laRegione
18.09.22 - 13:22
Aggiornamento: 16:49

Venti gradi in ufficio: saranno le donne ad avere più freddo

Secondo alcuni studiosi la temperatura più adatta al benessere femminile è di 25°C. Ma l’Ufficio federale energia non concorda: non dipende solo dal sesso

Ats, a cura di Red.Web
venti-gradi-in-ufficio-saranno-le-donne-ad-avere-piu-freddo
Depositphotos

La decisione del Consiglio federale di limitare a 20 gradi quest’inverno la temperatura negli edifici dell’amministrazione e dell’esercito potrebbe creare grattacapi ai dipendenti, in particolare nelle fasce femminili. "Il governo lascia congelare le donne", titola oggi la SonntagsZeitung. Le lotte fra i sessi in materia di calore nelle stanze sono note: stando a uno studio britannico citato dal domenicale un terzo delle coppie litiga regolarmente sul tema. Molto prima che la Russia attaccasse l’Ucraina – con conseguenti sanzioni e problemi energetici – gli studiosi hanno coniato anche un’apposita espressione, "Thermostat War", la guerra del termostato.

Le temperature imposte dall’esecutivo federale per i suoi edifici e raccomandate per le abitazioni degli svizzeri rischiano di essere inferiori a quelle che permettono di sentirsi bene e per la SonntagsZeitung il maggior sacrificio dovrà essere sopportato dalle donne. I biologi dell’Università di Maastricht (Paesi Bassi) hanno infatti stabilito che le femmine preferiscono 25 gradi in ufficio o nel soggiorno, mentre per i maschi bastano 22 gradi. Questo è dovuto alla costituzione corporea. Le donne hanno sì in media più grasso, che aiuta come isolante termico, ma i maschi dispongono di maggiore massa muscolare, che brucia energia e genera calore. Inoltre le donne hanno una pelle meno spessa.

L’Ufficio federale dell’energia (Ufe) la pensa però diversamente: la temperatura giusta degli ambienti non dipende dal sesso, hanno indicato i funzionari al giornale zurighese. Sono invece determinanti fattori quali l’età, la salute o la percezione del calore. "Una differenziazione fra i sessi non terrebbe conto delle donne che si sentono bene alle basse temperature e degli uomini che si sentono gelare più in fretta", argomenta l’autorità. Molto più importante, stando all’Ufe, è il significato della misura sul fronte del consumo energetico. Se la temperatura media della stanza viene ridotta da 22 a 20 gradi, "si può risparmiare tra il 12 e il 20% di energia per il riscaldamento".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 min
I conti in tasca ai Consiglieri federali
Per ciascuno dei ‘sette saggi’ uno stipendio annuo di 456mila franchi, auto di rappresentanza, auto di servizio e abbonamento generale in 1a classe
Svizzera
57 min
Sotto l’albero mattoncini Lego e console di gioco
A poche settimane dal Natale, Digitec Galaxus fa una radiografia dei regali più gettonati per chi fa spesa online
Svizzera
1 ora
Nella foresta di Welschenrohr ci sono anche i bisonti europei
È articolato sulla durata di dieci anni il progetto che mira alla reintroduzione dell’animale nel Giura solettese
Svizzera
1 ora
L’inflazione non incide sul tasso ipotecario
Quello di riferimento, che serve a determinare le pigioni degli appartamenti in affitto, resta ancorato all’1,25%
Svizzera
13 ore
Ottobre col segno negativo per le vendite al dettaglio
Nel decimo mese dell’anno il giro d’affari ha conosciuto una contrazione del 2,7% rispetto a quello precedente. Stabilità invece su base annua
Svizzera
15 ore
Fermato un uomo in un’area di sosta con 10 kg di cocaina
Incastrato dal fiuto di Arani von der Lodeburg. L’uomo era stato controllato nei pressi di Würenlos, mentre procedeva in direzione di Berna
Svizzera
16 ore
Ancora troppo poco diffusa la cultura del ‘Nutri-Score’
Per il Consiglio federale, la popolazione va maggiormente sensibilizzata sul sistema di caratterizzazione nutrizionale degli alimenti
Svizzera
16 ore
Serata ‘calda’ per i pompieri grigionesi: doppio intervento
Principi di incendi con danni materiali a Fanas (a causa di una candela) e Bargung. Una persona portata all’ospedale per sospetta intossicazione da fumo
Svizzera
17 ore
Critiche alla Posta per il suo ruolo in rapporto alle Pmi
L’Usam rimprovera al gigante giallo la sua posizione predominante nel monopolio delle lettere, sfruttata anche in altri ambiti
Svizzera
18 ore
Scomparsa da giovedì, ritrovata morta a Brügg
Il corpo della donna, una 76enne spagnola residente a Bienne, è stato rinvenuto privo di vita in una chiusa del canale Nidau-Büren
© Regiopress, All rights reserved