laRegione
04.09.22 - 12:00
Aggiornamento: 15:14

Crisi energetica, Cantoni critici con il Consiglio federale

La Conferenza dei governi cantonali scrive al governo per esternare le sue perplessità sulla gestione del tema. E chiede maggiore coinvolgimento

Ats, a cura di Red.Web
crisi-energetica-cantoni-critici-con-il-consiglio-federale
Keystone
C’è tensione tra Cantoni e Palazzo federale

I Cantoni criticano l’operato del Consiglio federale in materia di politica energetica. Ne dà notizia oggi Le Matin Dimanche, citando una lettera dai contenuti severi inviata mercoledì dalla Conferenza dei governi cantonali (CdC) al governo.

E pensare, scrive il domenicale, che quello stesso giorno, a Berna, loro rappresentanti partecipavano alla conferenza stampa di Guy Parmelin e Simonetta Sommaruga con la quale i due ministri lanciavano ufficialmente la campagna in favore del risparmio energetico.

Nella missiva, indirizzata a tutto l’Esecutivo, e della quale il giornale ha avuto visione, la CdC critica in primo luogo di non essere abbastanza coinvolta nella strategia, tanto da chiedersi se a livello federale tutti siano al corrente del fatto che le decisioni della Confederazione debbano poi essere applicate da Cantoni e Comuni. Rimproveri vengono mossi anche per la mancanza di dialogo.

La CdC chiede ancora una volta l’istituzione di uno Stato maggiore di crisi permanente e interdipartimentale e afferma di non capire perché a ogni crisi vengano create nuove strutture. La missiva termina chiedendo un dibattito urgente per trovare il modo di migliorare la situazione, che viene definita "profondamente insoddisfacente".

Interpellato dallo stesso domenicale, il portavoce del Consiglio federale, André Simonazzi, puntualizza che l’Esecutivo risponderà tramite i canali istituzionali e non attraverso i media, e ricorda che i Cantoni sono parte integrante delle strutture di crisi istituite. "Una pandemia non è una crisi energetica e non richiede le stesse competenze", aggiunge.

In agosto l’Unione svizzera delle arti e mestieri (Usam) aveva scritto a Guy Parmelin muovendo critiche per il lavoro svolto con lo scopo di evitare una carenza di energia elettrica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
45 min
I conti in tasca ai Consiglieri federali
Per ciascuno dei ‘sette saggi’ uno stipendio annuo di 456mila franchi, auto di rappresentanza, auto di servizio e abbonamento generale in 1a classe
Svizzera
1 ora
Sotto l’albero mattoncini Lego e console di gioco
A poche settimane dal Natale, Digitec Galaxus fa una radiografia dei regali più gettonati per chi fa spesa online
Svizzera
2 ore
Nella foresta di Welschenrohr ci sono anche i bisonti europei
È articolato sulla durata di dieci anni il progetto che mira alla reintroduzione dell’animale nel Giura solettese
Svizzera
2 ore
L’inflazione non incide sul tasso ipotecario
Quello di riferimento, che serve a determinare le pigioni degli appartamenti in affitto, resta ancorato all’1,25%
Svizzera
14 ore
Ottobre col segno negativo per le vendite al dettaglio
Nel decimo mese dell’anno il giro d’affari ha conosciuto una contrazione del 2,7% rispetto a quello precedente. Stabilità invece su base annua
Svizzera
16 ore
Fermato un uomo in un’area di sosta con 10 kg di cocaina
Incastrato dal fiuto di Arani von der Lodeburg. L’uomo era stato controllato nei pressi di Würenlos, mentre procedeva in direzione di Berna
Svizzera
17 ore
Ancora troppo poco diffusa la cultura del ‘Nutri-Score’
Per il Consiglio federale, la popolazione va maggiormente sensibilizzata sul sistema di caratterizzazione nutrizionale degli alimenti
Svizzera
17 ore
Serata ‘calda’ per i pompieri grigionesi: doppio intervento
Principi di incendi con danni materiali a Fanas (a causa di una candela) e Bargung. Una persona portata all’ospedale per sospetta intossicazione da fumo
Svizzera
18 ore
Critiche alla Posta per il suo ruolo in rapporto alle Pmi
L’Usam rimprovera al gigante giallo la sua posizione predominante nel monopolio delle lettere, sfruttata anche in altri ambiti
Svizzera
19 ore
Scomparsa da giovedì, ritrovata morta a Brügg
Il corpo della donna, una 76enne spagnola residente a Bienne, è stato rinvenuto privo di vita in una chiusa del canale Nidau-Büren
© Regiopress, All rights reserved