laRegione
25.08.22 - 09:51
Aggiornamento: 17:17

Shock elettrico: cifre in profondo rosso per Alpiq

Perdita di ben oltre mezzo miliardo nel primo semestre per il gruppo energetico, contro l’utile di 16 milioni dei primi sei mesi del 2021

Ats, a cura di Red.Web
shock-elettrico-cifre-in-profondo-rosso-per-alpiq
Keystone
La Ceo Antje Kanngiesser

Una perdita abbondantemente oltre il mezzo miliardo di franchi in soli sei mesi. Il gruppo energetico Alpiq ha archiviato il primo semestre con un risultato negativo netto per 592 milioni di franchi, a fronte di un utile di 16 milioni realizzato nella prima parte del 2021.

"L’eccezionale volatilità e gli aumenti estremi dei prezzi dell’elettricità hanno portato a pagamenti di garanzia molto più elevati per i volumi di produzione coperti", spiegano i vertici della società. "Queste garanzie sono di natura temporanea e saranno interamente rimborsate al momento della consegna dell’energia".

I forti aumenti dei prezzi hanno comportato un balzo del fatturato, che è passato da 2,7 a 6 miliardi di franchi. Il risultato operativo a livello Ebitda (cioè prima di interessi, imposte, svalutazioni e ammortamenti) è crollato da +141 milioni a -566 milioni. "In questo contesto estremamente difficile, siamo riusciti a migliorare la nostra performance operativa, a rafforzare il nostro contributo alla sicurezza degli approvvigionamenti e, allo stesso tempo, a impostare un percorso strutturale fondamentale per il futuro", commenta la Ceo Antje Kanngiesser.

Alpiq ha sede a Losanna e dà lavoro a circa 1’230 persone. Il gruppo è nato nel 2009 dalla fusione fra Atel (Aare e Ticino Sa di Elettricità) ed Eos (Energie Ouest Suisse). Messa in difficoltà dall’evoluzione del mercato dell’energia elettrica, nel 2018 l’azienda aveva venduto le sue attività industriali, riducendo in tal modo le sue dimensioni. La società è attiva a livello internazionale offrendo ai clienti soluzioni nel campo della produzione e della commercializzazione di energia. Produce energia idroelettrica da oltre cento anni e ha anche partecipazioni in due centrali nucleari elvetiche (Gösgen e Leibstadt), nonché in impianti termici, eolici e fotovoltaici in Europa. Nel 2019 i principali azionisti hanno tolto il gruppo dalla Borsa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
15 min
Caduta fatale su un crinale nella regione di Grandvillard
A perdere la vita è stato un escursionista 21enne, precipitato per circa 400 metri in prossimità del Vanil Noir, nel canton Friborgo
Svizzera
1 ora
I conti in tasca ai Consiglieri federali
Per ciascuno dei ‘sette saggi’ uno stipendio annuo di 456mila franchi, auto di rappresentanza, auto di servizio e abbonamento generale in 1a classe
Svizzera
1 ora
Sotto l’albero mattoncini Lego e console di gioco
A poche settimane dal Natale, Digitec Galaxus fa una radiografia dei regali più gettonati per chi fa spesa online
Svizzera
2 ore
Nella foresta di Welschenrohr ci sono anche i bisonti europei
È articolato sulla durata di dieci anni il progetto che mira alla reintroduzione dell’animale nel Giura solettese
Svizzera
2 ore
L’inflazione non incide sul tasso ipotecario
Quello di riferimento, che serve a determinare le pigioni degli appartamenti in affitto, resta ancorato all’1,25%
Svizzera
14 ore
Ottobre col segno negativo per le vendite al dettaglio
Nel decimo mese dell’anno il giro d’affari ha conosciuto una contrazione del 2,7% rispetto a quello precedente. Stabilità invece su base annua
Svizzera
16 ore
Fermato un uomo in un’area di sosta con 10 kg di cocaina
Incastrato dal fiuto di Arani von der Lodeburg. L’uomo era stato controllato nei pressi di Würenlos, mentre procedeva in direzione di Berna
Svizzera
17 ore
Ancora troppo poco diffusa la cultura del ‘Nutri-Score’
Per il Consiglio federale, la popolazione va maggiormente sensibilizzata sul sistema di caratterizzazione nutrizionale degli alimenti
Svizzera
17 ore
Serata ‘calda’ per i pompieri grigionesi: doppio intervento
Principi di incendi con danni materiali a Fanas (a causa di una candela) e Bargung. Una persona portata all’ospedale per sospetta intossicazione da fumo
Svizzera
18 ore
Critiche alla Posta per il suo ruolo in rapporto alle Pmi
L’Usam rimprovera al gigante giallo la sua posizione predominante nel monopolio delle lettere, sfruttata anche in altri ambiti
© Regiopress, All rights reserved