laRegione
06.09.22 - 11:11
Aggiornamento: 18:32

Era da anni che i costi della salute non salivano così tanto

Le ultime stime indicano un aumento del 6,4% per assicurato, diversamente dalla stima di gennaio che parlava di una crescita del 5,1%

Ats, a cura di Red.Web
era-da-anni-che-i-costi-della-salute-non-salivano-cosi-tanto
Salute giù, costi su

Un forte aumento dei premi delle assicurazioni malattia è "inevitabile", ha avvertito Santésuisse, chiedendo un intervento rapido per correggere la situazione. Le ultime stime indicano un aumento del 6,4% per assicurato, diversamente dalla stima di gennaio che parlava di una crescita del 5,1%, senza però tener conto dei costi della vaccinazione anti Covid-19. E la tendenza non è destinata a invertirsi, ha aggiunto Santésuisse, prevedendo un balzo in avanti di circa il 4% per il 2022 e il 2023.

L’organizzazione degli assicuratori sostiene che i premi non coprono più i costi e non è più possibile utilizzare le riserve delle casse malattia – ridottesi già di un terzo – per attutire il colpo. Un ulteriore sgretolamento delle riserve "metterebbe a rischio l’esistenza anche di alcune grandi assicurazioni sanitarie". In particolare, l’associazione denuncia un’offerta medica "eccessiva e inefficiente". Citando uno studio dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), si afferma che il 20% dei servizi forniti non è utile. Ciò è dovuto agli "incentivi negativi" dell’attuale sistema tariffario ambulatoriale e al sovraffollamento di medici nelle aree urbane. Santésuisse sottolinea anche i prezzi eccessivi dei farmaci in Svizzera, così come l’effetto generato dal recupero di alcuni trattamenti che non hanno potuto essere eseguiti nel 2020 a causa della pandemia. In questo contesto, l’organizzazione ritiene che sia necessario agire rapidamente e risparmiare "in tutti i settori". Proposte concrete sono già sul tavolo e dovrebbero essere attuate. In particolare, chiede l’introduzione di tariffe forfettarie nel settore ambulatoriale, come già avviene in quello ospedaliero. Intende inoltre rafforzare il controllo dei costi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Regolazione del lupo, Regazzi: ‘Era ora’, Gysin: ‘Andati oltre’
La modifica della legge federale sulla caccia permetterà ‘abbattimenti preventivi’. A Palazzo federale un dibattito acceso e opinioni agli antipodi
Svizzera
5 ore
Baume-Schneider, Rösti: l’en plein delle Franches-Montagnes
La regione della consigliera federale eletta esce due volte vincitrice. La ‘Question jurassienne’? Il bernese dice che lui l’aveva già chiusa
Svizzera
7 ore
Ebs, tutte le chiavi di una sorprendente elezione
Simpatica, gradita ai contadini, funzionale agli svizzero-tedeschi con gli occhi puntati sul seggio di Alain Berset. L’analisi, col politologo Georg Lutz
Svizzera
11 ore
Governo: ‘Bel regalo’ o ‘brutta sorpresa’, stampa divisa
La nomina di chi ha preso il posto di Simonetta Sommaruga fa discutere: i pro e i contro del mondo del giornalismo
Svizzera
1 gior
Tra sorpresa e preoccupazione, le reazioni dei deputati ticinesi
Elezioni dei consiglieri federali, Storni (Ps): ‘Pensavo che la questione linguistica avrebbe prevalso’. Marchesi (Udc): ‘Vedrei bene Rösti all’Ambiente’.
Svizzera
1 gior
La centrale elettrica di riserva è una priorità
La Confederazione firma i contratti con i principali gruppi che la costituiranno. A disposizione 280 MW di potenza
Svizzera
1 gior
90 anni, i bastoni da trekking e un figlio consigliere federale
Hanni Rösti non si è voluta perdere l’elezione del figlio: ‘Sono sempre di buon umore, ma oggi un po’ di più’
Svizzera
1 gior
Allarme rientrato a Palazzo federale e nelle sue adiacenze
Il dispositivo d’emergenza era scattato poco prima di mezzogiorno per un oggetto sospetto. Poi rivelatosi innocuo
Svizzera
1 gior
Un nuovo virus trasmesso dalle zecche anche in Svizzera
Oltre alla meningoencefalite c’è anche l’Alongshan. In fase di sviluppo un test diagnostico per individuarlo
Svizzera
1 gior
Palazzo federale, area sgomberata per oggetto sospetto
L’allarme è scattato poco prima di mezzogiorno. Chiarimenti sono in corso da parte delle forze dell’ordine
© Regiopress, All rights reserved