laRegione
08.09.22 - 12:18
Aggiornamento: 14:50

Ancora tante le chiamate al Telefono Amico per pensieri suicidi

Il numero di contatti al 143 di persone con l’intenzione di togliersi la vita, soprattutto fra i più giovani, è cresciuto del 38% rispetto al 2019

ancora-tante-le-chiamate-al-telefono-amico-per-pensieri-suicidi
Ti-Press

Il tema del suicidio resta all’ordine del giorno per il Telefono Amico. Se da un lato le chiamate al 143 per altri problemi sono scese nel 2022 ai livelli pre-Covid, lo stesso non si può dire per quelle riguardanti il pensiero di farla finita, soprattutto fra i più giovani.

Rispetto ai primi otto mesi del 2019, quest’anno il numero di volte in cui il suicidio è stato menzionato è salito del 38%, si legge in un comunicato odierno dell’organizzazione. L’aumento è del 7% nel paragone con il 2021.

I volontari del 143 sono stati interpellati in media oltre 17 volte al giorno su questo argomento. Prima della pandemia, ovvero tre anni fa, tale cifra si fermava a tredici.

In particolare, il Telefono Amico constata una grande angoscia tra i minori, che può essere interpretata come la punta dell’iceberg. Analisi realizzate lo scorso anno mostrano come questa categoria di età sia nettamente più spesso confrontata delle altre a temi tabù come il suicidio, la violenza o la sessualità.

Togliersi la vita si piazza in terza posizione fra i temi per gli adolescenti maschi e in settima per le ragazze. Poiché i più giovani preferiscono generalmente i servizi di sostegno online, si può solo immaginare la sofferenza che li spinge a prendere il telefono, fa notare l’organizzazione.

Il Telefono Amico sottolinea come un’attitudine empatica e la volontà di affrontare apertamente l’argomento siano oggi più che mai di importanza capitale e possano apportare un contributo significativo alla prevenzione dei suicidi. Tramite il numero 143 (ma si può chiedere aiuto anche via chat o e-mail), l’associazione è attiva 24 ore su 24 e può contare su quasi 700 volontari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
‘Il no allo Spazio economico è stata una decisione sbagliata’
Per il presidente dei Verdi liberali Jürg Grossen, con i bilaterali ‘le relazioni con l’Unione europea sono come una caldaia piena di buchi’
Svizzera
2 ore
Ecco la proposta: un arrocco Cassis-Berset
È l’idea avanzata dal Partito socialista: uno scambio nella conduzione dei dipartimenti degli Esteri e dell’Interno
Svizzera
4 ore
Successione di Sommaruga e Maurer, mercoledì il giorno ‘x’
La lunga giornata che sfocerà nell’elezione dei due nuovi consiglieri federali inizierà alle 8 con la seduta a camere riunite
Svizzera
4 ore
Fuga di dati, la perdita di fiducia è enorme
Un avvocato specializzato in questo ambito torna sulla vicenda che vede protagonista il Dipartimento cantonale di giustizia zurighese
Svizzera
5 ore
I ticket a due sono la regola, a tre l’eccezione
Elezione in Consiglio federale: istruzioni per l’uso in vista dell’elezione dei nuovi consiglieri federali
Svizzera
6 ore
Tre persone travolte da una slavina: morto un 24enne
Incidente in montagna con esito letale nei Grigioni, lungo la via che dal passo della Flüela porta al Piz Radönt
Svizzera
6 ore
Caduta fatale su un crinale nella regione di Grandvillard
A perdere la vita è stato un escursionista 21enne, precipitato per circa 400 metri in prossimità del Vanil Noir, nel canton Friborgo
Svizzera
7 ore
I conti in tasca ai Consiglieri federali
Per ciascuno dei ‘sette saggi’ uno stipendio annuo di 456mila franchi, auto di rappresentanza, auto di servizio e abbonamento generale in 1a classe
Svizzera
8 ore
Sotto l’albero mattoncini Lego e console di gioco
A poche settimane dal Natale, Digitec Galaxus fa una radiografia dei regali più gettonati per chi fa spesa online
Svizzera
8 ore
Nella foresta di Welschenrohr ci sono anche i bisonti europei
È articolato sulla durata di dieci anni il progetto che mira alla reintroduzione dell’animale nel Giura solettese
© Regiopress, All rights reserved