laRegione
12.09.22 - 15:57
Aggiornamento: 16:43

Un’iniziativa per mettere un freno all’elettrosmog

Lanciata da un comitato interpartitico, è stata presentata stamane a Berna. E da domani scatta la raccolta di firme

Ats, a cura di Red.Web
un-iniziativa-per-mettere-un-freno-all-elettrosmog
Keystone
Per gli iniziativisti, gli attuali limiti vanno mantenuti

La popolazione dev’essere maggiormente protetta contro le radiazioni delle antenne di telefonia mobile e disporre di una rete di fibra ottica orientata al futuro. Un’iniziativa in questo senso è stata lanciata oggi da un comitato interpartitico.

L’iniziativa, denominata ‘Saferphone’, ha come obiettivo quello di inserire nella Costituzione federale la protezione della salute contro le radiazioni non ionizzanti (Rni), anche noto con il nome di elettrosmog. La raccolta delle firme inizierà domani.

"Come altre influenze potenzialmente tossiche, le radiazioni dei telefoni cellulari dovrebbero essere soggette alla regola dell’esposizione più bassa possibile", scrive il comitato d’iniziativa in una nota.

Sviluppare la fibra ottica

Le persone vivono 24 ore su 24, sette giorni su sette "in un campo di tensione tra numerosi dispositivi e antenne collegati via radio, le cui radiazioni inquinano i nostri spazi di vita", ha affermato Sonia Weil del comitato d’iniziativa. Al contempo, la percentuale di popolazione affetta da elettrosmog è in aumento.

Il comitato d’iniziativa chiede quindi che i valori limite non vengano aumentati, come vorrebbe l’industria della telefonia mobile. Citando il rapporto in proposito pubblicato dal Consiglio federale in aprile, la consigliera nazionale Isabelle Pasquier-Eichenberger (Ge), vicepresidente dei Verdi, ha sottolineato che "non è necessario indebolire i limiti di radiazione per distribuire il 5G", secondo la versione scritta del suo discorso.

L’attenzione dovrebbe invece concentrarsi su percorsi di trasmissione "che avranno ancora una capacità sufficiente tra dieci o vent’anni", ovvero le reti in fibra ottica, ha dichiarato il consigliere nazionale Michaël Töngi (Verdi/Lu).

Brevi collegamenti radio

Secondo le stime, quasi 70% dei dati mobili sono legati all’utilizzo di applicazioni video, una tendenza in aumento. Inoltre, la maggior parte delle comunicazioni dette mobili hanno luogo all’interno. Poiché la connessione avviene tramite un’antenna esterna, la radiazione deve passare attraverso le pareti, motivo per cui le antenne irradiano così fortemente, spiegano i promotori.

Quando gli edifici sono collegati alla rete di fibra ottica, invece, la trasmissione agli utenti e ai terminali viene fatta tramite brevi collegamenti radio ha indicato la consigliera nazionale Martina Munz (Ps/Zh).

L’iniziativa ‘Protezione dalle radiazioni della telefonia mobile – Un progresso per la salute e l’ambiente’ è stata lanciata con la partecipazione di personalità del mondo della tecnologia, della medicina, della legge e della politica. I comitati d’iniziativa e di sostegno sono composti da rappresentanti di tutti i partiti, precisa la nota. L’iniziativa, appoggiata anche dai Verdi, è coordinata dall’associazione Frequencia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Ecco la proposta: un arrocco Cassis-Berset
È l’idea avanzata dal Partito socialista: uno scambio nella conduzione dei dipartimenti degli Esteri e dell’Interno
Svizzera
2 ore
Successione di Sommaruga e Maurer, mercoledì il giorno ‘x’
La lunga giornata che sfocerà nell’elezione dei due nuovi consiglieri federali inizierà alle 8 con la seduta a camere riunite
Svizzera
3 ore
Fuga di dati, la perdita di fiducia è enorme
Un avvocato specializzato in questo ambito torna sulla vicenda che vede protagonista il Dipartimento cantonale di giustizia zurighese
Svizzera
3 ore
I ticket a due sono la regola, a tre l’eccezione
Elezione in Consiglio federale: istruzioni per l’uso in vista dell’elezione dei nuovi consiglieri federali
Svizzera
4 ore
Tre persone travolte da una slavina: morto un 24enne
Incidente in montagna con esito letale nei Grigioni, lungo la via che dal passo della Flüela porta al Piz Radönt
Svizzera
5 ore
Caduta fatale su un crinale nella regione di Grandvillard
A perdere la vita è stato un escursionista 21enne, precipitato per circa 400 metri in prossimità del Vanil Noir, nel canton Friborgo
Svizzera
6 ore
I conti in tasca ai Consiglieri federali
Per ciascuno dei ‘sette saggi’ uno stipendio annuo di 456mila franchi, auto di rappresentanza, auto di servizio e abbonamento generale in 1a classe
Svizzera
7 ore
Sotto l’albero mattoncini Lego e console di gioco
A poche settimane dal Natale, Digitec Galaxus fa una radiografia dei regali più gettonati per chi fa spesa online
Svizzera
7 ore
Nella foresta di Welschenrohr ci sono anche i bisonti europei
È articolato sulla durata di dieci anni il progetto che mira alla reintroduzione dell’animale nel Giura solettese
Svizzera
7 ore
L’inflazione non incide sul tasso ipotecario
Quello di riferimento, che serve a determinare le pigioni degli appartamenti in affitto, resta ancorato all’1,25%
© Regiopress, All rights reserved