall’epidemia di Covid-19.

Una settimana fa gli Stati avevano deciso di ridurre il debito straordinario causato dalla pandemia entro il 2035 senza alzare le imposte o ricorrere a tagli alle spese, impiegando le eccedenze strutturali del bilancio ordinario della Confederazione (circa 1 miliardo l’anno) e la quota della distribuzione supplementare della Banca nazionale svizzera (circa 1,3 miliardi l’anno). In precedenza il Nazionale aveva invece deciso di ricorrere alle eccedenze del conto di compensazione, anticipando il termine per l’assorbimento del debito al 2031.

I consiglieri nazionali affronteranno in seguito la legge federale sull’impiego di mezzi elettronici per l’adempimento dei compiti delle autorità. La commissione preparatoria, favorevole al progetto, ha tuttavia apportato numerose modifiche con lo scopo di rafforzare e accelerare il processo di digitalizzazione ampliando il campo d’applicazione della futura legge.

Il Consiglio degli Stati, che contrariamente al Nazionale sederà solo la mattina, terrà anch’esso una sessione straordinaria sulla "Sicurezza dell’approvvigionamento". Gli atti parlamentari da esaminare sono simili a quelli depositati al Nazionale.

I ‘senatori’ dovranno in seguito prendere atto di tutta una serie di rapporti di varie delegazioni parlamentari. Prima della tradizionale escursione prevista nel pomeriggio, i consiglieri agli Stati esamineranno un’iniziativa parlamentare del consigliere nazionale Matthias Jauslin (Plr/Ag), che chiede che tutti i membri dell’Assemblea federale abbiano accesso ai verbali concernenti gli affari interni di tutte le commissioni. La proposta sarà verosimilmente bocciata: la commissione preparatoria propone infatti con 10 voti contro 3 di non dare seguito all’atto parlamentare.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Rösti e Herzog sempre favoriti, ma i gruppi non si sbottonano
Ultime audizioni oggi dei candidati al Consiglio federale. Solo i Verdi liberali esprimono una preferenza maggioritaria per la ‘senatrice’ basilese.
consiglio degli stati
7 ore
Sicurezza stradale: ‘Aderire al registro europeo’
‘Entrare nell’Erru’, il sistema elettronico che consente lo scambio di informazioni sulle imprese di trasporto per il rispetto delle norme stradali
Svizzera
10 ore
Il Nazionale vuole introdurre il reato di cyberbullismo
Approvata un’iniziativa parlamentare che modifica il codice penale dato che le protezioni legali attuali non sono sufficienti a proteggere le vittime
Svizzera
14 ore
Verso il condono edilizio dopo 30 anni per i rustici fuori zona
La mozione approvata da entrambe le Camere riguarda, per il Ticino, circa 2’000 costruzioni illegali secondo i numeri forniti dal ‘senatore’ Marco Chiesa
Svizzera
14 ore
Imposta minima Ocse, 75% del gettito va ai Cantoni
Alla Confederazione il restante 25%. Lo ha deciso oggi il Nazionale allineandosi così agli Stati.
Svizzera
20 ore
‘Una dinamica che si esaurisce? Io non sono ancora stanca!’
Governo a maggioranza latina, Giura, agricoltura, socialità: a colloquio con la ‘senatrice’ Elisabeth Baume-Schneider, candidata al Consiglio federale
cyberpornografia
1 gior
Pedofilia: maxiretata nel Canton Vaud con 96 persone fermate
Centoventi casi analizzati. Due persone in carcere, tra coloro che hanno scaricato i file il 15% sono minorenni
Svizzera
1 gior
‘Solo Sì vuol dire sì’, al Nazionale passa la modifica di legge
Approvato l’inserimento nel Codice penale del principio che qualifica come aggressione sessuale il rapporto senza il consenso esplicito
Svizzera
1 gior
Preventivo 2023, gli Stati più generosi con l’Ucraina
Aumentati i mezzi per la ricostruzione. Più soldi anche per proteggere le greggi dai lupi e per la ricerca scientifica, meno per test Covid e vaccini
Svizzera
1 gior
Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni
La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
© Regiopress, All rights reserved