laRegione
15.09.22 - 07:59
Aggiornamento: 15:51

Novartis sotto la lente d’ingrandimento di Comco

L’azienda sarebbe sospettata di aver utilizzato in modo illecito uno dei suoi brevetti. La Commissione della concorrenza vuole vederci chiaro

Ats, a cura di Red.Web
novartis-sotto-la-lente-d-ingrandimento-di-comco
Ti-Press

Novartis nel mirino della Comco: la Commissione della concorrenza ha aperto un’inchiesta contro il colosso farmaceutico renano per verificare se abbia utilizzato uno dei suoi brevetti su un medicinale per proteggersi in modo illecito dai concorrenti. Martedì (13 settembre) nella sede di Basilea sono scattate perquisizioni.

La notizia dell’indagine in corso è stata data stamani dalla stessa Comco, che si è però limitata a parlare di "un’impresa farmaceutica svizzera". Il nome dell’entità interessata è emerso da una breve nota di Novartis, in cui la società conferma il procedimento in corso. Stando all’azienda l’avvio dell’indagine non significa che siano stati accertati illeciti o che vi siano implicazioni finanziarie. Un portavoce ha inoltre indicato all’agenzia Awp che le perquisizioni si sono limitate agli uffici nella città renana. Il caso non viene commentato ulteriormente, visto che si tratta di un dossier aperto.

Secondo la Comco l’impresa avrebbe cercato di proteggere un proprio medicamento per il trattamento di malattie della pelle dalla concorrenza di articoli di altri operatori. Gli inquirenti dovranno appurare se si tratta di un caso di utilizzo di un cosiddetto brevetto di blocco, che potrebbe essere considerato come un abuso di posizione dominante ai sensi della legge sui cartelli.

Nell’ambito di questa vicenda la Comco fa sapere di aver cooperato con la Commissione europea (che nell’Ue è anche autorità di vigilanza sulla concorrenza). La collaborazione si fonda sull’accordo bilaterale tra Berna e Bruxelles in merito all’applicazione dei rispettivi diritti della concorrenza, in vigore dal 2014.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
‘Brilla’ un bancomat a Füllinsdorf, malviventi in fuga
Altro botto nella notte in Svizzera. Stavolta è toccato a un impianto di erogazione di contante di Basilea Campagna
Svizzera
12 ore
Sì del Nazionale all’imposta minima delle grandi multinazionali
Restano solo da appianare alcune divergenze relative alla ripartizione tra Confederazione e Cantoni del gettito supplementare
Svizzera
12 ore
‘L’affitto pesa in modo sproporzionato sul reddito’
Grido d’allarme dell’Associazione Svizzera Inquilini. Sommaruga: ‘Per le famiglie a basso reddito raggiunti i limiti della sopportazione’
Svizzera
12 ore
In dogana con un ghepardo imbalsamato
Benché debitamente dichiarato, l’animale è stato sequestrato in quanto mancava l’autorizzazione basata sulla convenzione di Washington
Svizzera
12 ore
Duecentomila voci per la responsabilità delle multinazionali
A due anni dalla bocciatura alle urne dell’iniziativa, depositata alla Cancelleria federale una petizione che chiede una legge efficace
Svizzera
13 ore
Dodici milioni di... anelli per la Catena della solidarietà
È l’importo delle donazioni raccolte a favore delle vittime della carestia nell’Africa orientale
Svizzera
14 ore
Operaio travolto dal treno nella notte a Rickenbach
Nonostante i tentativi di rianimazione, l’uomo, un 34enne serbo, è deceduto sul posto. Ancora da chiarire le cause esatte dell’incidente
Svizzera
14 ore
Cure ambulatoriali e ospedaliere finanziate su base unitaria
Il Consiglio degli Stati approva la riforma di legge sull’assicurazione malattie. Sulla quale ora dovrà esprimersi il Nazionale
Svizzera
16 ore
I rapporti con l’Unione europea vanno rilanciati
È l’appello sottoscritto da duecento personalità svizzere. Che chiedono al Consiglio federale di chiarire quanto prima le sue intenzioni
Svizzera
16 ore
Si schianta contro un albero: morto un 21enne
Grave incidente della circolazione ieri sera a Uster. A seguito della violenza dell’impatto, il giovane è deceduto sul posto
© Regiopress, All rights reserved