laRegione
02.09.22 - 10:56
Aggiornamento: 16:25

Primato di impieghi a livello nazionale

L’incremento di posti di lavoro del 3,2% (pari a 4,1 milioni a tempo pieno) rappresenta il balzo in avanti più marcato da inizio statistiche (1991)

Ats, a cura di Red.Web
primato-di-impieghi-a-livello-nazionale
Ti-Press
Importante passo avanti della ristorazione, anche se non ancora ai livelli pre-pandemia

Ulteriore forte aumento dell’occupazione in Svizzera: nel secondo trimestre sono stati contabilizzati 5,3 milioni di posti di lavoro, il 3,2% in più dello stesso periodo del 2021, per un totale di 4,1 milioni di equivalenti a tempo pieno (pure +3,2%).

La progressione di 164’000 impieghi sull’arco di un anno rappresenta l’incremento più forte da quando vengono rilevati questo tipo di dati, cioè dal 1991, osserva l’Ufficio federale di statistica (Ust). La crescita ha interessato sia il settore secondario dell’industria e delle costruzioni (+2,2% +23’000) che quello dei servizi (+3,4%, +140’000). L’occupazione è aumentata anche nel confronto con i primi tre mesi dell’anno: +0,7% al netto degli effetti stagionali.

A livello di singoli settori e tornando alle variazioni su base annua, va sottolineata la forte crescita nel ramo alberghiero e della ristorazione (+17,3%, +37’000); il comparto non ha però ancora raggiunto i livelli pre-pandemici, vi è ancora un ammanco di 11’000 posti rispetto al primo semestre 2019. Dinamismo è stato mostrato anche dai segmenti trasporti e comunicazione (+4,0%), sanità (+3,7%) servizi alle imprese (+2,4%), attività manifatturiere (+2,2%), finanza e assicurazioni (+2,1%), costruzioni (+2,0%) e istruzione (+1,9%). Più contenuta è stata invece la crescita nel commercio (+0,7%).

In Ticino la locomotiva è il terziario

Nell’ottica regionale, dappertutto l’occupazione cresce, con tassi che vanno dal +2,4% della Svizzera nordoccidentale e dell’Espace Mittelland al +4,3% della Svizzera centrale. La Svizzera Orientale, che comprende i Grigioni, mette a referto +3,4%, mentre il Ticino segna +3,5%: a sud delle Alpi va comunque segnalata la dicotomia fra gli andamenti dei settori secondario (-0,6%) e terziario (+4,6%). Concretamente, da Airolo a Chiasso gli impieghi (a tempo pieno e parziale) sono 242’000, di cui 50’000 nell’industria e nella costruzione, nonché 192’000 nei servizi.

Tornando a livello nazionale, nel secondo trimestre si contavano 128’000 posti liberi, 39’000 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+45,5%). Il tasso rispetto al totale è del 2,3%. Stando all’Ust, le difficoltà nel reclutamento di personale qualificato sono fortemente aumentate rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, in particolare nel ramo delle attività manifatturiere.

Nel suo barometro dell’impiego pubblicato oggi l’Ust getta anche uno sguardo al futuro. Le imprese che intendono mantenere stabili il proprio organico nel trimestre successivo rappresentano il 68,9% dell’occupazione totale (contro il 71,7% del secondo trimestre 2021), quelle che al contrario prevedono di aumentare gli effettivi erano all’origine del 15,9% degli impieghi (12,2% nello stesso periodo dell’anno scorso) e quelle che pensano di ridurli il 2,6% (3,2%). L’indicatore delle prospettive d’impiego calcolato in base a tali dati è salito leggermente rispetto all’anno scorso, a 1,08 punti (+2,3%), superando il valore di 1,00 per tutti i rami e tutte le grandi regioni. Come noto la scala dell’indicatore va da 0,50 (riduzione dell’occupazione) a 1,50 (aumento).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Consiglio degli Stati, Brigitte Häberli-Koller eletta presidente
La turgoviese del Centro prende il posto di Thomas Hefti (Plr/Gl) che ha deciso di non presentarsi alle elezioni federali del prossimo ottobre
Svizzera
11 ore
Pirati della strada, pene severe ma eccezioni possibili
Dopo il Nazionale, marcia indietro anche agli Stati sull‘attenuazione delle pene. Si introducono però attenuanti per chi sgarra per la prima volta
Svizzera
12 ore
Saranno quasi 200 i milioni di franchi destinati all’ambiente
Lo ha deciso il Consiglio degli Stati per 29 voti a 16, approvando una proposta di minoranza della verde Adèle Thorens Goumaz
Svizzera
16 ore
Nessuna sanzione disciplinare contro Roger Köppel
Il consigliere nazionale Udc era sospettato di aver violato il segreto d’ufficio per alcune dichiarazioni sul suo canale video
Svizzera
23 ore
Circolazione e cure infermieristiche nel menu invernale a Berna
Al via la sessione invernale che eleggerà anche i consiglieri federali in sostituzione di Maurer e Sommaruga e i nuovi presidenti delle due Camere
Svizzera
23 ore
Oggi a Berna il tradizionale mercato delle cipolle
Nella capitale un centinaio di pullman turistici da tutta la Svizzera e dall’estero
elezioni cantonali
1 gior
Svitto: il Plr difende il seggio nel governo al ballottaggio
Damian Meier si è infatti imposto sulla concorrente dei Verdi liberali Ursula Lindauer. Il governo locale è interamente in mano ai partiti borghesi
alle urne
1 gior
Clima, tasse e giustizia: si è votato in otto Cantoni
Riforma giudiziaria nei Grigioni. A Basilea Città, zero emissioni di gas serra dal 2037. Deduzioni fiscali aumentate per la cassa malati nel Canton Zurigo
Svizzera
2 gior
Sergio Mattarella in visita di Stato nella Confederazione
All’ordine del giorno le relazioni bilaterali, la situazione della guerra in Ucraina, la politica europea e il Consiglio di sicurezza dell’Onu
Svizzera
2 gior
Dopo Sommaruga: Baume-Schneider e Herzog su ticket femminile
Lo ha deciso il gruppo parlamentare del Partito socialista. La consigliera agli Stati e la senatrice basilese in corsa per il Consiglio federale.
© Regiopress, All rights reserved