laRegione
31.08.22 - 13:40
Aggiornamento: 15:33

Stangata elettrica in Romandia: bolletta più cara del 49%

Per alcuni consumatori il rincaro potrà toccare anche punte del 61%. Per un appartamento di 4 locali, la spesa sarà di circa 23 franchi al mese

Ats, a cura di Red.Web
stangata-elettrica-in-romandia-bolletta-piu-cara-del-49
Keystone
Aumenti ‘storici’

Boom dei prezzi dell’elettricità nella Svizzera romanda: nel 2023 le tariffe praticate da Romande Energie – il principale rifornitore dell’area – saliranno del 49% per la grande maggioranza delle economie domestiche, con punte del 61% per alcuni profili di consumatori.

In un comunicato l’impresa non esita a definire storici gli aumenti, frutto di un contesto ritenuto eccezionale. "Le ragioni del rincaro sono molteplici, ma includono le condizioni meteorologiche, gli eventi geopolitici, la mancata disponibilità di gran parte del parco nucleare francese e il ritardo nella diffusione delle energie rinnovabili", spiegano i vertici dell’azienda con sede a Gland (Vd). Inoltre "la sospensione dei negoziati sull’accordo quadro con l’Unione Europea non facilita le discussioni con i Paesi limitrofi e minaccia la nostra capacità di importare elettricità in inverno".

Grazie alle sue strategie di acquisto Romande Energie afferma di essere riuscita ad assicurare un prezzo stabile nel 2022, ma per l’anno prossimo le cose cambiano. "L’aumento storico del prezzo del chilowattora (kWh), le scarse precipitazioni di inizio anno e la recente siccità contribuiscono ad accrescere la nostra dipendenza dai mercati all’ingrosso".

Concretamente quindi un appartamento di 4 locali con un consumo annuo di 2’500 kWh vedrà la fattura (senza Iva) passare da 579 franchi nel 2022 a 859 l’anno prossimo. Il maggiore onere mensile sarà quindi dell’ordine di 23 franchi.

L’evoluzione in atto presenta comunque anche un aspetto positivo. I produttori di energia rinnovabile si vedranno riconoscere un ritocco significativo della tariffa dell’elettricità immessa nella rete: il prezzo passerà da 9,5 a 18,6 centesimi al kWh. Romande Energie conferma quindi la sua politica che mira a riprende l’energia a una tariffa simile a quella praticata nei confronti dei clienti (si intende solo la parte energia, cioè escludendo le tasse e i costi di rete).

L’impresa ricorda anche che sussistono incertezze sulla sicurezza dell’approvvigionamento a partire dal prossimo inverno. "Non si possono escludere penurie di elettricità", scrive la dirigenza. Per ridurre il consumo di energia è necessario attuare immediatamente cambiamenti sociali e di stile di vita. Ai clienti che desiderano valutare la propria bolletta la società, a partire da inizio settembre, metterà a disposizione un simulatore. L’impresa incoraggia inoltre economie domestiche e imprese ad adottare tutte le misure possibili per ridurre il consumo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
‘Il no allo Spazio economico è stata una decisione sbagliata’
Per il presidente dei Verdi liberali Jürg Grossen, con i bilaterali ‘le relazioni con l’Unione europea sono come una caldaia piena di buchi’
Svizzera
2 ore
Ecco la proposta: un arrocco Cassis-Berset
È l’idea avanzata dal Partito socialista: uno scambio nella conduzione dei dipartimenti degli Esteri e dell’Interno
Svizzera
3 ore
Successione di Sommaruga e Maurer, mercoledì il giorno ‘x’
La lunga giornata che sfocerà nell’elezione dei due nuovi consiglieri federali inizierà alle 8 con la seduta a camere riunite
Svizzera
4 ore
Fuga di dati, la perdita di fiducia è enorme
Un avvocato specializzato in questo ambito torna sulla vicenda che vede protagonista il Dipartimento cantonale di giustizia zurighese
Svizzera
4 ore
I ticket a due sono la regola, a tre l’eccezione
Elezione in Consiglio federale: istruzioni per l’uso in vista dell’elezione dei nuovi consiglieri federali
Svizzera
5 ore
Tre persone travolte da una slavina: morto un 24enne
Incidente in montagna con esito letale nei Grigioni, lungo la via che dal passo della Flüela porta al Piz Radönt
Svizzera
6 ore
Caduta fatale su un crinale nella regione di Grandvillard
A perdere la vita è stato un escursionista 21enne, precipitato per circa 400 metri in prossimità del Vanil Noir, nel canton Friborgo
Svizzera
7 ore
I conti in tasca ai Consiglieri federali
Per ciascuno dei ‘sette saggi’ uno stipendio annuo di 456mila franchi, auto di rappresentanza, auto di servizio e abbonamento generale in 1a classe
Svizzera
8 ore
Sotto l’albero mattoncini Lego e console di gioco
A poche settimane dal Natale, Digitec Galaxus fa una radiografia dei regali più gettonati per chi fa spesa online
Svizzera
8 ore
Nella foresta di Welschenrohr ci sono anche i bisonti europei
È articolato sulla durata di dieci anni il progetto che mira alla reintroduzione dell’animale nel Giura solettese
© Regiopress, All rights reserved